Magazine Altri Sport

Dinghy - la flotta romana ci prova (…e ci riesce) con il match race

Creato il 02 giugno 2010 da Andrea
DINGHY - LA FLOTTA ROMANA CI PROVA (…E CI RIESCE) CON IL MATCH RACE
Capodimonte (Lago di Bolzena), 29/30 maggio - Per LA Flotta Romana del Dinghy 12’ un fine settimana alla ricerca di nuove località e di nuove formule di regata, come il match race, per sviluppare la classe. Siamo andati a Capodimonte, invitati dalla Sezione LNI "Lago di Bolsena", guidata da StefanoMarini Balestra e dal Circolo Nautico Capodimonte, diretto da un altro grande animatore dellavela laziale il comandante Bellavia. Le imbarcazioni del tipo Dinghy 12' vetroresina/legno sono state messe a disposizione dall'Associazione Italiana Dinghy 12'. (ossia caricate e trasportate direttamente dal segretario Giorgio Pizzarello e dal delegato zonale Piero Scrimieri). Sabato 29.5.10: S'inizia a terra con il briefing con l'esperto giudice nazionale Fabio Palermi per chiarire il regolamento del match race, il sorteggio delle barche e la logistica in acqua, quindigli otto equipaggi hanno disputato una lunga fase eliminatoria, ventiquattro voli di un girone all'italiana che ha permesso a tutti d'incontrarsi almeno una volta. Domenica, alle ore 11.00 nonostante un vento ballerino, il presidente Bellavia fa riprendere il programma dei trentadue Round Robin Eliminatori interrotti la sera di sabato. Sono ammessi alla fase finale: Miroslaw Zietek punti cinque, Giorgio Pizzarello punti cinque, Giorgio Sanzini punti tre, Piero Scrimieri punti due, Giangi D'Ardia punti due. Si torna a terra per il pranzo, sotto la tensostruttura della LNI di Bolsena con lo spettacolare panorama del porticciolo di Capodimonte. Il presidente della Sezione Lega Navale Lago di Bolsena, avvocato Andrea Stefano Marini Balestra, ha voluto così solennizzare l'anniversarioper gli 80 anni della presenza della Lega Navale sul Lago di Bolsena. Alle 15.00 con un bel vento sui 10 nodi da ponente, si va in acqua per la fase finale. Il volo di spareggio per 4° e 5° posto lo vince Scrimieri su D'Ardia. I tre match della finale: il primo si decide in sostanza in partenza Miroslaw parte sottovento main piena velocità e controlla tutta la bolina tenendosi sempre sulla sinistra. Nel secondo volo il segretario pur impegnato in una lunga serie di virate, costringe Miroslaw all'errore e lo fa salire sulla destra sfuggendo al controllo, inizia la poppa con vantaggio che conserva fino all'arrivo. Nel 3° volo decisivo, Miroslaw ha il diritto di entrare mura a destra e controlla le fasi della partenza costringendo Giorgio Pizzarello sulla destra del campo di regata e passa per primo alla boa di bolina. Nella poppa successiva non c'è storia il segretario innervosito se la prende con la scotta che non si blocca. Classifica finale I Match Race "lago di Bolsena"1° Miroslaw Zietek, 2°Giorgio Pizzarello, 3°Giorgio Sanzini, 4°Piero Scrimieri, 5°GiangiD'Ardia, 6°Stefano Tolotti , 7°Pio Cerocchi, 8°Alberto Marini.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :