Magazine Bellezza

Come lavarsi i capelli senza shampoo - 101 - My No Poo Experience

Creato il 13 novembre 2013 da Virginiacarpi
Come lavarsi i capelli senza shampoo  - 101 - My No Poo Experience

Ciao a tutti!!Ho deciso di far partire una "Rubrica" chiamata 101 per riproporre in chiave revisionata e aggiornata i post che hanno avuto in assoluto più visite e Mi Piace su G+.Il primo che ripropongo questo mese è "Come Lavarsi i capelli senza shampoo", ovvero il Metodo No Poo.
Tutto è cominciato nell'Ottobre 2012 durante le mie continue ricerche in rete per un metodo naturale che lenisse la mia ormai convivente psoriasi sulla cute dei capelli. 


Ho quindi scovato per caso chi si lavava la crine senza shampoo per sopperirere a problemi di sfibramento e caduta del capello.Mi sono quindi incuriosita e sono partita nella ricerca puntigliosa del metodo leggendo i commenti di chi l'aveva già provato prima.
Un mese prima, stanca di avere capelli sfibrati e cadenti, nonostante l'uso di un noto shampoo con 5 caratteristiche speciali (-.-), ho deciso di passare ad uno shampoo ecobio adatto per chi come me soffre di psoriasi alla cute... 
Niente tensioattivi solforati ne siliconi. Solo acqua, gel d'aloe vera, decyl glucoside e olio di mandorle dolci...
E' stato una rivelazione! Però ancora non era perfetto perchè qualche problema di itchy scalp me lo dava comunque, e tendenza ad ingrassare il capello molto rapidamente.Al che, per caso, ho visto in google: NO POO.... 
Il no poo, come dice il termine stesso non è altro che 
"NO - shamPOO", ovvero senza shampoo
In pratica gli ingredienti base sono:
Acqua(o infuso) + Bicarbonato di SodioAcqua (o infuso) + Aceto di mele(o succo di limone)
Lo "shampoo" vero e proprio è dato da una pappetta, pù o meno densa, di acqua e bicarbonato di sodio, con acqua sostituibile da altre soluzioni da me già testate, e che vi elenco alla fine di questo post.
Il pH della cute è normalmente 4.5 - 5 ma, con il lavaggio a base di bicarbonato, il pH si alza e quindi necessita di un'ulteriore risciacquo/lavaggio con una soluzione acidificante per riportarlo al valore naturale della pelle. 
L'aceto di mele al 5-10% (o più) è la miscela perfetta per un risciacquo finale utile per: 
  • districare, 
  • ammorbidire
  • lucidare il capello
  • nonchè chiuderne le squame 
rendendolo quindi più forte e sodo al tatto.
Il No Poo si basa quindi principalmente sull'azione meccanica svolta dalla polvere di bicarbonato sul cuoio capelluto e capello, allontanando lo sporco e quindi anche il grasso. Mi raccomando di agire solo ed eslusivamente sulla cute. Il resto della chioma verrà pulito da ciò che rimane sulla cute e che tenderà a scivolare verso il basso durante il risciacquo.Un'abbondante risciacquo con acqua, e poi con una soluzione molto diluita di aceto di mele, renderà i Vs capelli bellissimi e lucidi!Ma fate attenzione.....
Non sperate di trovare questo risultato immediatamente aver smesso con i normali shampoo commerciali. 
Al capello, e alla cute, serve tempo per auto-equilibrarsi e sebo-regolarsi, quindi i primi tempi il capello tenderà ad ingrassarsi molto velocemente dandovi una senzazione quasi di sporco/unticcio. 
Affinchè il No-Poo sia efficace ci vorrà quindi almeno 1 mese, e poi almeno altri 2-3 mesi per entrare a pieno regime.Ormai è quasi Novembre ed è un anno esatto che uso questo metodo con un risultato soddisfacente e visibile: capelli più resistenti e sodi, che si spezzano di meno, e naturalmente psoriasi lenita.
Le domande più frequenti che la gente mi fa quando scopre cosa uso per lavare i capelli sono:
- Ma non puzzi di aceto dopo? No non puzzano assolutamente. Il bicarbonato fa da anti-odore, e l'odore di aceto svanisce dopo l'asciugatura. Se volete basta mettere dell'olio essenziale di limone nella pappetta "no-poo" o nel balsamo all'aceto (previa diluizione dell'olio in pche gocce di alcool per dolci) per sapere di buono ;-)
- Ma non irrita la cute il sale? 
Assolutissimamente no! Non irrita la cute in quanto viene massaggiato con delicatezza e poi lavato via, riprendendo il lavaggio dopo 4 giorni.
- Quanto dura lo shampoo? La durata del lavaggio dipende da alcuni fattori: alimentazione, ormoni e periodo dell'anno. L'alimentazione incide molto sull'untuosità della cute, infatti se mangiate verdura e frutta, e tanta, scoprirete che i vs capelli rimarranno puliti anche per 4 giorni, se invece vi riempite di roba unta vedrete che al 2° giorno son già da lavare.... :-)Il periodo dell'anno è importante, perchè d'estate il caldo afoso porta a sudare noi e la ns cute, ungendo quindi maggiormente i capelli alla base. 
D'inverno invece con le sue nebbie e smog, sui capelli rimane una patina di sporco che li rende opachi e "brutti".Nonostante questi avvertimenti che tutti noi conosciamo a distanza di un anno dall'inizio della "terapia" No-Poo il lavaggio dura almeno 3-4 giorni. Solitamente lo prolungo usando uno shampoo secco, che magicamente mi lenisce anche l'eventuale psoriasi.
Dicevo poco sopra delle sostituzioni e dei vari No Poo da me provati.
Eccole elencate di seguito con il rispettivo punteggio/risultato, ma sempre da intendersi sulla mia personale esperienza, e tipo di capello.
Acqua(o altro) +Bicarbonato di Sodio
  • Gel d'aloe/gel semi di lino/bicarbonato: Lascia capelli morbidi però, personalmente, mi ha dato qualche problema di prurito, cosa che ho notato anche facendo un impacco solo con gel semi di lino.  Voto 6.
  • Argilla verde/acqua: Lascia i capelli puliti ma, l'argilla verde, se non ben lavata e risciacquata, lascia delle particelle di polvere tra i capelli che li rendono poi stopposi e difficili da pettinare. Puliti ma difficile da gestire. Voto 5.
Come lavarsi i capelli senza shampoo  - 101 - My No Poo Experience
  • Succo di cipolla/gel d'aloe/latte di cocco/bicarbonato: per me il migliore!. Capelli puliti, lavaggi duraturo, e psoriasi addio!.  L'odore di cipolla se ne va via dopo l'asciugatura ma lo si può mascherare con dell'olio essenziale di limone/rosmarino. Voto 10+!.

Come lavarsi i capelli senza shampoo  - 101 - My No Poo Experience
  • Succo di limone/cetriolo frullato (no bicarbonato): è ideale per chi ha il capello abbastanza grasso con l'effetto bicarbonato sostituito dai granellini della polpa del cetriolo, che comunque tendono a sciogliersi e a venir lavati via. Anche qui capelli morbidissimi e in più non necessita del risciacquo acido finale. Psoriasi lenita e lavaggio con durata di 3/4 gg come il no-poo classico. Voto 10!

Come lavarsi i capelli senza shampoo  - 101 - My No Poo Experience
  •  Latte di cocco/bicarbonato/oe limone: ideale per l'estate x lavaggi frequenti, infatti ho usato poco bicarbonato che al tatto si sente molto poco. Lascia i capelli lievemente profumati di cocco, e il capello è morbidissimo ma untuoso al tatto. Voto 4!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines