Magazine Società

Dagli Usa in arrivo la pillola anti-obesità, minimo sforzo (fisico) per massimo risultato?

Creato il 09 dicembre 2014 da Stivalepensante @StivalePensante

Dagli Stati Uniti, a breve, potrebbe arrivare lo “strumento” che andrà a trasformare totalmente la gestione ed il controllo del peso corporeo.L’idea è di un gruppo di ricercatori dell’Harvard Stern Cell Institute che hanno fatto il primo passo verso il raggiungimento del loro scopo scientifico: una pillola anti-obesità.

(nydailynews.com)

(nydailynews.com)

La pillola che controllerà il peso, contro l’obesità. Ricercatori dell’Harvard Stem Cell Institute e del Massachusetts General Hospital hanno intrapreso quello che descrivono sulla rivista scientifica “Nature Cell Biology” come “il primo passo verso una pillola che potrebbe sostituire il tapis roulant” per il controllo del peso e la lotta all’obesità. Anche se, naturalmente, senza tutti gli altri benefici aggiuntivi che l’esercizio fisico garantisce a chi lo pratica con costanza.

Il sistema scientifico per il funzionamento della pillola. Chad Cowan, che ha guidato il team di ricerca, spiega di aver creato un sistema che utilizza le cellule staminali umane per lo screening dei composti che hanno il potenziale di trasformare le cellule di grasso bianco, o “cattivo”, in cellule di grasso marrone, quello “buono”. Gli esperti hanno già identificato due composti che potrebbero essere promettenti nel realizzare questo positivo “switch” nelle cellule umane. Composti che potrebbero poi essere confezionati in pillole anti-obesità.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog