Magazine Salute e Benessere

Come scegliere le scarpe da corsa

Creato il 20 settembre 2010 da Marco Caggiati

A volte mi capita di dare per “scontato” alcune cose che fanno parte della mia vita da sempre….. e che ritengo ovvio siano “patrimonio” di tutti…

Una di queste è la scelta delle scarpe con le quali percorrere i miei allenamenti podistici!

Do per scontato anche che tutti sappiano che, per correre…, non bisogna usare le prime scarpe con la suola di gomma che si trovano nella scarpiera!!!

Invece, come raccontato nell’ultimo post che ho scritto, vedo costantemente persone che corrono con scarpe assolutamente inadatte!

Ne vedo di tutti i colori: Superga, Hogan, Geox e addirittura “Spadrillas”!!!

:-D

Lo dico sempre a tutti i miei clienti: “risparmia dove vuoi.., ma non sulle scarpe da corsa!!!!”. Anche perchè sono relativamente a buon mercato!!

Quindi oggi ti voglio insegnare come vanno scelte le tue scarpe da corsa!

Esistono numerosi produttori e di seguito ti elenco i principali in rigoroso ordine alfabetico:

  • Adidas
  • Asics
  • Brooks
  • Diadora
  • Mizuno
  • New Balance
  • Nike
  • Saucony
  • Scott

Ne esistono altri che producono scarpe che vengono “vendute” come idonee…, ma in realtà sono “babbucce” che vanno bene al massimo per camminare…. Quindi ti consiglio di direzionarti sulle marche appena elencate.

Ti starai sicuramente chiedendo: “quali saranno le migliori?”

La risposta è tutte e nessuna! Questo perchè ognuno deve trovare quella che gli calza a “pennello”, che si adatti perfettamente alla conformazione del suo piede (pianta larga o stretta per esempio……).

Quindi àrmati di pazienza e provane  diverse marche! Il primo consiglio che ti posso dare è di evitare qualsiasi tipo di considerazione estetica, in primis perchè le scapre da corsa sono, nella maggior parte dei casi, bruttine e secondo perchè l’importante e che siano comode!

:-)

Adesso devi fare molta attenzione perchè ti sto insegnando una cosa che difficilmente i commercianti dicono.

Le scarpe da corsa vengono catalogate (è una codifica a livello mondiale) in quattro differenti tipi che considerano la pesantezza della scarpa ed il suo conseguente grado di “protezione”.

Infatti le scarpe vengono catalogate in:

A1

Scarpa molto leggera (sotto i 250 gr), con poca suola, adatta a corridori leggeri e/o molto veloci. Indicativamente intorno ai 60/65 kg o che corrano sotto i 3 minuti e 30 secondi al km. Questo perchè un corridore leggero non ha bisogno di tanto materiale ammortizzante nella suola. Se se invece il corridore è pesante (75/80Kg o più) ma è in grado di correre velocemente, il suo appoggio a terra sarà tutto improntato sull’avampiede (quindi è inutile avere un tallone molto ammortizzato). Una scarpa leggera permette di portarsi dietro meno peso e quindi, sulla distanza, affaticare meno la muscolatura. Possono essere usate anche da soggetti pesanti ma per brevi distanze (5/10 km max). Sono scarpe poco “stabili” che obbligano l’utilizzatore ad utilizzare molto la muscolatura del piede.

A2

Scott Makani A2

Le scarpe di categoria “A2″ sono leggermente più pesanti ( tra i 250 e i 290 gr) rispetto ad una di categoria “A1″ e sono adatte per podisti sempre leggeri e/o che corrono abbastanza velocemente (tra i 3′:30″ e i 4′:10″ al Km). Hanno la suola più spessa e sono maggiormente ammortizzanti. Non adatte a persone pesanti (superiori agli 80/85kg). Vengono prodotti pochi modelli e quindi è difficile trovarle rispetto alle altre.

A3

Mizuno A3

La categoria “A3″ inizia ad essere la “classica” scarpa con la quale iniziare a correre; di peso medio/alto (da 290 a 390 gr) ha una buonissima capacità ammortizzante senza però essere eccessivamente pesante. Ideale per corse lunghe (superiori ai 10 km) e per runners pesanti (sup agli 80kg) o che corrono sopra i 4′ e 10” al km.

A4

Nell’ultima categoria, la “A4″ rientrano le scarpe più pesanti e protettive, con la suola più spessa ed ammortizzante. Ideale per i runners pesanti e per chi corre lentamente (superiore ai 5 minuti al km). Scarpe ideali anche per chi soffre di lombalgia o di problematiche ai talloni. La scarpa “A4″ funge da ammortizzatore degli urti contro il suolo ad ogni passo.

A5

Le scapre della categoria “A5″ sono scarpe cosiddette da “trail running” ovvero da corsa fuoristrada, in campagna o in montagna. Sono caratterizzate da una grande capacità ammortizzante, ottima stabilità e la suola “artigliata” per migliorare la presa sul terreno scivoloso. Non adatte alla corsa su asfalto, perchè inutilmente pesanti. Un ottimo produttore, di questa tipologia di scarpa, è la Salomon (non produce altre tipologie di scarpe da running).

A6

A6 Scarpe da jogging

Le scarpe della categoria “A6″ vengono definite scapre da Jogging e qualcuno le consiglia come scarpe per podisti principianti. Io dico che vanno bene solo per camminare e sono scarpe da “cazzeggio” (scusami il francesismo…..

:-)
). Vietato correrci!!! Attenzione perchè spesso sono anche scarpe “fashion” e costano moltissimi soldi! Quindi se ti serve una scarpa per camminare, ti consiglio una scarpa A3, che costa la metà ed è tecnologicamente migliore!!!!
:-)

A7

A7 scarpe da pista

Sono catalogate come scarpe “A7″ tutte le scarpe da corsa da utilizzare in pista. Sono scarpe molto leggere con la suola chiodata. Si possono utilizzare anche per le corse cosiddette “campestri”. Sono scarpe da “atleti”, non adatte ai podisti occasionali. Non si possono usare su asfalto e hanno un potere ammortizzante nullo.

ALTRE COSE DA SAPERE

Oltre al livello di ammortizzamento della scarpa occorre sapere che è bene acquistarle di un numero o mezzo numero in più rispetto ad una scarpa “normale”. Questo perchè, quando si corre, il piede tende ad andare “in avanti” e, passo dopo passo, le dita si vanno a schiacciare contro la tomaia, subendo noiose e dolorose escoriazioni fino anche a schiacciare le unghie delle dita più lunghe (solitamente l’alluce o il secondo dito del piede).

Inoltre, soprattutto nella categoria “A3 ed A4″, esistono anche differenti tipologie di “appoggio”. La maggior parte delle scarpe ha un appoggio cosiddetto “neutro” per coloro che non hanno dismorfismi del piede (piede pronato o supinato). Esistono però scarpe create appositamente per correggere il principale “difetto” d’appoggio del piede che è “l’iperpronazione”. Infatti le scarpe per correggere la iperpronazione si chiamano “antipronazione”.

L’appoggio del piede va valutato attentamente e nella maggior parte dei casi è radicato fin dall’età infantile e/o adolescenziale, quindi bisogna porre attenzione prima di cercare “compensazioni”.

Ciò vuol dire che, se ti viene riscontrato un appoggio pronato, non significa che tu debba compensarlo, in quanto tutta la tua struttura muscolo, tendineo e articolare che sta a monte (caviglie, ginocchia, anche e colonna vertebrale) lo ha già compensato in maniera fisiologica. In tal caso una compensazione esterna potrebbe creare più problemi che benefici……

Quindi ti consiglio di acquistare una scarpa “neutra” e poi eventualmente (se si presentano problemi a piedi e tendini) cercare una correzione, affidandoti a professionisti del piede, che effettueranno indagini computerizzate del tuo appoggio e valuteranno il da farsi.

IN SINTESI

Se sei un/a principiante acquista una scarpa A3 o A4 con appoggio neutro, di un numero o mezzo numero più grande che ti sia MOLTO comoda. Non scendere a compromessi come si fa a volte con le scarpe “eleganti”. Qualsiasi piccolo fastidio o sfregamento all’interno della scarpa viene amplificato notevolmente durante e dopo una corsa. Quello che ti sembrava un piccolo fastidio diventa un grosso problema!!

:-(

Se quando corri ti fanno male i piedi (intendo la muscolatura plantare) vai a fare un esame computerizzato del piede e valuta l’inserimento nella scarpa di un plantare fatto ad “hoc” per la forma del tuo piede.

Ti consiglio di acquistare le tue scarpe in negozi fitness specializzati, dove ti offrono anche la possibilità di provarle all’interno del negozio su un tapis roulant apposito.

Un’ultima cosa: se entri in un negozio, chiedi di farti vedere delle scarpe da corsa A3 e il commesso ti guarda con l’espressione di uno che ha appena visto un extra terrestre…, saluta e vai da un’altra parte…..!!

:-)

Spero di essere stato esaustivo e di averti fornito utili indicazioni per l’acquisto delle tue nuove scarpe da running!

Ciao a presto al prossimo articolo!

:-)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog