Magazine Scuola

Come un viaggio

Creato il 13 settembre 2010 da Sandra

COME UN VIAGGIO
Inizia in questi giorni, per tantissimi bimbi , il lungo ed avventuroso viaggio in quello che è stato il mio mondo per tanto  tempo: la scuola elementare, oggi detta "primaria".Ogni anno un'emozione che si rinnova: l'inizio o il proseguimento del viaggio. Emozione cha appartiene a tutti quanti: maestri, genitori e bimbi.
..."...Oggi è facile viaggiare...però spesso sono viaggi poveri, senza sapore. Gli occhi vedono montagne e mari di sfuggita; il corpo non li tocca, la mente non li capisce. La gente fugge via come una foresta di statue. Non c'è nemmeno il tempo della nostalgia. Una volta i viaggi erano fatti di annunci, preghiere, battaglie, smarrimenti, riposi, esplorazioni, terrori, scoperte, pene, fame, sazietà, desideri propri ed altrui, ricordi, disperazioni, felicità, nostalgie, ritorni...non si viaggiava per vedere, ma per fare: il viaggio era un grande lavoro. I viaggi erano fatti di tempo, duravano una parte della vita, erano vivi..."...Da "Il re dei viaggi, Ulisse" di Roberto Piumini
Questo meraviglioso libro è stato letto ed amato da me e da tanti miei alunni. Tre anni fa nella mia ultima quinta divenne, tra numerose altre attività, occasione di riflessione sul "viaggio" in dirittura d'arrivo. Di qui una serie di affettuosi messaggi rivolti ai bambini più piccoli della scuola, quelli che da poche settimane avevano iniziato la loro avventura: i bambini delle prime classi. 
Ecco, quindi, la   "voce"  di incoraggiamento di bambini verso altri bambini .Scritta dai miei alunni in stampato maiuscolo "perchè molti arrivano in prima sapendo un po' leggere questo carattere" Ovviamente una selezione : i messaggi completi sono molto più lunghi.  COME UN VIAGGIO      L’AMICIZIA E’ UNA GROSSA CATENA....NON DOVETE AVERE PAURA...SE SIETE TRISTI SICURAMENTE QUALCUNO VI VERRA’ A CONSOLARE....NOI, DURANTE QUESTO VIAGGIO ABBIAMO FATICATO MOLTO   COME UN VIAGGIOMA LE FATICHE CI SONO SERVITE AD IMPARARE...IMPARARE IL CORSIVO, QUELLA SI’ E’ STATA PROPRIO UNA COSA DIFFICILE. PERO’, UNA VOLTA IMPARATO, SEI LIBERO....IMPARARE LE TABELLINE E’ STATA ANCHE QUELLA UNA BELLA FATICA!     COME UN VIAGGIO  MA LA PIU’ GROSSA E’ STATA QUELLA DI IMPARARE A STUDIARE...NOI SAPPIAMO CHE SIETE BAMBINI FORTI, PERCIO’ SAPRETE VINCERE, COME ABBIAMO FATTO NOI...E’ UNA SODDISFAZIONE IMPARARE...VEDRETE COME PASSERANNO IN FRETTA QUESTI CINQUE ANNI...ANDRETE IN POSTI FANTASTICI IMPARANDO SEMPRE COSE MOLTO BELLE, GIOCANDO E SCHERZANDO CON LE VOSTRE MAESTRE E I VOSTRI AMICI.... VIVRETE TANTE ESPERIENZE DIVERSE, SEMPRE PIU’ DIFFICILI, MAN MANO CHE SI VA AVANTI, PERO’ SI E’ SEMPRE SODDISFATTI....   COME UN VIAGGIOMI RICORDO CHE UN GIORNO ... NEL BOSCO, CI SIAMO SEDUTI PER TERRA LUNGO IL SENTIERO ...SENTIVAMO IL VERSO DI ALCUNI ANIMALI: IL BATTERE DEL BECCO DEL PICCHIO, IL RONZIO DI ALCUNE API E IL CINGUETTIO DI TANTI PASSERI ... IO E TUTTI GLI ALTRI STAVAMO ZITTI ED  ERAVAMO  MOLTO EMOZIONATI... SPERO CHE CI ANDRETE ANCHE VOI NEL BOSCO ....IO HO SCOPERTO A SCUOLA TANTISSIME COSE UTILI: ADDIZIONI, MOLTIPLICAZIONI, LEGGERE...PUOI SCOPRIRE UN LATO DEL TUO CARATTERE, UN GIOCO... . NON SCORAGGIATEVI MAI...   COME UN VIAGGIOQUANDO SONO ARRIVATO E SONO ENTRATO QUI(a scuola.nd.r.) ERO MOLTO TRISTE, MI SEMBRAVA DI ESSERE IN UN ALTRO MONDO, HO CONOSCIUTO POI MOLTI AMICI E SIMPATICI...VI AUGURO UN BEL VIAGGIO....L’AMICIZIA E’ UN SENTIMENTO DI CONFORTO E DI AIUTO ...VI AUGURO, BAMBINI DI PRIMA, TANTE AMICIZIE NUOVE E INASPETTATE....INIZIATE UN VIAGGIO LUNGO SU QUESTA NUOVA “BARCA”...MA PRIMA O POI ARRIVERETE ANCHE VOI E SARETE FIERI DELLE VOSTRE FATICHE...SICURAMENTE SARA’ STATO BELLO IL VOSTRO VIAGGIO ALL’ASILO...MA ORA CAMBIATE E ARRIVERETE ANCHE VOI, COME NOI, ALLA VOSTRA META....   COME UN VIAGGIOLA NOSTALGIA SECONDO ME E’ LA COSA PIU’ BELLA CHE CI SIA A SCUOLA....LE MAESTRE VI FANNO DA GUIDA E CON LORO FARETE VIAGGI DENTRO MATERIE BELLE COME LA  STORIA...BAMBINI DI PRIMA NON DOVETE AVERE PAURA: IN DUE SETTIMANE POTETE CONOSCERE TUTTA LA SCUOLA!IO HO UNA AMICA CHE DAL PRIMO GIORNO HO SENTITO CHE POTEVAMO ESSERE AMICHE PER SEMPRE ANCHE SE DELLE VOLTE SI PUO’ LITIGARE....     COME UN VIAGGIOIO MI RICORDO LE AMICIZIE NUOVE DEL PRIMO GIORNO IN PRIMA ELEMENTARE: ERO CURIOSA MA ANCHE TRISTE PERCHE’ NON AVEVO LA MAMMA VICINO A ME E PIANGEVO. POI, DOPO AVER CONOSCIUTO BENE I MIEI COMPAGNI, HO CAPITO CHE NON C’ERA BISOGNO DI STARE IN UN ANGOLO TUTTA SOLA; SI IMPARA CHE C’E’ QUALCUNO INTORNO A TE, QUALCUNO CHE VUOLE STARE CON TE: CIOE’ I COMPAGNI. MA ANCHE LE MAESTRE CHE TI DANNO UNA MANO A STARE INSIEME AGLI ALTRI....     COME UN VIAGGIOIL PRIMO GIORNO DI SCUOLA, ERO EMOZIONATA, AGITATA, ANCHE UN PO’ IMPAURITA. FORSE ANCHE VOI SIETE STATI  COSI’ IL PRIMO GIORNO...NON ABBIATE PAURA CHE LE MAESTRE VI LASCINO LI’, VI AIUTERANNO, SE VI SIETE FATTI MALE, SARANNO SEMPRE LI’ A SOCCORRERVI, VI VOGLIONO BENE....   COME UN VIAGGIOQUANDO SONO VENUTA IL PRIMO GIORNO IN PRIMA, CREDEVO LA SCUOLA ORRIBILE. INVECE MI SBAGLIAVO. NON L’AVREI MAI DETTO CHE AVREMMO GUARDATO DEI VIDEO ALL TV: PENSAVO FOSSE PROIBITO.MA LA SCOPERTA CHE MI E’ PIACIUTA DI PIU’ E CHE MAI MI SAREI ASPETTATA E’ CHE LE MAESTRE CI LEGGONO DEI LIBRI....SPERO CHE ANCHE LE VOSTRE MAESTRE LO FACCIANO COSI’ PROVERETE UNA EMOZIONE BELLA COME LA PROVO IO IN QUEI MOMENTI.... COME UN VIAGGIO  VI ASPETTA UN VIAGGIO INTERESSANTE: STUDIERETE IN CLASSE, ESPRIMERETE IL VOSTRO PARERE, FARETE DOMANDE MA NON SOLO. A VOLTE ALCUNI ARGOMENTI LI APPROFONDIRETE FACENDO VIAGGI, ALCUNI LUNGHI E ALTRI DI POCHE ORE. ...L’AMICIZIA PUÒ NASCERE DA SEMPLICI COSE, COME È SUCCESSO A ME. L’HO GUADAGNATA IL PRIMO GIORNO DIVIDENDO UN PEZZO DI PIZZA.
BUONA SCUOLA TUTTI VOI, "PRIMINI" DI QUEST'ANNO.La maestra Sandra
COME UN VIAGGIO


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines