Magazine Informatica

Debian Unstable:fotostory di un'installazione da sogno

Creato il 26 ottobre 2010 da Nicola

Finalmente ci ho provato. È da un pò di tempo che volevo cimentarmi in un'installazione di Debian, però non ci ho mai provato seriamente, penso una sorta di timore misto a rispetto che ho sempre avuto verso questa storica distribuzione. Per fare questo esperimento (rigorosamente in Virtualbox) ho usato la versione NetInstall di Debian, scaricabile da questo indirizzo. Con pochi mega di ISO potete installare tutte le versioni disponibili di Debian, dalla stable alla unstable passando per la testing. Io ho optato per la unstable con KDE come DE installato nella versione 4.5.5.

Partiamo allora...

Si arriva a Grub. Io ho scelto Advanced Graphical Install e poi Other Desktop Environemt, tutto per poter installare anche KDE, dato che di default Debian installa Gnome (brrrrr allergia.. :) )

Dopo pochi secondi si arriva all'elenco avanzato delle opzioni preinstallazione. Per prima cosa selezioniamo il disco da partizionare e come procedere in questo passo:

Poi carichiamo i moduli necessari all'installazione:

Passiamo al partizionamento vero e proprio:

Dopo avere creato le partizioni, inizia l'installazione del sistema base che dura circa 5 minuti:

Dopo questo passo si può scegliere l'imprinting da dare al proprio pc, cioè per quale scopo si sta installando Debian sul proprio "macinino":

E qui si può scegliere la versione Debian da installare, o Stable o Testing or Unstable:

Il tutto si conclude, almeno nel mio caso dopo circa 40 minuti, tutto dipende dalla velocità della paropria ADSL. Il desktop KDE che ho ottenuto io è questo:

Tirando le somme...

Che ve ne pare? A me sembra buono come risultato. Devo dire che tutto il processo di installazione è stato più semplice del previsto, molto chiaro e con poche possibilità di incappare nell'errore. Sinceramente pensavo di incontrare molti più casini, anche se preciso ancora una volta che il tutto è stato fatto su Virtualbox dove, ad esempio, i problemi grafici e audio non esistono.

Il mio scopo  è dimostrare che non esistono distro assolutamente facili o incredibilmente difficili, l'importante è documentarsi un pò prima di fare disastri. La mia impressione sul KDE Debianaro è molto buona, anche se a dire la verità nella unstable version mi aspettavo una versione molto più recente del drago, ora siamo alla 4.5.2 ufficiale, mentre su Debian mi sono ritrovato KDE SC 4.5.5. Dovrò indagare su questa cosa o se qualcuno sa come è stato programmato il planning di KDE su Debian, mi faccia sapere con qualche link. Per il resto KDE su Debian è davvero un missile, fluido con molte patch di Debian stessa che lo rendono molto diverso dal KDE mandriviano. Ho notato infatti molte voci di menù che sono state tolte o spostate dai service menù o dai menù contestuali, tipo "Impostazioni di Vista Cartelle" che è priva di alcune voci di personalizzazione del desktop.

Comunque complimenti a Debian. Tutto funziona, qualsiasi cosa si scelga di fare o di installare, e funziona moooolto bene!!



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :