Magazine Ecologia e Ambiente

Deforestazione per fermare la prostituzione?

Creato il 11 novembre 2010 da Salvaleforeste

AddThis Social Bookmark Button

Deforestazione per fermare la prostituzione?
Le associazioni ambientaliste hanno denunciato l'idea della Regione Abruzzo di combattere la prostituzione con la deforestazione. Per combattere il commercio del sesso lungo la strada che dalla costa adriatica segue il fiume Tronto, l'assessore Angelo Di Paolo ha ha annunciato che era giunto il momento per misure drastiche e di aver concordato con i rappresentanti provinciali e comunali l'abbattimento di tutta la vegetazione "attorno e lungo le rive [del fiume Tronto]", che offrirebbe riparo alle prostitute e alla loro attività.


Le autorità "devono affrontare i problemi relativi alla legge e ordine", ha aggiunto Di Paolo. Suona abbastanza strano in un Paese dove lo stesso premier sembra essere il più noto utente di prostituzione. Nessuna autorità ha proposto di abbattere la residenza Premier, che offrirebbe riparo alle prostitute e alla loro attività...
In una dichiarazione, tre gruppi ambientalisti, tra cui il WWF e Pro Natura, hanno detto che il progetto avrebbe distrutto 28 ettari di terreno boscoso vitale agli ecosistemi locali, mentre l'unico crimine di migliaia di alberi sulla lista nera della Regione 'era stato è quello di " offrire con le loro fronde riparo ed intimità a schiave del sesso ".
Le autorità, gli ambientalisti ha aggiunto, "non era nemmeno tenuto conto delle circostanze attenuanti". "Tra queste stanno avendo assorbito migliaia di tonnellate di anidride carbonica e ossigeno uomo dato preziosi", hanno detto. Essi hanno inoltre impedito di fertilizzanti e pesticidi di raggiungere il fiume.
Di Paolo, tuttavia, ha smentito la notizia: "la Regione Abruzzo - ha dichiarato - non ha adottato alcuna misura, né ha intenzione di fare". Ma un sopralluogo del WWF lungo la Bonifica del Tronto ha documentato in maniera incontrovertibile l’abbattimento di diversi alberi. Le immagini parlano chiaro: tronchi di salice del diametro di decine di centimetri, con lavori effettuati da pochissimo. Invece di abbattere alberi, dicono gli ambientalisti, perché non investire in formazione lavoro, casa e istruzione per queste donne, che, presumibilmente non desiderano affatto vendere il proprio corpo agli uomini laidi che frequentano i cespugli di Bonifica del Tronto?

Deforestazione per fermare la prostituzione?

Commenti


Deforestazione per fermare la prostituzione?
Nome *
Code   
Deforestazione per fermare la prostituzione?

ChronoComments by Joomla Professional Solutions Invia commento
Vedi anche:
  • 22/03/2011 07:59 - L'accordo sulle foreste divide gli ambientalisti australiani
  • 01/03/2011 00:34 - Occhio alla tua tua carta
  • 24/02/2011 09:12 - Il clima ci scolora i boschi
  • 26/01/2011 10:22 - Un nuovo sistema di monitoraggio della deforestazione in Amazzonia
  • 22/12/2010 10:22 - Cina: porte aperte alla deforestazione
Articoli più recenti:
  • 22/11/2010 09:01 - Ecologisti bulgari in azione per salvare le foreste montane
  • 19/11/2010 10:43 - Tigri di carta, premi di carta
  • 19/11/2010 07:17 - Foreste a Rotoli
  • 18/11/2010 09:08 - Deforestazione in Indonesia: gli scienziati smascherano le bufale di APP e IPS
  • 16/11/2010 09:01 - L'Africa ha il secondo tasso di deforestazione al mondo
<< Articolo precedente


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :