Magazine Creazioni

Duro come la pietra

Da Ernestina

Duro come la pietra

"Duro come la pietra", ehh si, non c'è altro da aggiungere,

la pietra è dura, è risaputo...

e i sassi non si possono plasmare!

Dobbiamo accettarli per quel che sono, imperfetti,

(ci mancherebbe...anche noi lo siamo!)

e cercare di capirli, indovinarli, valorizzarli.

Duro come la pietra

Noi rock painters li valorizziamo trasformandoli con la pittura.

Li re-inventiamo con immaginazione, gusto, fantasia, originalità.

Ho detto che i sassi sono imperfetti,

sempre diversi, dei meravigliosi giocattoli per la nostra fantasia!

E' proprio questa loro stravaganza che ce li rende così attraenti.

A volte, però, le loro imperfezioni ci ostacolano,

una superficie troppo ruvida ci impedisce

il disegno minuzioso, le cicatrici sulla loro "pelle",

...buchi e crepe....ci dispiacciono !

Noi li vorremmo perfetti!

Duro come la pietra

E allora cosa si può fare?

Ecco qui qualche suggerimento in risposta alle tante domande

che mi vengono fatte regolarmente.

Se la grana della pietra è troppo ruvida,

passandoci sopra energicamente con la carta telata

possiamo renderla più uniforme.

Anche una base ballerina può essere resa stabile.

Qui ho fissato la carta telata ad una tavoletta di legno,

con questo accorgimento riesco a "stabilizzare" un sasso.

E le "ferite" si curano con lo stucco!
Un segno, un buco, una crepa sulla superficie
si riempiono e livellano con lo stucco da pietra,
poi si passa la carta vetrata e voilà, il sasso è guarito! :)

Duro come la pietra

Questa che vedete è una "mola", una smerigliatrice da banco,

piccola e facile da usare.

Va bene per i sassi piccolini.

Quando voglio "raddrizzare" un sasso, lo molo così.

Duro come la pietra

La ruota di pietra gira e leviga la base, bisogna solamente aver la mano ferma.

Duro come la pietra

Contenta del risultato, con la maschera da sub

per proteggere gli occhi dalla polvere :)

Sono le foto del mio primo esperimento di molatura,
anno scorso, sotto la supervisione di Claudio.

Duro come la pietra

Per i sassi di dimensioni maggiori, invece, non fate da sole!

Chiedete aiuto, rivolgetevi ad un marmista o ad un piastrellista
che sa usare gli strumenti adatti,
non fatevi male !
Se voi avete trovato altre soluzioni,
scrivete qui i vostri suggerimenti e consigli,
sarà interessante conoscere le vostre esperienze con i sassi
e imparare da voi!
Grazie, ciao :)



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

A proposito dell'autore


Ernestina 19 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo