Magazine Cultura

Due cose due

Da Strawberry @SabyFrag

number-2-on-red-door

 

Cos’è Due cose due? La nuova rubrica di Una Fragola al Giorno. Un appuntamento ogni due settimane, con due segnalazioni per ogni categoria: Libri in uscita, Cinema, Eventi e Curiosità. Non si tratta di eventi a cui necessariamente parteciperò e non so se riuscirò a vedere o leggere tutti i libri o film, ma in questa rubrica metterò tutto quello che mi piace e rende più belle, di mese in mese, le mie giornate, sperando magari di esservi di aiuto o ispirazione.

Libri in uscita

I due libri che ho deciso di segnalarvi sono, rispettivamente, di uno dei scrittori che amo di più e di uno degli scrittori che ho più amato in passato:

- Sonno, di Murakami Haruki. Un'illustratrice visionaria e lo scrittore-illusionista per eccellenza si incontrano al confine tra il sonno e la veglia. Uno dei piú bei racconti di Murakami Haruki, in un'edizione accompagnata dagli splendidi disegni di Kat Menschik.

- Smith & Wesson, di Alessandro Baricco. Tom Smith e Jerry Wesson si incontrano davanti alle cascate del Niagara nel 1902. Nei loro nomi e nei loro cognomi c’è il destino di un’impresa da vivere. E l’impresa arriva insieme a Rachel, una giovanissima giornalista che vuole una storia memorabile, e che, quella storia, sa di poterla scrivere. Ha bisogno di una prodezza da raccontare, e prima di raccontarla è pronta a viverla. Per questo ci vogliono Smith e Wesson, la coppia più sgangherata di truffatori e di falliti che Rachel può legare al suo carro di immaginazione e di avventura. Ci vuole anche una botte, una botte per la birra, in cui entrare e poi farsi trascinare dalla corrente. Nessuno lo ha mai fatto. Nessuno è sceso giù dalle cascate del Niagara dentro una botte di birra. È il 21 giugno 1902. Nessuno potrà mai più dimenticare il nome di Rachel Green? E sarà veramente lei a raccontarla quella storia?

Finiti subito in wishlist, saranno sul mio scaffale quanto prima. E si spera presto ne sentirete parlare anche qui sul blog.

Cinema

Non vorrei perdermi due visioni in particolare:

- Interstellar, di Christopher Nolan. Con Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain, Michael Caine, John Lithgow.
In un futuro imprecisato, un drastico cambiamento climatico ha colpito duramente l'agricoltura. Un gruppo di scienziati, sfruttando un "whormhole" per superare le limitazioni fisiche del viaggio spaziale e coprire le immense distanze del viaggio interstellare, cercano di esplorare nuove dimensioni. Il granturco è l'unica coltivazione ancora in grado di crescere e loro sono intenzionati a trovare nuovi luoghi adatti a coltivarlo per il bene dell'umanità.

- Frank, di Lenny Abrahamson. Con Michael Fassbender, Domhnall Gleeson, Maggie Gyllenhaal, Scoot McNairy, Lauren Poole, Hayley Derryberry, Mark Hauberman.
Per un giovane aspirante musicista è una fortuna finire a suonare con Frank, o un terribile guaio? Perché Frank non è solo il leader di una band d’avanguardia dal nome impronunciabile, i Soronprfbs. Frank non è solo un genio della musica. Frank ha un vezzo inquietante: porta una gigantesca maschera di cartapesta. Forse è un pazzo, forse un profeta. Ma dopo aver lavorato con lui non sarai mai più lo stesso.

Due cose due

Eventi

- Bookcity Milano. Dal 13 al 16 novembre torna a Milano la quattro giorni dedicata a libri ed editori, organizzata dal Comune di Milano (in collaborazione con il Comitato Promotore, l’AIE (Associazione Italiana Editori), l’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e l’ALI (Associazione Librai Italiani). Presentazioni, incontri, letture pubbliche, e mostre saranno mostre sparse lungo tutta la città, per la gioia di lettori che si troveranno questo weekend a passeggiare per le strade di Milano. Tra gli ospiti David Grossman, Amoz Oz, Wilbur Smith, Sophie Kinsella, David Nicholls.

- Cortology. Da sabato 15 a domenica 23 novembre, lo Spazio Oberdan di Milano ospita la mostra CORTOLOGY. Icone che fanno cinema, a cura della Fondazione Cineteca Italiana, che raccoglie le tavole realizzate dallo studio milanese H-57 che rappresentano i grandi capolavori del cinema usando solo icone grafiche. La mostra, inoltre, celebra il lancio del libro Filmology, edito da Rizzoli, che sarà presentato al pubblico martedì 18 novembre alle ore 19, alla presenza degli autori Matteo Civaschi e Gianmarco Milesi. Alla mostra è abbinato anche un concorso di sceneggiatura per cortometraggi: i vincitori potranno veder realizzati i loro lavori con una vera casa di produzione e un regista.

Due cose due

Curiosità

- Che Gianni Morandi sia un idolo indiscusso del mondo social è ormai un dato di fatto. La sua pagina macina like e commenti da far invidia ai migliori social media strategist. Il segreto, pare, stia tutto nella sua semplicità, nel raccontare le piccole cose, nella comunicaizone diretta e sincera, nel suo ingenuo anacronismo quando usa la parola “autoscatto” invece di “selfie”. Il sito Oltreuomo Magazine ha analizzato il fenomeno da un altro punto di vista: voi lo vorreste un uomo come Gianni? Ecco allora i 10 buoni motivi per fidanzarsi con Gianni Morandi.

10614400_10153169951383438_2556649867354427495_n

- Secondo voi è più bella Parigi o New York? Per rispondere al quesito il regista Franck Matellini ha realizzata un corto che mette a confronto le due città, in un parallelismo che lascia scoprire tutto il fascino delle due metropoli e che finisce per mettere una gran voglia di visitare entrambe.

 

Alla prossima!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog