Magazine Cultura

Dagomago – Evviva La Deriva

Creato il 01 agosto 2014 da Iyezine @iyezine
  • Etichetta:Vina Records
  • Anno:2014
&appId;&version;

I torinesi Dagomago (Matteo Buranello, Andrea Pizzato, Luca Buranello), nati nel 2012 e attualmente accasati sotto Vina Records, debuttano con sicurezza con Evviva la Deriva. Il disco, realizzato grazie alla raccolta fondi fatta su Musicraiser, si compone di undici brani pop/synth pop/indie rock che mettono insieme sonorità vicine a Tomakin, I Cani e iVenus.

Il sound venato di oscurità della breve Male apre al pop ben più frizzante e solare della zuccherosa Le Cabine Del Telefono, mentre Cucinami Se Vuoi, tra synth e basso corposo, cresce in energia fino alle note della più che coinvolgente La Fuga Del Cervello.
Le chitarre vigorose de La Vita Acida, accompagnate da parole cariche di amarezza, introducono la vita precaria (e fatta di piccole cose) di Apprendista A Tempo Indeterminato, lasciando che a proseguire siano le atmosfere leggermente sudamericane di Viva Salsedo! e i synth a singhiozzo di Maninalto (che, nella seconda parte, si tramutano in chitarre decise). Iocnr, infine, acquistando vitalità nei ritornelli, cede spazio al delicato avvolgere di Tenera E’ La Notte e all’altrettanto pacata Non Fa Male.

Con questo disco i Dagomago sono sicuramente partiti nel migliore dei modi. I dieci pezzi proposti, infatti, facendo forza su un pop molto accattivante e perdendosi ben poche volte in cali di tensione, scorrono uno dopo l’altro senza mai deludere. Un album che merita molti ascolti.

Tracklist:
01. Male
02. Le Cabine Del Telefono
03. Cucinami Se Vuoi
04. La Fuga Del Cervello
05. La Vita Acida
06. Apprendista A Tempo Indeterminato
07. Viva Salsedo!
08. Maninalto
09. Iocnr
10. Tenera E’ La Notte
11. Non Fa Male

Line-up:
Matteo Buranello
Andrea Pizzato
Luca Buranello

DAGOMAGO – Facebook

Articoli Correlati:


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La primaverità

    primaverità

    ti sorprende la mattina Distraendoti dalla finestra della cucina Sei rassegnato a un altro giorno a mollo E la botta di sole t'arriva fra capo e collo... Leggere il seguito

    Da  Vix
    CULTURA
  • La comparsa

    Sono felice di poter far finta di condividere questa realta'.Il popolo ama la semplicita', ha bisogno di idoli e si nutre di invidia. Leggere il seguito

    Da  Daniele
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • La fine

    fine

    "(...) La borghesia può concepire la propria fine imminente, soltanto come fine del mondo. Nella misura in cui essa vede ancora una salvezza, può vederla... Leggere il seguito

    Da  Francosenia
    CULTURA, OPINIONI, SOCIETÀ
  • La Pasqua

    Pasqua

    .Gli ebrei celebrano con questa festa la liberazione dalla schiavitù dell’Egitto. Il nome viene dal verbo pāsaḥ, ossia passare oltre, a commemorazione del... Leggere il seguito

    Da  Pierluigimontalbano
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • La nostalgia

    nostalgia

    Ascoltando certi brani degli anni ’60 mi viene la nostalgia di mio fratello maggiore che ci ha lasciati prematuramente l’anno scorso. Leggere il seguito

    Da  Albix
    CULTURA, LIBRI
  • La Collina

    Collina

    Di Sonia Maioli   La vedo dalla finestra della mia cucina, dal balcone della sala parto,  quasi da ogni parte del paese. E’ la collina sulla quale si trova il... Leggere il seguito

    Da  Federbernardini53
    CULTURA
  • Evviva i libri!

    Evviva libri!

    Jann Blatt, Sarah MassiniGribaudo, 2014, 28 p.IllustratoEtà di lettura: nido, scuola dell'infanziaUn libro per conoscere i libri, per scoprirli, amarli, per... Leggere il seguito

    Da  Milena Z
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI

Magazine