Magazine Calcio

Europa League: Lazio ai quarti di finale, Inter eliminata a testa alta

Creato il 15 marzo 2013 da Postscriptum
 

Lazio-Stuttgard
Europa League, nel ritorno degli ottavi di finale la Lazio supera ancora lo Stoccarda, stavolta 3-1 con una tripletta fantastica di Kozak e va ai quarti di finale con grande scioltezza. L’Inter va vicina alla rimonta sul Tottenham, chiude al 90′ sul 3-0, subisce un gol nel primo tempo supplementare ma va all’attacco di nuovo e segna il 4-1, ma il 3-0 di Londra elimina la squadra di Stramaccioni, che esce tra gli applausi comunque.

Lazio-Stoccarda 3-1, biancocelesti perfetti anche nell’Olimpico deserto – Il primo dei due turni a porte chiuse decretato dalla UEFA, dopo i reiterati comportamenti razzisti di una parte della tifoseria laziale, si disputa proprio contro lo Stoccarda. Dopo la vittoria per 2-0 dell’andata, Petkovic nel 4-5-1 lancia Kozak centravanti, e il ceco risponde subito al 6′ su cross dalla sinistra di Radu, anticipando al centro la difesa e gol, 1-0. Due minuti dopo, Hernanes imbecca in verticale Kozak che entra in area, brucia Nedermeier e scarica un tiro sotto la traversa. Kozak ancora pericoloso, poi Candreva e Hernanes su punizione impegnano Ulreich. La squadra di Labbadia subisce e riparte quando può. Intanto al 42′ Marchetti esce per Bizzarri, dopo aver preso una botta. Il portiere argentino nella ripresa salva su Sakai e Holszhauer, ma al 62′ non può nulla sul tiro di Hajnal dal limite, dopo una ribattuta. Ma la Lazio cambia qualcosa al centro e controlla, Stoccarda in avanti ma che all’86′ subisce il terzo gol di Kozak, servito in mezzo da Candreva. L’attaccante adesso è anche capocannoniere dell’Europa League, con 8 gol. Per la Lazio passaggio ai quarti e vedremo quindi chi pescherà nel sorteggio.

Lazio-Stuttgard 3

Inter-Tottenham 4-1, rimonta sfiorata dai nerazzurri, ma che spettacolo – L’impresa non era facile, ma dopo lo sciagurato 3-0 dell’andata di Londra, l’Inter dà tutto e chiude sul 4-1 dopo 120′ di spettacolo e gol, ma non è sufficiente purtroppo. Stramaccioni cambia tutto e ritorna al 4-3-1-2(schema di inizio stagione, quando c’era Sneijder), con Guarin dietro Cassano e Palacio, Kovacic in regia, Gargano a interdire e Cambiasso ad accompagnare l’azione, e la linea a 4 dietro. Villas Boas nel 4-4-2 deve fare a meno dello squalificato Bale e in avanti ci sono Adebayor e Defoe. Inter che parte forte, blocca gli esterni con Jonathas e Zanetti e verticalizza molto il gioco: Cambiasso cerca Cassano che in area tira debole, e poco dopo è Naughton che ferma il barese, con un contrasto molto pericoloso. Ma al 20′ Jonathan in verticale per Palacio che in area trova Cassano che schiaccia di testa, 1-0. Al 24′ Palacio trova lo spazio ed entra in area per un pallonetto che va sulla traversa e alto. Inter velocissima, il Tottenham cerca di allentare il pressing e guadagna qualche calcio piazzato, ma nel finale di tempo altra occasione per Guarin, para Friedel, quindi Adebayor in contropiede sfiora la rete. A inizio ripresa è sempre Inter, e al 52′ Cambiasso trova Palacio che in area di precisione fa 2-0.

Inter-Tottenham 1

Inter all’assalto, Kovacic dispensa calcio, tanti palloni scagliati in mezzo, sui quali Friedel spesso si fionda e cerca di scuotere un’incerta difesa, mentre Villas-Boas assiste impotente. E al 74′, punizione di Cassano dal limite e una doppia deviazione, della barriera e poi di Gallas, trasforma il tiro nel gol del 3-0. Dentro Benassi per lo stanco Kovacic, prova ottima, il Tottenham prova a reagire e all’84′ Handanovic respinge un tiro di Naughton, ma al 90′ l’occasione è per Cambiasso che in area angola il tiro, fuori. Si va ai supplementari, e il Tottenham ha 10′ di reazione: Lennon chiuso in corner, dalla bandierina svetta Vertonghen e Handanovic para; quindi ancora testa di Gallas, alto. Ma al 96′ tiro da fuori, Handanovic respinge corto e irrompe Adebayor, che realizza.
Inter-Tottenham 5

L’Inter ha un attimo di sbandamento, ma in chiusura Palacio va vicino al gol. Nel secondo tempo supplementare, ancora Cassano pericoloso, e al 110′ il fantasista trova il nuovo entrato Alvarez che fa gol. Inter dunque all’assalto di nuovo, entra pure Ranocchia, che a tre minuti dalla fine alza di poco la palla. Ma finisce così, l’Inter esce tra gli applausi e si ritrova, Tottenham spietato e molto fortunato.
Inter-Tottenham 3

Europa League, Ottavi di Finale, Ritorno

Rubin Kazan-Levante 2-0 d.t.s. (Totale 2-0), passa il Rubin
Inter-Tottenham 4-1 d.t.s. (Totale 4-4), passa il Tottenham per i gol fuori casa
Zenit-Basilea 1-0 (Totale 1-2), passa il Basilea
Fenerbahçe-Viktoria Plzen 1-1 (Totale 2-1), passa il Fenerbahçe
Lazio-Stoccarda 3-1 (Totale 5-1), passa la Lazio
Bordeaux-Benfica 2-3 (Totale 2-4), passa il Benfica
Chelsea-Steaua Bucarest 3-1 (Totale 3-2), passa il Chelsea
Newcastle-Anzhi 1-0 (Totale 1-0), passa il Newcastle

Il sorteggio deciderà gli scontri ai Quarti.

Fonte UEFA.com

Giuseppe Causarano
Twitter @Causarano88Ibla

Be Sociable, Share!
  • Europa League: Lazio ai quarti di finale, Inter eliminata a testa alta
Europa League: Lazio ai quarti di finale, Inter eliminata a testa alta

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :