Magazine Cultura

[COMUNICATO STAMPA] Factory Editoriale I Sognatori: reclutamento autori 2015

Creato il 07 febbraio 2015 da Queenseptienna @queenseptienna

banner


Stiamo cercando una ventina di scrittori/scrittrici da inserire nella prima Factory editoriale italiana, nata ufficialmente nell’estate del 2013 e ideale evoluzione della casa editrice I Sognatori (fondata a Lecce nel 2006).

Chi siamo

I Sognatori è la prima factory editoriale italiana, ovvero un modello di casa editrice completamente nuovo, in quanto co-gestita da scrittori, scrittrici, Editore e relativi collaboratori.
La nostra Factory ripudia le strutture piramidali, in cui una sola persona (l’Editore) o un gruppetto di collaboratori (il suo staff) prende ogni decisione, ma si affida a una struttura orizzontale, nella quale tutti coloro che ne fanno parte hanno voce in capitolo nella scelta delle strategie, nell’organizzazione degli eventi, nella gestione degli spazi virtuali e in generale nella conduzione della Factory. Sebbene l’aspetto economico e quello strettamente tecnico vengano gestiti dalla casa editrice (da sempre contraria a fenomeni degradanti come l’editoria a pagamento), ogni autore è chiamato a fornire il suo apporto creativo, intellettuale, umano, in proporzione al proprio tempo e alle proprie capacità.
La Factory è un esperimento basato sull’entusiasmo e sulla voglia di fare di tante persone, con storie, caratteristiche, abilità, sogni differenti, e degli obiettivi ben precisi in comune: superare i limiti della piccola editoria, raggiungere tutti e ovunque, abbattere assieme le nicchie dell’anonimato offrendo ai nostri lettori libri curati e accattivanti, senza mai rinunciare al fattore “qualità”.
Un esperimento che, nel suo piccolo, ha già rivoluzionato il modo di fare editoria qui in Italia. 

Chi può partecipare
Qualunque scrittore/scrittrice che risieda in Italia e abbia più di 18 anni a esclusione di:

  1. chi ha già fatto parte della Factory in passato
  2.  coloro che hanno firmato contratti – in corso di validità – che prevedano vincoli di prelazione.

Cosa inviare
Inviateci del materiale inedito (mai pubblicato da altre case editrici, va bene invece il print-on-demand) in grado di rappresentare le vostre attuali capacità letterarie: dei racconti, ad esempio, o la sezione di un romanzo (meglio un incipit accompagnato dalla sinossi).

L’importante è che – in totale – il materiale sottoposto alla nostra attenzione non sia più breve di 20.000 caratteri spazi inclusi e non oltrepassi i 50.000 caratteri spazi inclusi. Verrà accettato qualunque genere letterario, purché si tratti di narrativa.

Materiale non idoneo verrà scartato a priori.

Attenzione, questo non è un concorso ma una selezione: il materiale spedito servirà solo a capire quali scrittori ammettere e quali no – sulla scorta delle capacità mostrate.
La partecipazione alla fase di reclutamento è da intendersi a titolo gratuito.

Quando inviare

Dal 14 gennaio 2015 al 28 febbraio 2015.

A margine: noi non cerchiamo buoni scrittori e basta. Noi cerchiamo buoni scrittori con un determinato tipo di mentalità, e quindi con queste caratteristiche:

Chi cerchiamo

In breve: solo autori maggiorenni residenti in Italia. Niente pseudonimi. Solo romanzieri e novellieriNiente vincoli di prelazione con altri editori.
Non importa se siete già stati pubblicati oppure no.
Ma c’è molto di più. Noi cerchiamo:

1) autori convinti di voler entrare a far parte di qualcosa di nuovo. Niente scrittori con le idee poco chiare e scarsamente ambiziosi;

2) autori dinamici, volenterosi, coraggiosi, guidati dall’idea del “mutuo soccorso”. Chi verrà accettato nel gruppo dovrà darsi da fare per il bene comune (cfr. il Regolamento Generale). Quelli pigri o rimasti attaccati all’idea del “io scrivo e basta, l’editore pubblica e basta”… rappresentano una tipologia di scrittore che non ci interessa;

3) autori che abbiano un bagaglio culturale serio, o almeno dignitoso, e che amino leggere per davvero – al di là di gusti e naturali inclinazioni. Chi ha letto tre libri in un’intera vita e magari dello stesso autore/genere… farebbe bene a tentare la fortuna con altre case editrici;

4) scrittori che abbiano almeno una vaga idea dell’importanza rivestita dalla piccola editoria in Italia, della ricchezza che questo microcosmo nasconde e dei problemi che deve – non di rado immeritatamente – affrontare per poter restare in piedi;

5) scrittori che sappiano comprendere gli sforzi economici, intellettuali e umani di una casa editrice chiamata a gestire un progetto nuovo, importante, e che in virtù di questa empatia siano disposti – a loro volta – a fornire il proprio appoggio. Il versamento della quota associativa costituirà il passaggio dalle parole ai fatti. Quelli che sanno unicamente chiacchierare… chiacchierino altrove;

6) soprattutto: non vogliamo primedonne, scrittori privi delle giusta dose di umiltà, gente irrispettosa. Nella Factory ci saranno libertà d’azione e libertà di pensiero, garantite e amministrate però da un “arbitro” (l’Editore): la possibilità di avere voce in capitolo non dovrà mai condurre a un travalicamento dei ruoli. Arroganti e prepotenti si tengano a chilometri di distanza da noi.

Se non vi riconoscete in quella descrizione, evitate di spedire alcunché.
Leggeremo i testi in ordine cronologico. Comunicheremo sul sito e sul blog della casa editrice quali autori hanno superato la fase di valutazione, ovviamente da marzo 2015 in poi. Per ora non c’è una data precisa, verrà specificata in seguito – sulla scorta del numero di lavori da vagliare.

Tassa d’ingresso

Le venti persone che supereranno la selezione verranno chiamate ad acquistare 7 libri già editi prima di ufficializzare il proprio ingresso, libri scritti esclusivamente da autori che fanno parte della Factory.

I fondi raccolti verranno utilizzati al 100% per l’attività della factory, a esclusivo vantaggio di tutti gli iscritti. Al di là della quota associativa, non è prevista alcuna tassa per il rinnovo o ulteriori versamenti di alcun genere.

A tempo debito fornirò maggiori chiarimenti.

Si precisa che gli autori selezionati saranno liberi di pubblicare anche con altre case editrici: non è prevista infatti alcuna clausola di prelazione.

Prima di spedire i lavori

Leggere attentamente la presentazione del progetto:

http://wp.me/p20QBD-fU

e il Regolamento Generale

Aldo Moscatelli

www.casadeisognatori.com
facebook: I Sognatori – Factory Editoriale
Twitter: I Sognatori [email protected]
Blog autori: lastranafamiglia.wordpress.com


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :