Magazine Diario personale

Come nuvole

Da Apolide

Come nuvole

Non posso immaginare
i miei giorni
senza un tuo sorriso
senza le tue parole
mi sento vuoto,
perso,
un buco nell’anima
taglia il mio essere

Ti voglio per me
con le tue apparenti
debolezze, che sono
forza spirituale,
con i tuoi timori
che sono dolcezza
e bontà profonda,
di un’anima pura e vera

Come nuvole bianche
scorreremo il cielo,
assieme ci incontreremo
ancora, e ancora
nel percorso della vita
e ci fonderemo assieme,
a disegnare
lassù, in alto
una figura nuova
un disegno più fantastico
un’immagine del cuore

Perché sei mia
ed io tuo,
perché noi,
riuniti dal destino
o dalla Sua mano
sì, perché noi
ci amiamo,
e questo basta

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :