Magazine Letteratura per Ragazzi

Couponing. Come avere la spesa gratis

Da Caffenero

Si chiama couponing. E’ il metodo per risparmiare che permette di pagare con i buoni e avere la spesa gratis o quasi. Come si inizia? Dove si trovano i buoni sconto? Ho frequentato per un paio di mesi alcuni dei gruppi Facebook in cui si parla di coupon, o buoni sconto. Sono in grado di riassumere i consigli che ho imparato per fare la spesa con i buoni sconto gratis e quasi.

Qual è il significato di couponing?

Si sente parlare sempre più frequentemente di couponing, tanto che è diventata una buona leva di marketing per molte aziende. Coupon letteralmente significa ‘tagliando’. Il coupon può essere un buono sconto, un buono spesa oppure un omaggio. Utilizzando le promozioni segnalate su alcuni siti dedicati a sconti e omaggi, è possibile accumulare buoni spesa e buoni sconto per arrivare ad abbattere drasticamente il totale da pagare.

Come funziona il sistema del couponing

A tutti sarà capitato di trovare dei buoni sconto o delle offerte del supermercato che permettevano di risparmiare sulla spesa, ma dal risparmio alla spesa gratis la distanza sembra tanta. In realtà, si tratta solo di imparare a utilizzare più coupon possibili per creare un tesoretto o avere effettivamente dei prodotti a costo zero. Ci ho provato e posso confermare che per quanto strano è possibile.

Come si inizia a usare i buoni sconto?

Come prima cosa ci si iscrive a sistemi di cash back che funzionano davvero. Potrete chiedere consigli nei vari gruppi su Facebook prima di iscrivervi. Il cash back è il metodo che vi consente di ricevere un rimborso quando effettuate un acquisto. In pratica venite pagati per comprare.

PASSO 1 – Scaricate sul cellulare le due applicazioni di cash back più famose e affidabili: T-frutta e Klikkapromo. Guardate le offerte in corso e cercate prodotti che già usate.

Il mio consiglio:

  • Scrivete su un foglietto il nome esatto del prodotto (marca e formato), perché quando sarete al supermercato la app non si sincronizzerà mai.
  • Annotate quanto vi rimborsano e quanti prodotti potete acquistare per scontrino o per utente.
  • Cercate quel prodotto tra le promozioni dei supermercati nella vostra zona (io per fare prima uso Promoqui), acquistatelo e caricate lo scontrino con una foto sulla app. Nel giro di poche ore vederete indicato il rimborso che potete chiedere. Io ho fatto questa prova: passata di pomodoro (marca famosa) in offerta dietro casa a 84 centesimi, T-frutta rimborsava 70 centesimi a bottiglia, così ho fatto una bella scorta pagando ogni passata solo 14 centesimi.
  • Collezionate buoni sconto. Si presentano direttamente alla cassa e potrete abbassare ancora di più il prezzo dei prodotti di cui andrete a chiedere rimborso sulle app di cash back.

LEGGI ANCHE App per risparmiare

Dove si trovano i buoni sconto? Alcuni buoni sconto si trovano direttamente sulla confezione del prodotto, altri li distribuiscono le promoter nei supermercati o vengono spediti dalle aziende stesse agli iscritti della newsletter.

PASSO 2: Iscriversi ai siti delle aziende di cui utilizzate i prodotti più frequentemente e ai siti specializzati in buono sconto: Scontomaggio, Campioni Omaggio, ecc.

Alcune marche vengono messere regolarmente in offerta in un supermercato dopo l’altro. Bisogna imparare a guardare i volantini pubblicitari.

PASSO 3: Leggere i volantini. Se a casa vostra non arrivano, potete trovarli online o su applicazioni come Dove Conviene. Iscrivetevi ai siti dei supermercati, oltre a ricevere degli sconti verrete aggiornati sulle promozioni via mail.

Come avere la spesa gratis con i buoni spesa

L’ambizione di tutti i couponisti è arrivare ad avere la spesa gratis. Eccoci a parlare dei coupon più ambiti: i buoni spesa. Non confondeteli con i buoni sconto: i buoni spesa sono denaro da spendere in forma di buono. Si ottengono acquistando alcuni prodotti. Sono concorsi a premio sicuro organizzati dalle aziende. Potrebbe trattarsi ad esempio di acquistare tre flaconi di un certo shampoo per avere un buono di 10 euro da spendere in una grande catena di supermercati, oppure di acquistare tre prodotti di una certa marca di detersivi per avere un buono benzina di 5 euro. Si può trattare di buoni da utilizzare su tutta la spesa o in un negozio specifico. Per restare aggiornati su promozioni per i buoni spesa potete seguire le notizie dei gruppi di couponisti oppure iscrivervi alle newsletter dei siti di buoni sconto indicati prima.

Come ricevere omaggi, premi e prodotti gratis

Le tradizionali raccolte punti per avere i premi esistono ancora e mantengono il loro fascino, così come la richiesta di campioni omaggio. I risparmiatori più attivi sono dei veri imprenditori: valutano quale prodotto richiedere in premio per eventualmente rivenderlo.

Dove trovare i buoni sconto?

Ecco una lista di siti a cui iscriversi per trovare i buoni sconti:

I siti delle aziende che distribuiscono buoni sono tanti, ve ne segnalo alcuni:

I gruppi di couponisti a cui iscriversi su Facebook:

Le offerte riguardano solo alcuni marchi? Questa è stata la prima domanda che mi sono posta, perché uso molti prodotti green che non hanno queste offerte. In realtà con i buoni spesa si può arrivare a comprare con grandi sconti qualunque marca. Io ho fatto così e ha funzionato.

Avete mai provato il couponing?

LEGGI ANCHE 50 Idee per risparmiare

0

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog