Magazine Società

Energia nucleare?...un'altra possibilità un caz!

Creato il 23 maggio 2011 da Gps
Energia nucleare?...un'altra possibilità un caz!Premettiamo che noi, non come Pier Ugo che mai vorrebbe vivere accanto ad una centrale nucleare ed è favorevole all' energia atomica, vorremmo tanto vivere all’ombra ad una centrale nucleare e siamo contrari all’atomica. Perchè ha noi piace la vita spericolata, perchè è come sperare e vivere all'ombra di San Gennaro, volete mettere la suspense. Poi è stato provato che col reattore come campanile, ci si abbronza anche all’ombra e di notte senza il latte solare.
Eppure, penso sia stato ragionevole per l’Italia il No al referendum del 1987 per escludere centrali nucleari.
Tuttavia alla Pier Ugo, gli "Svantaggi" ci sono (per ora assolutamente reali) sono così elencabili:
Non abbiamo avuto tra i 30 ed i 60 mila morti avvenuti per l’esplosione radioattiva di Chernobyl e quelli di Fukushima dove devono ancora fare i conti. A proposito Chernobyl mi sono incocciato nel sito di Elena “La Città fantasma e la Terra del Lupi”. Consigliabile, una sbirciata sui “trascurabili effetti collaterali” che ci siamo persi, documentati e fotografati, val la pena farla.
Ci sono mancati 1,6 volte e il 2,2 in più della media, rispettivamente di tumori embriogenetici (del feto nel ventre materno) e delle leucemie infantili.
Dati del 2008 dell’ Ufficio Federale tedesco per la radioprotezione che hanno dimostrato la dipendenza dell’insorgenza di patologie nel raggio di 5 km dalla vicinanza alla centrale.
Non abbiamo neanche accumulato le tonnellate di scorie radioattive. Per il bel paese, dove non si riesce a smaltire correttamente manco le bucce di banana, è stato un dramma economico (per la mafia), poi una semplice quisquiglia, in capo solo a trecento anni la radioattività decade al livello di quella presente nel suolo e il sito può essere ripristinato.
Ci siamo persi le centrali nucleari, a parte qualche incompiuta ancora nel groppo e con esse “i dichiarati posti tra i più sicuri del mondo”, alla fine è arrivata la gravissima catastrofe Fukushima e i “posti più sicuri del mondo” ce li siamo giocati.
Ora al nostro Pier Ugo capita un pò quello che successe al meteorologo di Noè, 4314 a.C che aveva previsto avvedutamente "Piogge a tratti”.
Mascherato e mimetizzato dietro la ricerca e i super poteri del “cannone protonico”, ci vuol spacciare la polpetta avvelenata.
E’ vero siamo insensibili alle “previsioni” dei miracoli del famoso “cannone protonico”, perchè oramai non abbiamo dubbi, i miracoli e i cannoni protonici sparano sempre lì, nel fondo schiena di pantalone.
Reali sono invece “le incognite ed i rischi esistono ma le premesse, tutto considerato, sono buone,” al prossimo referendum: un'altra possibilità un caz! Vota Si per dire No al nucleare. GPS

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine