Magazine Cucina

Confettura di pere, vaniglia e noci

Da Consuelo Tognetti
Quest'anno, dopo essermela cavata "in scioltezza" con la carica dei 101 fichi, mi sono trovata a fare i conti con un'inaspettata valanga di pere!Proprio quel pero che l'anno scorso ha prodotto il giusto necessario (per non essere odiato dalla sottoscritta) e che quest'inverno era stato dato per spacciato, ha saputo sorprenderci con una rinascita strabiliante! Tutto merito delle cure maniacali di mio padre che non si è dato per vinto ed ha saputo coccolarlo come un figlio. Lui l'ha ricompensato con un quantitativo incalcolabile di frutti, pensate che così carico non l'avevamo mai visto ed i rami quasi sono arrivati a toccare il suolo!La natura è davvero incredibile ed ogni volta ne resto piacevolmente colpita!Insomma, dopo un primo sospiro di sollievo nel sapere che il prediletto di mio padre si era salvato da morte certa, le donne di casa si sono dovute occupare dell'immane lavoro di "ubicazione" dei prodotti di tanto amore!Confettura di pere, vaniglia e noci

Detto questo, preparatevi ad una miriade di ricette con questo ingrediente come protagonista, declinato in tutte le varianti possibili che la fantasia umana possa concepire!Intanto che mi ingegno a smaltirle tutte, godetevi la prima confettura di una lunga serie!Confettura di pere, vaniglia e nociDosi x 5 vasetti da 250g e 1 da 150g:

2 kg di polpa di pera

320 g di fruttosio puro*
1/2 bacca di vaniglia
Succo di 1 limone
40 g di gherigli di noce

*Ho scelto di utilizzare il fruttosio perché è uno zucchero semplice, naturalmente presente nella frutta e nel miele. Ha un potere dolcificante superiore al 30% rispetto alla zucchero semolato ed è sicuramente più salutare!


Confettura di pere, vaniglia e noci

Pulire tutta la frutta dalla buccia, torsolo (...e nel mio caso anche di eventuali inquilini!) ed impurità. Tuffare la frutta pulita in una bacinella con acqua acidula in modo che non annerisca. Ridurre a piccoli pezzi e versarli in una capiente pentola. Unire il fruttosio, la bacca incisa per la lunghezza e il succo di limone. Cuocere girando spesso per 40 minuti.

Eliminare la bacca di vaniglia e frullare tutto con un frullatore ad immersione. Unire le noci grossolanamente spezzettate e mescolare. 
Confettura di pere, vaniglia e noci

Togliere dal fuoco e versare nei vasetti puliti. Tappare con capsule nuove e far raffreddare capovolti.


Confettura di pere, vaniglia e noci

Una volta freddi, controllare che tutti i tappi abbiano fatto il sottovuoto. Riporre in luogo buio e fresco e consumare entro 4 mesi. In caso contrario riporre in frigo e consumare entro una settimana.
Confettura di pere, vaniglia e noci
Confettura di pere, vaniglia e noci
Se si desidera conservarla più a lungo, effettuare la pastorizzazione. Per la spiegazione dettagliata cliccare qui
Confettura di pere, vaniglia e noci
Confettura di pere, vaniglia e noci

Buonissima da gustare a colazione sul pane tostato o per farcire delle golose crostate!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines