Magazine Cinema

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Da Paultemplar

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Il Decameron n. 3 è strutturato, come la maggior parte dei decamerotici, in diversi episodi raccontati da due giovani itineranti.
Le storie in questione sono sette.
Primo episodio
La splendida Monna Filippa, accusata di adulterio per essere stata trovata in un letto con l’amante messer Lazzarino, viene tradotta davanti ad un giudice (che presiede il tutto in una taverna appoggiato ad una botte); la donna, emulando la mitica cortigiana Frine, senza dire una parola si tira giù la veste rimanendo completamente nuda davanti al giudice e ai presenti e mostrando il motivo per cui aveva fatto becco il marito, tra l’altro piccolo di statura e bruttissimo.Nel finale del film, verrà assolta per evidenti ragioni.

Antonella Murgia è Monna Filippa

Secondo episodio
Siamo a Napoli, e messer Ricciardo, invaghito della bella Catella, riesce con uno stratagemma a farle credere che il marito le metta le corna.
Così la invita in un posto appartato, dicendole che là troverà il marito.
La donna si reca sul posto, dove al buio pensa di sostituirsi all’amante del marito: ma a godersi le grazie della donna è il furbo Ricciardo, che alla fine si rivela alla stessa.
Terzo episodio
La bella Lidia brama d’amore e di voglia per un contadino alle dipendenze di suo marito, Pirro.
Il giovane però è molto fedele al suo padrone e non intende mancargli di rispetto.
Ma più della fedeltà potè la carne, e i due con un’abile stratagemma riescono a congiungersi sotto gli occhi del marito, facendogli credere che quel che vede non è reale.

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)Beba Loncar è Lidia

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)Carla Mancini è Lusca, la domestica di Lidia

Quarto episodio
L’insaziabile madonna Isabella si sollazza con Leoncino, un giovane della città.
Messer Lambertuccio, un altro dei suoi amanti, arriva nel momento meno opportuno e così Isabella è costretta a far salire Leoncino sul baldacchino del letto e a soddisfare le voglie dell’uomo.
All’improvviso, terzo incomodo ecco arrivare il marito della donna.
Lambertuccio, con prontezza di spirito si catapulta in cortile con un coltello in mano, gridando “se lo trovo lo ammazzo” mentre il giovane vien fuori dal suo nascondiglio fingendosi tutto impaurito.
L’ingenuo marito di Isabella lo consola e lo accompagna a casa.
Quinto episodio
Francesca è rimasta vedova da pochissimo.
Sposata ad un uomo anziano, brama di recuperare il tempo perso, così escogita uno stratagemma che eviti le malelingue della città.
La donna troverà non uno, ma tre uomini e si consolerà tra le braccia dell’ultimo conosciuto.

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Femi Benussi è Madonna Isabella

Sesto episodio
Madonna Lucrezia è sposata ad un uomo geloso in maniera patologica, che la costringe a vivere da reclusa in una camera da letto recintata da inferriate e chiusa a doppia mandata da una pesante porta di legno.
In soccorso della donna arriva un giovane che la vede attraverso un finestrino e che pratica una feritoia nel muro.La donna, per stornare i sospetti del marito, gli confessa di esere visitata la notte da un prete della quale lei si è innamorata.
Furibondo, il marito veglia fuori dalla porta non sapendo che Lucrezia e il suo amante nel frattempo si divertono nel letto della donna stessa.
Settimo e ultimo episodio
Un frate elemosiniere mentre è in giro per la questua, si imbatte in una contadinella che raccoglie cicorie in un campo.
Convince l’ingenua ragazza a seguirlo al convento dove ovviamente la seduce. Ma il frate non ha fatto i conti con il superiore, che si accorge della cosa.

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)Enzo Robutti, il marito geloso e Marina Malfatti, la moglie furba


Solo che, invece di rimproverare il confratello, decide di dividere la ragazza con lui..
Il finale del film rivela quello che accade a Monna Filippa, protagonista del primo episodio: la donna convince il giudice di essere troppo bella per essere trascurata dal marito e viene quindi assolta fra il gaudio dei presenti, mentre uno dei giovani che illustrano gli episodi scopre che il suo compagno in realtà è una splendida fanciulla.

Diretto da Italo Alfaro nel momento del massimo fulgore dei decamerotici, Decameron 3 conosciuto anche come L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio è uno dei decamerotici meno volgari e scollacciati, ma anche contemporaneamente uno di quelli in cui è praticamente impossibile farsi scappare un sorriso. Se le storie sono raccontate con una certa eleganza, tranne le solite cadute di gusto come quella dell’episodio con protagonista la ragazza e il priore in cui c’è il seguente dialogo surreale: “Padre, ma poi me la date la cicoria?” “Mi dispiace figliola, non ho cicoria ma il cicorione”, manca completamente la risata, quella che generalmente era il motivo fondamentale (non l’unico ovviamente) per vedere questi film.

Angela Covello, la contadinella in cerca di cicoria

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)Come dice il frate, ” E che c’è da di, gli manca solo la parola”

Va anche detto che per una volta le scene sexy sono molto limitate e decisamente non volgari; superbo il gineceo femminile, con alcune tra le più belle attrici del genere come Femi Benussi e Angela Covello mentre per la prima volta si ammira una grande del teatro italiano, Marina Malfatti.
Un film quindi di livello appena sufficiente, almeno riguardo allo standard del prodotto decamerotico, in cui quà e là ci sono da rimarcare alcune cose degne di nota, come la colonna sonora dei Cugini di campagna ma anche, in negativo, il contrabbasso che perseguita lo spettatore dall’inizio della pellicola alla fine.
L’episodio migliore a mio giudizio è il sesto, con protagonista la magnifica Marina Malfatti, gli altri di un pelino oltra la sufficienza.

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)L’ultima sequenza: una delle due voci narranti scappa per i campi mostrando di essere una donna

Pier Paola Bucchi, la ragazza che racconta le storie

Decameron 3, un film di Italo Alfaro, con Femi Benussi, Angela Covello, Beba Loncar, Antonella Murgia, Marina Malfatti, Pier Paola Bucchi, Giovanni Elsner, Roy Bosier, Alberto Atenari, Letizia Liehir, Carla Mancini, Carlo Simoni, Fausto Tommei. Genere commedia erotica, anno 1972

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Pier Paola Bucchi   La giovane che narra la storia
Giovanni Elsner   …    Il giovane che narra la storia
Roy Bosier   …    Il giudice
Antonella Murgia   …    Madonna Filippa
Alberto Atenari   …    Ricciardo
Letizia Lehir   …    Madonna Catella
Beba Loncar   …    Madonna Lidia
Carla Mancini   …    Lusca
Carlo Simoni   …    Pirro
Fausto Tommei   …    Nicostrato
Femi Benussi   …    Madonna Isabella
Franco Alpestre   …    Lambertuccio
Rosita Torosh   …    Madonna Francesca
Ernesto Colli   …    Renutio
Guerrino Crivello   …    Alessandro
Marco Mariani   …    Baldino
Melù Valente   …    La cameriera di francesca
Marina Malfatti   …    Madona Lucrezia
Gino Milli   …    Filippo, amante di Lucrezia
Enzo Robutti   …    Marito di Lucrezia
Angela Covello   …    La contadinella
Franco Angrisano   Il priore
Luigi Montini   …    Frate Enrico
Linda Sini   …    Cameriera di Isabella


Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Regia di Italo Alfaro
Sceneggiatura di Luigi Russo
Prodotto da Enzo Boetani, Giuseppe Collura
Fotografia di Giuseppe Pinori
Editing    :    Adriano Tagliavia
Trucco : Emilio Trani

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)

Decameron 3 (L’ultimo Decameron – Le più belle donne del Boccaccio)



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Le categorie.

    Un divano, una porzione di tiramisù e un bicchiere di Coca Cola. E via alla trattazione... Due vecchie amiche e un argomento controverso. Opinioni, supposizioni... Leggere il seguito

    Da  Emagefil
    RACCONTI, TALENTI
  • Le cerchielle

    cerchielle

    Prima di volare a Berlino les jolies moules vogliono presentarvi l'ultima creazione vanity ...le cerchielle!Sono cerchietti dal gusto un pò retrò e naïf per dar... Leggere il seguito

    Da  Cilla
    LIFESTYLE
  • Le camomille....

    camomille....

    codice 003 Vi presento le Camomille...sorelline della mia bambolaLinnea!!!Sono nate per un idea carina di raccogliere caramelle,cioccolatini e torroncini...per... Leggere il seguito

    Da  Monnalisa
    CREAZIONI, HOBBY, LIFESTYLE
  • Le tricotbags

    tricotbags

    Les jolies moules sono tornate dalla vitale Berlino piene di idee e di nuovi capi a cui dare una seconda vita. A breve su questo blog un resoconto... Leggere il seguito

    Da  Cilla
    LIFESTYLE
  • Le foglie...

    foglie...

    Non potrebbe esserci luogo più comune di questo... l'autunno e le foglie!Ma io amo questa forma, sia nella versione naturale che in quella ricreata, in qualunqu... Leggere il seguito

    Da  Beadsandtricks
    CREAZIONI, HOBBY, LIFESTYLE
  • Le "Onde"...

    "Onde"...

    Una mattina, mi svegliai e entrai in cucina per far colazione, accesi la radio: un giornalista stava intervistando di buon'ora un compositore, un musicista,... Leggere il seguito

    Da  Giovannipaoloferrari
    CULTURA, MUSICA
  • le donne

    Io sinceramente non volevo scrivere di questo argomento, perché mi ha schifata e nauseata abbondantemente. Però l’altro giorno al lavoro mi è capitato due... Leggere il seguito

    Da  Gaia
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI, SOCIETÀ

Magazines