Magazine Motori

F1 GP Austria, libere 1. Rosberg subito al top con la Mercedes

Da F1news @F1Newsinfo
6 Flares Filament.io Made with Flare More Info"> 6 Flares ×

Nico Rosberg Mercedes F1 W05 Hybrid_01

Nico Rosberg su Mercedes W05 Hybrid ha ottenuto il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del GP d’Austria. Il tedesco al termine dei primi 90 minuti ha preceduto la vettura gemella di Lewis Hamilton e la Ferrari di Fernando Alonso.

Competitiva anche la Williams che con Massa mentre Bottas è solo ottavo preceduto anche da Button, Perez e Hulkenberg. Chiudono la top ten Magnussen e Vergne mentre Raikkonen è undicesimo, più dietro le due Red Bull di Ricciardo e Vettel, solo in tredicesima e quindicesima posizione.

Cronaca

Temperatura aria 13°/pista 21° per la prima sessione di prove libere sul rinnovato circuito austriaco rinominato Red Bull Ring.

Massa è il primo pilota a scendere in pista con la sua Williams seguito dalla maggior parte dei piloti per il classico primo giro d’installazione.

Test aerodinamici per Alonso che scende subito in pista con una Ferrari dipinta di vernice all’ala posteriore, stessa sorte per Ricciardo che prova a verificare il corretto funzionamento dell’ala anteriore.

Rosberg è il primo pilota a lanciarsi in un giro cronometrato con 1:19.641 battuto subito da Hamilton con 1:18.702, ma al secondo tentativo è Rosberg a prevalere con 1:15.162 contro l’1:15.700 di Hamilton. Rosberg continua a migliorare i tempi, 1:14.362 il nuovo riferimento al terzo giro lanciato.

In Ferrari si lavora sulla vettura di Alonso dopo la rimozione del cofano motore. Hamilton intanto scende a 1:13.261, Rosberg segue a tre decimi.

La FIA per queste prime prove libere ha chiesto a Mercedes e Ferrari, in particolare a Rosberg e a Raikkonen, di montare uno scivolo in titanio al fondo piatto per provocare la classiche scintille al posteriore. Questa è una delle proposte per le prossime stagioni e la richiesta va proprio in questo senso, prima prove sul campo, come fatto con la trombetta allo scarico e poi la decisione finale.

Ericsson con la Caterham è il terzo pilota ad entrare nella classifica dei tempi ma il distacco è ancora ampio, quasi otto secondi.

In casa Mercedes il primo quarto d’ora è servito per provare subito le ultime soluzioni e soprattutto per capire se le soluzioni adottate per evitare quanto successo con le temperature in Canada funzionano bene.

Dopo 19 minuti Hamilton è leader con 1:12.255 seguito da Rosberg ad oltre un secondo di distacco. Terzo Bottas seguito da Massa, Magnussen, Gutierrez, Sutil, Bianchi, Perez, Ericsson, Chilton, Kvyat, Kobayashi e Vergne, tutti gli altri senza un tempo cronometrato.

Perez intanto perde qualche pezzo alla monoposto, ma nonostante ciò sale in settima posizione alle spalle di Gutierrez. Ericsson dopo 20 minuti di sessione è fermo in pista con la sua Caterham subito dopo la curva 1, i commissari si avvicinano alla macchina ma attendono istruzioni sul da farsi, poi la recuperano dopo averla avvicinata al carroattrezzi.

Rosberg intanto è fermo ai box, problemi tecnici sulla sua Mercedes hanno fermato le sue prove. Ricciardo al primo giro è sesto con 1:14.081 a quasi due secondi dal tempo di Hamilton che in precedenza ha girato in 1:12.255.

Raikkonen al primo giro ottiene il 21esimo tempo, ma il finlandese è stato ostacolato da un’altra vettura nel suo primo giro. Alonso intanto chiude a tre decimi da Hamilton con il terzo tempo mentre le due Williams con Massa e Bottas sono in seconda e quarta posizione.

Dopo 27 minuti si vede finalmente in pista Vettel con la seconda Red Bull, il tedesco al primo giro è quindicesimo mentre Alonso è in pista e fa segnare i migliori intermedi, ma un errore non gli consente di passare davanti a tutti.

La classifica è in fermento, il tempo di Hamilton resiste ma alla mezz’ora dietro all’inglese ora c’è Raikkonen seguito da Hulkenberg, Massa, Button, Alonso, Bottas, Ricciardo, Magnussen, Kvyat, Vergne, Perez, Rosberg, Vettel, Maldonado, Gutierrez, Chilton, Sutil, Bianchi, Grosjean, Kobayashi ed Ericsson.

Intanto in casa Mercedes fanno sapere che il problema di Rosberg è legato ad un sensore, il tedesco a breve rientrerà in pista per proseguire le sue prove. Sutil chiude in anticipo le sue prove per un problema al motore che costringerà il team Sauber alla sostituzione.

Rosberg tornato in pista dopo la sosta forzata batte il tempo di Button ottenuto pochi minuti prima e va al comando della classifica dei tempi con 1:11.295.

Con 38 minuti di sessione da disputare arrivano le prime gocce di pioggia che costringono diversi piloti a fare correzioni per non uscire di pista, tra questi Hamilton e Grosjean. Bottas a 28’ dal termine sale in quinta posizione, segno che le poche gocce di pioggia cadute non hanno in alcun modo danneggiato le prestazioni. Massa sale in seconda posizione seguito fa Button e Perez mentre Vettel va in testacoda sul traguardo dopo aver toccato l’erba, fa tre giri completi e riparte.

In questa prima sessione tantissimi errori alla curva 1, segno che tanti piloti stanno cercando il limite alla fine del rettilineo del traguardo. Hamilton risale in seconda posizione, Ricciardo alla pari di Vettel tocca l’erba sul rettilineo principale ma con una grande controsterzata evita il testacoda. Alonso sale in terza posizione alle spalle delle due Mercedes, seguono Massa, Button, Perez, Hulkenberg, Bottas, Magnussen, Raikkonen, Vergne, Ricciardo, Kvyat, Gutierrez, Grosjean, Vettel. Bianchi, Maldonado, Chilton, Sutil, Kobayashi ed Ericsson.

Rosberg non è esente da errori, anche il tedesco arriva lungo ed esce fuori di pista sfruttando la via di fuga in asfalto. Maldonado esce di pista andando nella ghiaia, ma fortunatamente non riporta danni mentre in Red Bull si fanno delle riparazioni sull’ala anteriore della vettura di Vettel.

I tempi nel finale non migliorano ulteriormente, Rosberg mantiene la prima posizione davanti all’altra Mercedes di Hamilton, Alonso precede Massa e Button.

I tempi della 1a sessione di prove libere

Pos N. Pilota Team Tempo Gap Giri

1 6 Nico Rosberg Mercedes 1:11.295   19

2 44 Lewis Hamilton Mercedes 1:11.435 0.140 32

3 14 Fernando Alonso Ferrari 1:11.606 0.311 23

4 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 1:11.756 0.461 27

5 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 1:11.839 0.544 33

6 11 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:12.009 0.714 33

7 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1:12.072 0.777 20

8 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 1:12.114 0.819 21

9 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 1:12.313 1.018 36

10 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 1:12.364 1.069 30

11 7 Kimi Räikkönen Ferrari 1:12.365 1.070 21

12 26 Daniil Kvyat STR-Renault 1:12.372 1.077 35

13 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 1:12.570 1.275 28

14 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:12.984 1.689 29

15 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:12.988 1.693 25

16 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 1:13.168 1.873 28

17 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 1:13.642 2.347 27

18 17 Jules Bianchi Marussia-Ferrari 1:13.738 2.443 26

19 4 Max Chilton Marussia-Ferrari 1:13.857 2.562 28

20 10 Kamui Kobayashi Caterham-Renault 1:14.611 3.316 24

21 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 1:14.691 3.396 9

22 9 Marcus Ericsson Caterham-Renault 1:17.501 6.206 8


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :