Magazine Media e Comunicazione

Dexter: ottava stagione

Creato il 18 ottobre 2013 da Paveloescobar
Dexter Dexter caro Dexter, un bel caro personaggio tanto killer quanto simpatico agli occhi di noi innocenti telespettatori. Noi che ci siamo innamorati del tuo essere schivo, introverso, poco loquace ma al tempo stesso pronto ad aiutare gli altri, e il tuo essere cinico e spietato con gli stronzi ci ha sempre affascinato. La tua (forse apparente) assenza di empatia ci mancherà. 
Dopo due stagioni in calando, siamo giunti all'ottava stagione, una stagione tanto attesa perché è l'ultima (ma sarà davvero l'ultima?). Come caratteristica di ogni stagione di Dexter, anche questa riparte con nuovi input, con nuovi personaggi, a partire dalla psichiatra Evelyn Vogel interpretata da una magistrale Charlotte Rampling e ovviamente un nuovo killer da scovare ben interpretato dall'attore in questione (che però non cito per non incappare in spoiler). Partiamo dalle cose positive: gli attori sono in palla. Ormai il marchingegno è collaudato, e le new entry si ambientano bene. Ma a parte questo, di positivo non c'è proprio nient'altro. Le puntate sono diluite, con lungaggini di troppo che non portano nulla di concreto alla storia generale (per esempio la figlia di Masuka è inserita senza dare apporto alla storia). Nella seconda parte ci sono colpi di scena con il ritorno del personaggio dalla bellezza disumana di Hannah Mckay ma che alla fine sono solo delle americanate che personalmente trovo senza senso. Insomma come nella seconda stagione, le forzature hanno avuto la meglio sul logico. Però almeno in quella stagione c'è un bel senso del ritmo, qua manco quello. Come tutti avranno notato le puntate sono sempre dodici: ma perché? Perchè? Perchè? C'è un motivo?Erano proprio necessarie dodici puntate? Ne bastavano anche sette-otto dato come va a finire.....ovviamente non faccio spoiler. Se avete tempo da perdere, fate pure però sappiate che il barile è stato bucato da un pezzo.....

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog