Magazine Società

e sei protagonista

Creato il 09 dicembre 2012 da Plus1gmt

Si presto a fare i genitori alternativi con i figli degli altri. Vi sarà capitato di sentire quelli i cui bambini non mangiano la Nutella, almeno a casa con mamma e papà, perché poi ci pensano nonni e i genitori degli amici e loro stessi alle feste, mentre a casa soddisfano gli istinti vegan-sciochimici dei fanatici padroni di casa, sgranocchiando carote e finocchi crudi a merenda. Ah guarda, ti senti dire, a Pierino non gli piacciono i dolci. Guardi giù a cercare la conferma dagli occhi di Pierino – un nome assolutamente inventato, mi sembra ovvio – e Pierino è pronto a ripetere la lezione a memoria e a fornirti le battute imparate dal copione che deve ripetere dopo cena, davanti al focolare perché la tv non ce l’hanno. Ma poi ecco che alla prima tentazione del più bieco del food entertainment in commercio si scatenano con un consumo bulimico di sofficini e teneroni, e ti chiedono pure il bis e il ter di ovetti e pinguini e fette la latte. Mia figlia, tipico esempio di rampolla della più standard delle culture radical chic, ha in odio la Coca Cola e tutte le bevande con le bolle. Una vera compagna no global in miniatura, che gioca con le Barbie ma non per colpa sua. E a dirla tutta, non abbiamo fatto nulla per convincerla, semplicemente non le piacciono i liquidi gassati. Questo è un vantaggio perché ci ha permesso di stroncare alla nascita una delle tante cause di obesità infantile, ma anche perché la ha resa refrattaria a una delle più spinte operazioni commerciali natalizie fin dai tempi di Carosello. Gli spot che legano il Natale alla bevanda che in quanto a rutti provocati è seconda solo alla birra sono da sempre tra i più suggestivi in tempi di festività a consumo, come quelle che ci trasportano all’anno successivo, fine del mondo permettendo. Oggi, all’ingresso di un Carrefour Planet, un nome che la dice lunga sulle dimensioni del centro commerciale, c’era un tir della Coca Cola tutto rosso e tutto illuminato, con un gazebo e qualche animatore che a stento metteva insieme sillabe con le quali attirare il pubblico a entrare e ricevere in omaggio una lattina. Lo sapete che quando c’è da mangiare e bere gratis gli italiani non si tirano indietro, ed ecco perché poi vedevi tutti quanti, giovani e anziani e bambini vagare tra i prodotti dei negozi in franchising e del supermercato sorseggiando, malgrado il freddo preso fuori, la bevanda più famosa al mondo. Mentre commessi e operatori si sfidavano a versi, non quelli tipici della digestione provocata dalle bolle, ma quelli altrettanto grezzi della canzone di uno dei più noti cantanti italiani. Coca cosa?



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Ah, l’elettricità!

    l’elettricità!

    Api e piante comunicano attraverso i campi elettriciPiante e api comunicano attraverso i campi magnetici. Secondo il professor Daniel Robert, dell’Università... Leggere il seguito

    Da  Simone D'Angelo
    SCIENZE, SOCIETÀ
  • tramonto a Pierino

    tramonto Pierino

    Ieri sera il sole si era messo a dare spettacolo, aiutato da una coltre sfilacciata di nuvole, che cambiavano colore col veloce evolvere del tempo.Passavano i... Leggere il seguito

    Da  Aureliocupelli
    VIAGGI
  • Signor Screpante signore si nasce e tu modestamente sei nato……

    Signor Screpante signore nasce modestamente nato……

    Sei stato poco leale con chi ti ha dato tutto facendoti diventare quello che sei, hai tradito Napoli e i Napoletani con i tuoi silenzi, con le tue finte... Leggere il seguito

    Da  Weblink
    CALCIO, SPORT
  • Plum-cake bicolore nocciole e nutella

    Plum-cake bicolore nocciole nutella

    Ciao e scusate l’assenza, ma sono periodi per me molto complicati..sto cercando di fare contemporaneamente troppe cose e tutte molto importanti e poi mi viene d... Leggere il seguito

    Da  Roby18
    CUCINA
  • dopo il tramonto, le stelle di Pierino

    dopo tramonto, stelle Pierino

    Il tramonto di questo sabato inizia da Castelfalfi.Erano anni che non ci passavo. Adesso è un cantiere.La parte centrale del borgo, quella delle abitazioni dei... Leggere il seguito

    Da  Aureliocupelli
    VIAGGI
  • Ah credo!!!

    credo!!!

    Spero proprio che ai brasiliani on venga questa idea di passare dal churrasco agli insetti, perché è la volta buona che cambio Paese! Insetti nella dieta dei... Leggere il seguito

    Da  Brasilitalia
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Ah, sei tu. Di già?

    [Riscrivete, continuate, pasticciate, cari autori e commentate, commentate, commentate]Era una limpida mattina. Il sole splendeva sui prati e sui marciapiedi... Leggere il seguito

    Da  Camphora
    CULTURA, LIBRI

A proposito dell'autore


Plus1gmt 6301 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo

Magazine