Magazine Astronomia

Curiosity "spazzola" la roccia da perforare

Creato il 20 agosto 2014 da Aliveuniverse @_AliveUniverse

Pubblicato Mercoledì, 20 Agosto 2014 09:16
Scritto da Marco Di Lorenzo

Nota - Questo articolo è la traduzione parziale di un articolo apparso su "Universe Today" a firma di Ken Kremer: http://www.universetoday.com/114009/curiosity-brushes-bonanza-king-target-anticipating-fourth-red-planet-rock-drilling/

Domenica scorsa, durante il "Sol 722", Curiosity ha utilizzato le spazzole d'acciaio del "Dust Removal Tool" (DRT) per ripulire e preparare la roccia "Bonanza King" che dovrebbe perforare nei prossimi giorni.

Le immagini ad alta risoluzione riprese con la Mast Camera (Mastcam) hanno mostrato che, al di sotto di uno strato di polvere e di materiale ossidato, la roccia grigiastra mostra delle sottili venature biancastre che sono il segno della passata presenza di acqua allo stato liquido. Secondo un responsabile NASA, infatti, potrebbe trattarsi di solfati o altri sali minerali diluiti nell'acqua e poi precipitati all'interno di fessure della roccia; queste infiltrazioni potrebbero essere collegate ad altre venature chiare che circondano la zona.

Curiosity sol 711: Bonanza King

Panorama del bordo settentrionale della "Hidden Valley" con, in evidenza, la regione "spazzolata" dell'affioramento roccioso in esame.
Credit: NASA/JPL-Caltech - Image processing: Ken Kremer & Marco Di Lorenzo

Sulla base di questi risultati e di ulteriori impulsi laser analizzati con la "Chemistry and Camera" (ChemCam) nel Sol 719, il team ha deciso di procedere con una operazione di "mini-drill" che consiste nello scavare una perforazione poco profonda all'interno dell'area "spazzolata"; se il test avrà buon esito, ci sarà il "drilling" vero e proprio con successiva analisi dei campioni raccolti nei due laboratori chimici all'interno del rover.

Pia18602 Curiosity sol 722 MastCam 100

La regione "ripulita" dal brush con le evidenti venature all'interno. Immagine ripresa il Sol722 con l'obiettivo Mastcam-100.
Credit: NASA/JPL-Caltech/MSSS

Nel frattempo, si sta ancora analizzando il possibile percorso che Curiosity dovrà seguire una volta conclusa la perforazione. Fino ad oggi, il rover ha percorso oltre 9 kilometeri all'interno del cratere Gale, collezionando oltre 178.000 immagini.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :