Magazine

Da Obama alla primavera araba a Emergency. Così hanno usato la potenza del web.

Creato il 08 febbraio 2012 da Antoniolomastro @antoniolomastro

8FEB

Da Obama alla primavera araba a Emergency. Così hanno usato la potenza del web.Sfruttare la potenza del web. Non c’è scelta migliore per diffondere un’iniziativa. Diceva Albert Einstein: “C’è una forza motrice più forte del vapore, dell’elettricità e dell’energia atomica: la volontà”. Io dico c’è una forza più forte del vapore, dell’elettricità e dell’energia atomica: il web.

Ed è proprio così. E’ grazie al web che certi processi, di grande portata storica, sono avvenuti. E’ grazie al web, ad esempio, che si è diffusa la primavera araba, le cui rivoluzioni hanno portato alla caduta dei dittatori. Da Mubarak in Egitto, a Gheddafi in Libia e a Ben Ali in Tunisia. Oppure il caso di Barack Obama che ha lanciato la sua campagna elettorale su internet ed è stato eletto Presidente degli Stati Uniti, portandosi dietro tutti i suoi record.

Ora è Emergency ad appellarsi al web. E’ stato, infatti, caricato su youtube da parte di EmergencyOnlus un video (Hai una richiesta di amicizia da Kabul, accetti?) dalla durata di 1:21, ma da un messaggio importante. Il contenuto multimediale metteva in risalto la potenza dei network. “I social media stanno cambiando il nostro modo di diffondere le idee e di agire. Solo in Italia ci sono 21 milioni di utenti iscritti a facebook, ognuno dei quali ha in media 130 amici. Quando carichi un video, questo, attraverso la tua rete di amici, può raggiungere milioni di persone in pochissimo tempo”. L’associazione di Gino Strada, “per non smettere di curare le persone” chiedeva semplicemente due gesti. Inviare un SMS al numero 45508 da 2 euro, ma soprattutto di condividere il video su facebook.

La forza dei network è davvero immensa. Il web è una risorsa, una voce libera, vitale per la nostra democrazia. Ma è fondamentale difenderlo.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :