Magazine Motori

F1 | Il riscatto di Marcus Ericsson

Da Tony77g @antoniogranato

Francesco SveltoF1Sport.it

01 novembre 2014 – Dopo la debacle del team col il quale ha corso fino a tre settimane fa, il pilota svedese Marcus Ericsson è ad un passo dal diventare pilota Sauber per la prossima stagione.

-

Manca ancora l’ufficialità ma sembra cosa fatta per l’approdo in Sauber del 24enne svedese Marcus Ericcson. Si, Ericsson, colui che a inizio stagione prendeva importanti secondi al giro anche dal proprio compagno di squadra, il pilota che è stato addirittura anche preso in giro in lungo e in largo per la rete a causa delle sue prestazioni giudicate non proprio da categoria regina e che, purtroppo, è rimasto appiedato dalle ben note vicende che hanno coinvolto la Caterham nel periodo d’avvicinamento al GP degli Stati Uniti.

Ebbene adesso Ericsson potrebbe servire la vendetta a tutti i suoi detrattori. Se da un lato il povero Marcus potrebbe non vedere più la griglia di partenza a bordo della sua vettura bianco-verde, la novità è che secondo la stampa tedesca, pare che l’entourage dello svedese abbia provveduto, in questi giorni tormentati, a piazzare Marcus addirittura alla corte di Monisha Kaltenborn. Vero è che lo scandinavo porta una dote che oscilla tra i 15 e i 20 milioni di euro al team che accetta di “ospitarlo” ed alla Sauber una cifra simile farebbe comodo e non poco, data la sua situazione economica attualmente precaria.

Ma se manca poco per l’ufficialità del primo sedile Sauber per il 2015, chi potrebbe affiancare lo svedese nel team elvetico? Adrian Sutil, navigato pilota della F1 di questi ultimi anni, può vantare un biennale che è valido fino alla fine del 2015 stesso. La scelta più logica, quindi, ricadrebbe su di lui.

A questo punto si rinuncerebbe ai petroldollari di Gutierrez e della Telmex? Improbabile! Soprattutto alla luce del grande ritorno di un appuntamento iridato proprio in Messico l’anno prossimo. Sarebbe un’operazione di marketing da non poco e che la Sauber non vorrebbe vedersi sfuggire.

Sauber (3)
Per il recente passato si era parlato anche di Van Der Garde, dato per certo in Sauber da alcuni media olandesi, grazie ad una sponsorizzazione che avrebbe favorito l’ex pilota della Caterham (approfondimenti qui). Infine ci sarebbe Sirotkin, pilota russo appena 18enne che ha di fatto debuttato in F1 nelle prove libere di Sochi, tre settimane fa. Il ragazzo è un pilota Sauber e dato il flusso ingente di denaro che la sua sponsorizzazione – una banca russa – già immette da un anno nelle casse Sauber, si parlava che avrebbe dovuto debuttare già quest’anno, cosa di fatto non avvenuta.

Ci troviamo quindi di fronte ad una situazione molto intricata, con quattro piloti che stanno combattendo per un sedile e dei giochi di potere (e di soldi) che potrebbero far pendere la bilancia per l’uno o per l’altro. Chi sia il favorito, però, ancora non si sa. L’unica cosa certa è che la Sauber non è più nelle condizioni di poter rifiutare piloti paganti.

 

Segui @f_svelto

F1 | Il riscatto di Marcus EricssonF1Sport.it - F1 Formula 1 F1 Tecnica F1 News Team Analisi


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog