Magazine Legge

Dichiarazione di conformità degli impianti

Da Apietrarota
dichiarazione di conformità degli impianti
La dichiarazione di conformità degli impianti serve per il certificato di agibilità e per il preliminare di compravendita.
Tutte le case, sia quelle nuove che quelle con qualche anno in più d’età, hanno degli impianti (per il riscaldamento, per il sistema idraulico e elettrico), che devono essere sottoposti a controlli per verificarne l’installazione e lo stato di manutenzione. Tutti gli impianti, interni ed esterni, di pertinenza della casa devono essere a norma.
La dichiarazione di conformità degli impianti è anche indispensabile per avere il certificato di agibilità dell’immobile
In caso di compravendita, sin dal compromesso il venditore dell’immobile deve presentare, oltre che le caratteristiche della casa e la certificazione energetica, la dichiarazione di conformità degli impianti in base alla normativa vigente. Il decreto n. 37 del 22 gennaio 2008 riordina in un unico provvedimento la legislazione in materia, introducendo anche importanti novità.
Nel preliminare di compravendita si dovrà, infatti, scrivere che: “Il venditore dichiara che gli impianti sono conformi in base alla normativa vigente” indicando la data della Dichiarazione di conformità degli impianti, di cui andrà allegata una copia.
In caso che il venditore non sia provvisto di una dichiarazione di conformità valida, bisogna indicare per iscritto nel documento, che sarà l’acquirente personalmente a provvedere alla questione. In questo caso la persona che sta comprando casa dovrà rivolgersi ai tecnici specialisti (la dichiarazione solitamente viene fatta da chi installa gli impianti, quindi dall’idraulico e dall’elettricista) e a sue spese richiedere un’analisi dello stato degli impianti e nel caso questi non siano più a norma, preoccuparsi ad adeguarli alla normativa vigente in materia. L’acquirente può quindi acquistare la casa lo stesso, la dichiarazione di conformità non è in sé obbligatoria ai fini della compravendita, e può magari richiedere uno sconto al proprietario sul prezzo.
Nel caso la dichiarazione di conformità sia stata persa o comunque non fosse reperibile, bisogna sostituirla da una cosiddetta dichiarazione di rispondenza, anch’essa redatta da un professionista abilitato.----------------------------- Questa ed altre notizie le trovi su www.CorrieredelWeb.it - L'informazione fuori e dentro la Rete. Chiedi l'accredito stampa alla redazione del CorrieredelWeb.it per pubblicare le tue news.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :