Magazine Cinema

Doomsday – Il giorno del giudizio

Creato il 20 agosto 2014 da Sbruuls

Cosa troveremo in una zona civile isolata dal mondo per più di 30 anni?
Doomsday
Titolo: Doomsday – Il giorno del giudizio
Regia: Neil Marshall
Cast: Malcolm McDowell, Rhona Mitra, Bob Hoskins
Protagonisti: Militari
Materia: Fantascienza, Virus Mortale
Energia: Violenza, Sparatorie
Spazio: Scozia
Tempo: Futuro

La scozia è colpita da un virus ad altissima mortalità, subito è quarantena, ma non si trova la cura.
Per contenere la situazione viene alzato un muro di 9 metri lungo il Vallo di Adriano con l’esercito a presidiarlo, cosi anche il mare, nessuno puo uscire e nemmeno entrare.
Tra la popolazione in quarantena ben presto viene a mancare ogni ordine sociale, la violenza per la sopravvivenza è la quotidianità.
30 anni dopo una nave con degli infetti viene rinvenuta nel porto di Londra, sta per riiniziare l’incubo.
Questa volta il governo mentre cerva di mettere in quarantena Londra decide di cercare una cura, mandando una squadra oltre il muro in Scozia dove ci sono sopravvissuti è li che probabilmente ce la chiave per la cura.
I militari ben addestrati ed equipaggiati al di la del muro si ritrovano un nemico numeroso ma allo stato medievale fatto da persone che non hanno più niente a vedere con la civiltà, cannibali!
A capo della missione Eden, un maggiore donna super cazzuta!

Più che un film sui virus letali è un film alla “1997 fuga da new york”, cioè un action movie ambientato in un’area altamente pericolosa e violenta, ritornata alla legge del più forte a causa dell’isolamento dal mondo.
Non convince la protagonista e a servizio della trama riappaiono energia elettrica, benzina e birra in un’area che dovrebbe essere stata spremuta fino al midollo.
Prodotto appena decoroso.

Voto Finale: Scarso

Frase del film: Siamo in guerra primo ministro, e la battaglia comporta una selezione, lasciamo morire i moribondi.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il rosso e il blu

    rosso

    Quando la macchina da presa entra nelle aule scolastiche, a me capita spesso di indossare occhi diversi. Mi capita ad esempio di ricominciare a guardare quegli... Leggere il seguito

    Da  Valentina Orsini
    CINEMA, CULTURA
  • Il Conformista

    Conformista

    Spesso si sceglie di descrivere il regime fascista come un'ombra che ha avvolto e sottomesso l'Italia per decenni, limitandosi a racchiudere in questa metafora... Leggere il seguito

    Da  Mattia Allegrucci
    CINEMA, CULTURA
  • Il fuggitivo

    fuggitivo

    Se ti chiami Harrison Ford e ti condannano ingustamente, non ti resta che evadere e andare a cercare il vero colpevole. Titolo: Il fuggitivo Regia: Andrew... Leggere il seguito

    Da  Sbruuls
    CINEMA, CULTURA
  • Il Cigno

    Cigno

    Nella finzione come nella realtà la giovane principessa Grace è costretta a fare scelte da grande. Titolo: Il Cigno Cast: Grace Kelly, Alec Guinness, Leo G. Leggere il seguito

    Da  Sbruuls
    CINEMA, CULTURA
  • IL castello

    castello

    L’anziano generale Robert Redford si trova a combattere la sua ultima battaglia in un terreno inaspettato. Titolo: Il castello Regia: Rod Lurie Cast: Robert... Leggere il seguito

    Da  Sbruuls
    CINEMA, CULTURA
  • Il gladiatore

    gladiatore

    Ridley Scott non è propriamente il mio regista preferito. Per quanto mi concerne, lo ritengo un grande, anzi, grandissimo tecnico, uno che solo a riprendere la... Leggere il seguito

    Da  Jeanjacques
    CINEMA, CULTURA
  • Il trascrittore

    trascrittore

    Henri amava trascrivere. Scendeva in strada con tutto il necessario e si metteva a trascrivere su grandi fogli tutto quello che leggeva sui muri della sua città. Leggere il seguito

    Da  Signoradeifiltriblog
    ARTE, CULTURA

Magazines