Magazine Italiani nel Mondo

Della familiarità

Creato il 19 novembre 2013 da Chandy
Cucino vegetali disegnando spirali trasparenti nella pentola, infondendo amore.Sono al nono giorno del ciclo di meditazioni con Deepak ,contenta di non essermi fermata dinanzi ai miei giudizi.Durante le meditazioni si parla di Universo come qualcosa che è “dentro” di noi, quindi va bene JDomenica mattina sono tornata alla comune per una lezione di Yoga Integrale.Nessuna delle amiche poteva o aveva voglia di venire e neanche lui. Così ci sono andata da sola,sentivo che proprio non potevo mancare.Una mattinata solo per me, tempo per essere,per stare.Con sorpresa ho scoperto che la lezione non si sarebbe tenuta nella struttura del ristorante e dell’ostello ma in casa...E forse è stato ancora più bello, sia perché ho avuto modo di vedere un pochino come sono organizzati, sia perché l’atmosfera era ancora più intima,casalinga appunto.Fare yoga guardando fuori, di tanto in tanto, il verde della campagna è bellissimo (in questo mi sento più vicina a Ylenia :)Un cagnolone nero sonnecchiava gustandosi il tepore domenicale, dinanzi a quell’aula improvvisata eppure così appropriata.Ogni tanto un uccellino passava a salutarci, saltellando vicino ai vetri, all’esterno.La maestra mi è piaciuta subito e così le altre frequentanti. Anche loro hanno dei nomi indiani J Mi sono sentita a mio agio, a casa....In questi giorni sperimento tecniche nuove di tessitura.La chiamo ”tessitura del corpo” perché non uso i ferri. Solo io e i fili colorati e tecniche nuove ma che sento stranamente così vicine,così familiari.Mi sono cimentata nelle collane ma so già che presto sperimenterò qualcos'altro,ho già individuato i filati adatti nel nuovo negozietto che ho trovato.Quello che sto facendo, che viene sempre condiviso, ha uno scopo preciso: fare da me tutto ciò che è possibile. E se non ho voglia (quando devo fare qualcosa la devo sentire,mi deve risuonare forte -non mi piace emulare solo per il gusto di farlo-) ,oppure se non so farlo,utilizzare oggetti che sono stati auto-prodotti da altri.Poi ci sono cose, come i trucchi o alcuni cosmetici che, o non si possono fare in casa oppure non mi danno i risultati che vorrei, e così mi affido a qualche azienda seria, bio e rispettosa dell’ambiente (come quella con la quale attualmente collaboro) Sembra che la pigrizia degli ultimi mesi si stia dissolvendo beatamente nel fuoco creativo JDopo qualche giorno di inattività, ho ripreso a tessere mandala. Ho una consegna per domani e non so come esprimere la gratitudine verso Federica che mi ha dato, per la seconda volta, totale fiducia.Con amoreChandana

Della familiarità

Minestrone Serenità


Della familiarità

Un gioco...cercare le "posate" nei semini dei cachi.In questo caso i cucchiai :-)



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :