Magazine Diario personale

Dammi 3,4,5 Parole: la sfida delle Mini Recensioni anche nel 2013!

Da Phoebes

 

Sfida proposta da me.
Link: Readers ChallengeFILE.
Inizio: 1 gennaio 2013
Fine: 31 dicembre 2013
Banner realizzato da me.

Torna la sfida delle recensioni brevi! Abbiamo giocato con 3 parole, poi con 4, poi con 5, poi di nuovo on 4 e poi 3… e alla fine abbiamo deciso, per il 2013, di giocare con tutti questi numeri insieme!

  • La regola fondamentale è: commentare i libri letti usando solo un numero fisso di parole (vale qualsiasi parte del discorso: aggettivi, sostantivi, verbi, articoli, congiunzioni…), di volta in volta 3, 4 o 5.
  • La sfida ha durata annuale, divisa in 3 manche di 4 mesi ciascuna:
    • nella prima manche (gennaio-aprile) le minirecensioni dovranno essere di 3 parole;
    • nella seconda manche (maggio-agosto) le minirecensioni dovranno essere di 4 parole;
    • nella terza manche (settembre-dicembre) le minirecensioni dovranno essere di 5 parole;
  • La validità delle parole apostrofate di una o due lettere è a discrezione dello sfidante (per esempio nella recensione “L’albero di Natale” posso decidere se far valere o no la L apostrofata, quindi la frase può essere di 3 o 4 parole)
  • Può valere qualsiasi tipo di libro, ma soltanto libri (nelle precedenti edizioni valeva qualsiasi cosa si potesse leggere, ma poiché questa sfida è annuale ho pensato di renderla leggermente più ristretta).
  • Perché un libro sia valido la lettura deve terminare nel periodo di durata della sfida. Stessa cosa vale per le varie manche: se finisco un libro ad aprile, lo devo commentare con 3 parole, se lo finisco a maggio con 4 (non importa quando è stato iniziato).
  • I libri contenenti più romanzi possono essere considerati come uno solo, oppure ogni romanzo può essere considerato singolarmente. Ogni lettore può decidere come più gli aggrada. Ovviamente se decide di farlo valere per esempio per 3 libri, dovrà postare 3 recensioni diverse.
  • Valgono le riletture e qualsiasi incrocio con altre sfide.
    Valgono anche i libri in lingue diverse dall’italiano, e in questi casi si può decidere se scrivere anche la recensione in quella lingua, o sempre in italiano.
    Valgono gli stessi libri proposti da altri giocatori.
  • Non c’è un limite massimo o minimo di libri per partecipare.
  • Ogni recensione vale un punto, ma finché non si raggiunge un numero di recensioni uguale o multiplo del numero di parole della manche, i punti non diventano effettivi.
    Per esempio nella prima manche ogni tre recensioni da tre parole fanno guadagnare 3 punti, ma numeri intermedi di recensioni non fanno guadagnare punti (esempio: 2 recensioni: 0 punti, 3 recensioni: 3 punti, 5 recensioni: 3 punti, 6 recensioni: 6 punti)
  • Se il libro letto ha in qualche modo a che fare con il numero di parole della manche in cui lo leggiamo, dà automaticamente altri 3, 4 o 5 punti in più. Il numero deve essere presente nel titolo o eventualmente nel nome dell’autore, ma non valgono i numeri si serie o saghe.
  • Ad ogni fine di manche ci sarà un sondaggio a cui potranno partecipare una o più recensioni (lo decideremo insieme) recensione per giocatore, che verranno scelte dal giocatore stesso dopo la fine della manche (nel caso di mancata segnalazione, sceglierò io le prime postate). La recensione vincitrice darà al recensore dei punti in più: 9 nella prima manche, 8 nella seconda e 10 nella terza.

 

 

Le mie letture:

    —-PRIMA MANCHE—-

  1. /  :
  2.  


    0 PUNTI

     


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Dammi la mano.

    Andiamo. Dammi la mano, stammi a fianco. La strada sembrerà più corta e non ci saranno insidie. Ci sapremo difendere insieme, perché in due si ha più coraggio. Leggere il seguito

    Da  Monicasartori
    POESIE, RACCONTI, TALENTI
  • Dammi un segno

    Dammi segno

    Il picco della mia religiosità in questo periodo della vita lo raggiungo quando vado per funghi.Quando comincio a infrattarmi sotto alle scope e quando... Leggere il seguito

    Da  Hombre
    SOCIETÀ, TALENTI
  • Dammi il cinque.

    Dammi il cinque, cinque dita che si uniscono, a volte si stringono. Vuol dire complicità. Due mani, usate per tutto ciò che è il movimento quotidiano, insieme... Leggere il seguito

    Da  Monicasartori
    POESIE, RACCONTI, TALENTI
  • Parole Parole Parole

    Parole

    Io ne conosco solo uno di genio, a questa età (16 mesi). Si chiama Marcello o, per gli amici, Marcellino, ed è figlio di una mia cara amica. Leggere il seguito

    Da  Moltiplicatomamma
    DIARIO PERSONALE, MATERNITÀ
  • Parole parole parole: come? – 21

    «In base alle tue parole sarai giudicato e in base alle tue parole sarai condannato» (Il Narratore) Quisling: norvegese, in it. s. m. inv., per anton. Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    CULTURA, LIBRI
  • Parole parole parole: come? – 23

    «In base alle tue parole sarai giudicato e in base alle tue parole sarai condannato» (Il Narratore) Rabattìno: (f. -a), s. m. Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    CULTURA, LIBRI
  • Parole parole parole: come? – 26

    «In base alle tue parole sarai giudicato e in base alle tue parole sarai condannato»(Il Narratore) Schinière: [dal francone skina 'tibia', col suff. -iere; 1440... Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    CULTURA, LIBRI