Magazine Società

Cuba/ Commutata pena capitale a ultimo detenuto in braccio morte

Creato il 14 gennaio 2011 da Astonvilla
Cuba/ Commutata pena capitale a ultimo detenuto in braccio morte
La corte suprema di Cuba ha commutato la pena di morte inflitta contro un cubano-americano, l’ultima persona che restava nel braccio della morte nell’isola. Lo ha reso noto un attivista per i diritti umani.
Elizardo Sanchez, portavoce della Commissione cubana di diritti umani e riconciliazione nazionale (Ccdhrn), ha spiegato che come pena alternativa la corte ha inflitto 30 anni di reclusione a Humberto Eladio Real. Sono stati i genitori del detenuto a informarlo della decisione.
Il 15 ottobre 1994, Real e altri sei membri di un gruppo esiliato in Florida arrivarono nel nord dell’isola, armati di fucili d’assalto e altre armi: un uomo fu ucciso e il gruppo catturato poco dopo. Real fu condannato alla pena capitale, gli altri a lunghe pene detentive. Per le autorità dell’Avana i sette volevano compiere atti di sabotaggio e attacchi contro reparti militari per destabilizzare il governo dell’allora presidente Fidel Castro.
La costituzione di Cuba prevede la pena di morte, ma da anni nella nazione c’è di fatto stata una moratoria a riguardo.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine