Magazine Media e Comunicazione

Cristiano Malgioglio: Vi farò ballare "A ritmo de Cuba" (Adnkronos)

Creato il 22 agosto 2013 da Nicoladki @NicolaRaiano
La sua cultura musicale spazia ben oltre quella italiana e, dice, quella latinoamericana "occupa un posto particolare nel mio cuore". Cristiano Malgioglio esordisce lunedì 26 agosto in seconda serata su RaiDue con A ritmo de Cuba, il nuovo programma in due puntate in cui "presenterò la musica dei nuovi divi cubani - spiega lo stesso Malgioglio all'Adnkronos - parlando anche della musica tradizionale che ha fatto grande l'isola".
Un contenitore ricco e sfaccettato che spazierà dai grandi artisti del passato alle nuove leve del panorama musicale cubano. "Ci saranno molte interviste e moltissimi ospiti, da Compay Segundo alla cosiddetta 'Madonna cubana' Haila alla regina del bolero Vania fino al Ricky Martin cubano, David Blanco - racconta ancora il celebre autore - e il risultato è un programma con grande ritmo e grande calore, che esprime tutta la mia passione per questo tipo di sonorità".
La prima puntata sarà dedicata al mito della salsa Celia Cruz, una delle cantanti latinoamericane più conosciute e di maggior successo internazionale del ventesimo secolo. La seconda invece farà perno, tra gli altri innumerevoli ospiti, sulla figura di Gloria Estefan, celebre "precursore musicale" di talenti odierni quali Jennifer Lopez e Shakira. Ancora Leoni Torres, Ibrahim Ferrer e il chitarrista e compositore Eliades Ochoa.
Nella seconda puntata, in onda lunedì 2 settembre, momento topico sarà l'incontro avvenuto anni fa tra Malgioglio e Compay Segundo, pseudonimo di Ma'ximo Francisco Repilado Munoz, il compositore, musicista e cantante cubano scomparso nel 2003, divenuto celeberrimo come protagonista di Buena Vista Social Club di Wim Wenders.
"C'è in progetto - rivela Malgioglio - di fare la stessa cosa con la musica brasiliana, partendo da artisti del calibro di Roberto Carlos. Sarebbe bellissimo". Ma le idee del vulcanico autore di pezzi come L'importante è finire (1975) non si fermano qui. "Mi auguro - è il suo auspicio - che mi facciano fare un programma alla memoria di Giuni Russo (la cantante siciliana scomparsa nel 2004, ndr), a mio avviso la più grande cantante italiana dopo Mina. Sarebbe fantastico ricordarla invitando in trasmissione chi la amava e la stimava, a partire da Battiato che aveva scritto per lei Un'estate al mare".
Proprio in questi giorni, rivela l'autore di Sbucciami, "uscirà un album dedicato a lei che si chiamerà Unica dove ci sono otto pezzi miei. Diciamo che, da Milva a Rita Pavone, sono tantissime le artiste italiane che abbiamo e bisogna ricordarle e celebrarle", conclude.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog