Magazine

Corsa agli armamenti: il modello di Richardson

Creato il 29 settembre 2011 da Prospettivainternazionale
La corsa agli armamenti (da adesso CAA) è una situazione in cui l’incremento quantitativo o il miglioramento qualitativo degli armamenti di una o più potenze avviene in relazione al livello o all’incremento degli armamenti di una o più altre potenze. Di questa definizione generale in letteratura esistono diverse varianti ma tutte condividono due elementi fondamentali: i) la corsa agli armamenti richiede che per due o più nazioni si registrino incrementi fuori dalla norma nei tassi di spesa militare e ii) tra questi incrementi esiste una relazione di causalità generata da istanze relative alla sicurezza e alla competizione. Il dibattito sulla CAA è stato molto intenso durante la Guerra Fredda e si è articolato nell’ambito di tre principali issue areas ovvero i) formulazione di modelli esplicativi della CAA; ii) indagine sulla correlazione tra CAA e scoppio della guerra; iii) disamina del ruolo delle procedure di controllo degli armamenti.
Lewis Fry Richardson (1881-1953) è uno degli studiosi più citati come fondatore dell’approccio matematico allo studio della guerra. Allievo del grande statistico Karl Pearson, a seguito della tragedia della Prima Guerra Mondiale Richardson decise di dedicare i suoi sforzi allo studio del fenomeno della guerra servendosi dell’approccio matematico e statistico derivante dalla sua formazione scientifica[1]. Arms and Insecurity (1960), un’opera pubblicata postuma, riflette il lavoro che Richardson cominciò durante la Prima Guerra Mondiale (e che portò avanti per più di un trentennio) volto alla formulazione di un modello matematico della CAA. Durante la Guerra Fredda questo modello sarebbe divenuto il principale punto di riferimento per gli studi del settore.
Continua a leggere su Relazioni Internazionali - modelli e teorie - 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :