Magazine Informazione regionale

Ecco come si fa un mercatino di Natale a Torino. E intanto su Piazza Navona continua l'inquietante silenzio

Creato il 09 novembre 2015 da Romafaschifo
Ecco come si fa un mercatino di Natale a Torino. E intanto su Piazza Navona continua l'inquietante silenzio
Ecco come si fa un mercatino di Natale a Torino. E intanto su Piazza Navona continua l'inquietante silenzio
Ecco come si fa un mercatino di Natale a Torino. E intanto su Piazza Navona continua l'inquietante silenzio
Ecco come si fa un mercatino di Natale a Torino. E intanto su Piazza Navona continua l'inquietante silenzio
Ecco come si fa un mercatino di Natale a Torino. E intanto su Piazza Navona continua l'inquietante silenzio
Ecco come si fa un mercatino di Natale a Torino. E intanto su Piazza Navona continua l'inquietante silenzio
Ecco come si fa un mercatino di Natale a Torino. E intanto su Piazza Navona continua l'inquietante silenzio
Ecco come si fa un mercatino di Natale a Torino. E intanto su Piazza Navona continua l'inquietante silenzio
Ecco come si fa un mercatino di Natale a Torino. E intanto su Piazza Navona continua l'inquietante silenzio
Ecco come si fa un mercatino di Natale a Torino. E intanto su Piazza Navona continua l'inquietante silenzio
Ecco come si fa un mercatino di Natale a Torino. E intanto su Piazza Navona continua l'inquietante silenzio

Moduli tutti uguali, in legno. Registratori di cassa dappertutto, scontrini, cibo di qualità. Sicuramente per entrare a far parte del mercatino italo tedesco che si svolge in questi giorni in Piazza Solferino a Torino (una piazza centrale come Piazza Navona o quasi) non era necessario avere la licenza di ambulanti come per la Fiera della Befana di Roma. Era semplicemente necessario avere un progetto interessante.

Non stiamo dicendo che questo modello è ideale e che andrebbe importato per essere allestito attorno alla Fontana dei Fiumi del Bernini, ovviamente, stiamo solamente notando una differenza di approccio. Avete mai visto scontrini fiscali a Piazza Navona? Questa caffetteria di Torino alle tre meno dieci del pomeriggio aveva già battuto 67 scontrini. Semplicemente impensabile a queste latitudini: ci hanno per esempio convinto che il battitore di cassa non sia necessario per gli ambulanti. 

A Roma la Fiera della Befana di Piazza Navona è incredibilmente bloccata. E' emersa perfino la notizia che pure gli spettacoli viaggianti sono in dubbio e sono stati illegalmente autorizzati a partire dallo scorso anno come riporta qui il Tempo. Mille leggi e leggine che si sovrappongono, un groviglio fatto appositamente per rendere tutto ingestibile e per far sì che i milioni di abusivi che campano in questo paese siano tutelati. 

Riguardo a tutto il resto del bando-truffa (di cui abbiamo già parlato a lungo) si era promessa una assegnazione entro il mese di ottobre. Siamo al 9 novembre e nulla è stato fatto. Grazie alle nostre critiche al bando-truffa si è proceduto alla pubblicazione di una integrazione per garantire meglio la qualità degli operatori partecipanti. Questa integrazione, se seguita alla lettera obbligherebbe all'esclusione di una gran parte degli operatori storici; se non seguita alla lettera esporrebbe le assegnazioni ad una impugnativa. Intanto quest'anno tutti i banchi avrebbero dovuto investire su nuove strutture che difficilmente si realizzano in meno di un mese. Così, grazie ai ritardi, ci sarà la scusa per fare una nuova edizione modello-bidonville, procrastinando alle calende greche l'arrivo dei nuovi box approvati dalla Soprintendenza. 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :