Magazine America

Cronaca di un rientro

Da S
CRONACA DI UN RIENTRO
Sono atterrata da pochissimo, aeroporto di Linate. Un volo lunghissimo, che però è "volato", che mi ha portato attraverso tredicimila kilometri, dal Pacifico a Milano.Arrivare a Linate non è gran cosa. Già da lì inizia tutto a sembrare più piccolo, più disorganizzato, più old. La discesa dalla scaletta dell'aereo, molto anni sessanta, stile Panam, la dice lunga. Da lì, sullo stesso nastro, gente che arrivava da Olbia e da Palermo, ovviamente, abbronzatissima. Il carico delle valigie, meno dell'anno scorso, ma sempre tantissime. Per il carrello devi avere gli euro in moneta, quindi si presume che gli stranieri arrivino muniti non solo di piccoli pezzi della nostra valuta, ma anche piccolissimi. Di carte di credito non se ne parla. Raggiungere l'auto al parcheggio è sempre un'impresa e lì mi viene subito in mente il LAX, col parcheggio comodissimo di fronte, sempre pieno di posti liberi. Ah! Il biglietto! In tutti i parcheggi a L.A. si lascia in auto. Quando si paga, perchè in tutti i public parking le prime due o tre ore sono gratis, si paga uscendo a bordo della propria auto. Qui bisogna ricordarsi di prenderlo, andare alla cassa a pagare e poi prendere l'auto. Un'impresa. O meglio, quando sei qui sei abituato. Quando arrivi da lontano ti accorgi della differenza. Non sono una di quelle esterofili a tutti i costi e non amo neanche parlar male dell'Italia. Ma forse, perchè ci tengo così tanto, mi altero un po' quando vedo come potrebbero andare diversamente tante cose.IL clima è piacevole, caldo, ma secco. Sono felice di non aver trovato il cielo grigio e l'umidità tipica delle estati milanesi. Il cielo blu è gran cosa...A casa è tutto strano. Non ricordo più dove sono le cose. Cerco le cose famigliari nella casa che ho lasciato in California. Tanto tempo via fa diventare estranea quella che dovrebbe essere "casa". Ma non voglio riabituarmi troppo presto. Terrò una valigia pronta all'uso. Non la stiperò in mansarda, la lascerò in giro e inizierò a prepararla. Prossima destinazione: New York. Ma terrò sempre nel mio cuore e nei miei occhi l'immagine dal terrazzo dell'oceano, del cielo blu, della sabbia, delle palme, del sole che piano piano sparisce dietro Malibu, di quei fantastici tramonti. L'altra sera ho fotografato tutto con quella macchina nascosta dentro di me che non può dimenticare nulla della California. La terrò sempre con me, per riscaldare l'inverno che verrà. Ma sarò sempre pronta a scappare lì, nel mio rifugio, che ora sembra così grande.S.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • cronaca di una passeggiata domenicale

    cronaca passeggiata domenicale

    Ultima domenica di settembre.Il cielo è macchiato da qualche nuvola bianca. L'aria è calda, da pantaloni corti.Si avvicina l'ora di pranzo, e mi viene in mente... Leggere il seguito

    Da  Aureliocupelli
    VIAGGI
  • Il primo rientro in Italia

    primo rientro Italia

    Sabato sono tornata in Italia per qualche giorno. La prima volta da quando ero partita a metà agosto. Mi è sembrato come se non fossi mai andata via. Non era... Leggere il seguito

    Da  Kata
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Rientro dal mondo degli inuit

    Rientro mondo degli inuit

    La missione che ho condotto nei villaggi di Ammassalik è terminata.Durante le due settimane di permanenza sono state girate ore di filmati, centinaia di... Leggere il seguito

    Da  Ottorino
    SOLIDARIETÀ, VIAGGI
  • cronaca

    venerdì mattina, ore 06:00. “internet mette neve a firenze da giorni, ma dice anche che verso le sette poi piove, che faccio? vado al lavoro?” “mah, non... Leggere il seguito

    Da  Luci
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • cronaca di un viaggio che andava inventato

    cronaca viaggio andava inventato

    Sabato mattina, alla radio ancora notizie di strade bloccate dal gelo, colonne di auto e camion.Notizie di percorrenze interminabili.Parto da Trento alle ore... Leggere il seguito

    Da  Aureliocupelli
    VIAGGI
  • Cronaca di una giornata al mare

    Cronaca giornata mare

    Come promesso eccole qua, le fotine di domenica. Sembrava un giornata di Marzo e io già covavo l'influenza. Và detto che la nostra non è stata una trovata... Leggere il seguito

    Da  Nina
    VIAGGI
  • Juventus-Atalanta: Cronaca e Tabellino

    Juventus-Atalanta: Cronaca Tabellino

    Il cuore Juve batte ancora bianconero: gran goal di Alex su punizione che " toglie la ragnatela dall'incrocio dei pali.." Tre punti con tanto affanno e la Juve... Leggere il seguito

    Da  Juveincampo
    CALCIO, SPORT

Dossier Paperblog

Magazines