Magazine Cultura

Dark love

Creato il 17 febbraio 2013 da Ancella
RECENSIONE "DARK LOVE" DI KRESLEY COLE Buona domenica amici! Finalmente, oggi ho avuto il tempo sufficiente per scrivere qualche riga su questo romanzo che ho letto prima di Natale e che, sono sincera, avevo dimenticato di recensire. Sono irrecuperabile, lo so, ma spero di farmi perdonare! Ho tante letture e recensioni in arretrato e cercherò di mettermi in pari nelle prossime settimane, anche se non è detto che riuscirò nell'impresa!  Dark loveTitolo: Dark love Titolo originale: A hunger like no other Autore: Kresley Cole Editore: Leggereditore Collana: Narrativa ISBN: 9788865081280 Pagine: 357 p. Prezzo: € 5.00 Genere: Romanzo Sottogenere: Paranormal Romance, Adult, Erotico Anno di pubblicazione: 2011 Trama Dopo aver sopportato anni di torture inflitte dai vampiri, Lachlain MacRieve, capo del clan dei lykae, è furioso quando scopre che la compagna che aspetta da millenni e che gli è destinata è in realtà un'esile ed eterea creatura, metà valchiria e metà vampiro. Porta il nome di Emma e anche lei ha un passato tormentato alle spalle; nel momento in cui Lachlain la reclama come Compagna è costretta ad abbandonare la ricerca della verità sulla morte dei genitori per seguirlo nel suo antico castello in Scozia. Laggiù, il timore che la giovane prova per il popolo dei lykae e per la loro fama di oscuri amanti comincia ad affievolirsi, mentre lui porta avanti un lento e perverso gioco di seduzione. Il suo unico scopo è quello di soddisfare i desideri nascosti che lei non ha mai osato rivelare. E quando un antico dolore tornerà dal passato di Emma, il profondo desiderio che li unisce rischierà di mettere in ginocchio perfino un valoroso combattente come Lachlain e risveglierà in lei uno spirito guerriero mai sopito... Il mio voto Dark love
La mia recensione
Dark love” è il primo romanzo di una lunga serie adult paranormal romance -ad alto tasso erotico- scritto dall’apprezzata autrice americana Kresley Cole. È una serie molto amata e che ha riscosso un notevole successo e il perché non è troppo difficile da capire: amore, odio, passione, avventure pericolose e una passerella variegata di creature paranormali hanno reso il mondo creato dalla Cole intrigante e ricco di fascino.  In questo primo volume, autoconclusivo, i protagonisti della storia sono Emmaline Troy e Lachlain MacRieve, una graziosa e ingenua creatura la prima e un prepotente e rude licantropo il secondo. Lachlain è stato tenuto per secoli prigioniero dai vampiri, ma quando un giorno, improvvisamente, sente l’odore della donna che gli è destinata e che gli apparterrà per l’eternità trova la forza di ribellarsi e di fuggire dalle gallerie sotterranee in cui è stato rinchiuso. Parte all’inseguimento della donna e quando si trova faccia a faccia con Emmaline tutte le sue certezze e le sue speranze di felicità si frantumano. La ragazza, infatti, non appartiene alla sua razza, ma è un ibrido, per metà vampira e per metà valkyria, e questo fattore costituisce un ostacolo alla loro relazione. Da sempre i licantropi sono acerrimi nemici dei vampiri e Lachlain non vuole e non può accettare una simile creatura come compagna della sua vita. Emmaline, dal canto suo, ha sempre vissuto come una semplice ragazza, protetta da tutti e da tutto, non ha fatto mai del male a nessuno e non ha mai sfruttato le doti che possiede grazie alla sua natura di vampiro. Terrorizzata dal Lykae e assolutamente contraria a interagire con quest’uomo bestiale, è tuttavia costretta a seguirlo fino in Scozia e durante il viaggio il legame tra i due diventerà sempre più forte. Ma il loro amore dovrà vedersela con vampiri, valkyrie, demoni, mostri e tanti altri pericoli…  Premetto che non sono proprio un’amante del genere in questione, ma nemmeno lo disdegno. L’erotismo in un libro può essere un buon ingrediente se usato nella giusta maniera e, quindi, non sono contraria a scene esplicite né mi sento disturbata in alcun modo. L’importante è che il tutto sia fatto con garbo e che abbia un motivo di essere; insomma, un romanzo ha bisogno di una trama solida e di una bella storia d’amore affinché le parti più esplicite risultino utili e integrative.  Chiarito questo punto, passo ad esporvi la mia opinione su “Dark love”. Il romanzo è buono, è scritto con un linguaggio semplice e la prosa è scorrevole, si legge tutto d’un fiato. Però, forse perché è un volume introduttivo, o forse perché alcune parti risultano troppo immediate, l’autrice riesce solo in parte ad amalgamare l’erotismo all’intreccio. Mi spiego meglio: il mondo creato dalla Cole è interessante e variegato, ricco di personaggi e con una struttura convincente, il tutto condito da uno stile ironico e frizzante, ma certe parti mi sono sembrate un po’ forzate e messe lì solamente perché è un libro adult. L’inizio, ad esempio, è troppo frettoloso e anche un po’ volgare, e, se fossi una lettrice che abbandona la lettura di un libro appena vede qualcosa che non le piace, non avrei mai finito questo romanzo. Il mio parere non è influenzato dal pudore, non mi scandalizzo per le scene di sesso né arrossisco, però avrei gradito un’introduzione migliore alla storia prima di arrivare all’incontro intimo dei due protagonisti e a quello che ne consegue. Nei capitoli seguenti, infatti, il romanzo migliora abbondantemente ed è una lettura molto piacevole, anzi, ero proprio curiosa di scoprire di più sul passato e il futuro di Emma e Lachlain e di osservare i risvolti e gli sviluppi della loro storia. Praticamente, non mi è piaciuto l’incipit del libro perché lo ritengo esageratamente spinto senza che ci sia un buon motivo per essere tale.  Emmaline è una protagonista che mi è stata immediatamente simpatica e che subisce una crescita fisica, emotiva e psicologica evidentissima durante l’evolversi della trama. Mi piace il fatto che, con lo sviluppo dei suoi sentimenti per Lachlain e con la scoperta di alcuni dettagli sulle sue origini, acquisti sicurezza e consapevolezza di sé e si trasformi da ragazzina piagnucolona in donna forte e coraggiosa che lotta per salvare ciò a cui tiene. Lachlain è un maschio arrogante e prepotente che si prende quello che vuole senza chiedere il permesso, ma che è pronto ad addolcirsi di fronte ai sentimenti per la donna che ama. Non posso dire di averlo amato, ma rimane in ogni caso un bel protagonista maschile.  Per quanto riguarda gli altri personaggi che popolano la storia, mi aspettavo un pochino di più. Sono tanti e tutti hanno una loro personalità, ma la loro caratterizzazione non è approfondita come dovrebbe. Spero, in ogni caso di essere accontentata leggendo i seguiti. La mitologia che viene illustrata nel romanzo è uno dei punti di forza di quest’opera perché permette alla storia di decollare in più direzioni e di avere a disposizione numerosi microcosmi che incuriosiscono e ammaliano. Uno degli aspetti che ho apprezzato di più sono le ambientazioni, in particolare nella parte che si svolge in Scozia, perché la Cole ha un modo molto suggestivo di presentare uno scenario agli occhi avidi del lettore.  Anche se dal mio preambolo non si direbbe, la storia d’amore tra Emmaline e Lachlain mi è piaciuta ed è stato l’elemento che più di tutto mi ha tenuta incollata alle pagine. Infatti, il loro è un amore-odio che, nonostante tutto, è riuscito a coinvolgermi, soprattutto nella parte centrale del romanzo. È una relazione gremita di sorprendenti salti in avanti e slanci d’affetto e di continui e giganteschi passi indietro che rimettono tutto in discussione, creando il fatidico pathos che tende a lasciare chi legge con il fiato in sospeso. C’è un motivo se preferisco la parte centrale del libro: qui la storia tra Emmaline e Lachlain raggiunge un certo livello e le scene adult si mischiano bene all’intreccio e all’evoluzione dei sentimenti dei due, quindi sono giustificate e funzionali allo scoppio di una passione dirompente che viene mostrata totalmente.  In sostanza, “Dark love” è stata una lettura piacevole che mi ha condotta in un mondo affascinante e che mi ha convinta a continuare la lettura di questa saga in cui ripongo fiducia. Mi è stato detto che è una serie che comprende alcune storie molto belle ed emozionanti e intendo proseguire questo viaggio, sperando che alcuni difetti che ho riscontrato in questo primo volume siano stati migliorati dalla Cole. È un romanzo intrigante che conquista, ma – attenzione! – se siete lettrici giovani io direi di lasciarlo sugli scaffali per il momento e di dedicarvi ad altre letture più adatte alla vostra età; se io l’avessi letto qualche anno fa, infatti, non mi sarebbe piaciuto per niente! Se, invece, siete lettrici più mature, appassionate di paranormal romance e, soprattutto, di romanzi adult, e l’erotismo non vi disturba troverete in “Dark love” quello che fa per voi! 
                                                                                                                                              Monia Iori Dark love

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines