Magazine Cinema

Fargo - La serie tv, senza spoiler

Creato il 13 agosto 2015 da Flavio
Fargo - La serie tv, senza spoilerMinnesota. Tranquilla cittadina di Bemidji. Lester Nygaard è un uomo mite e tranquille vessato da tutti, persino dalla moglie e dal fratello che gli rimarcano i suoi fallimenti lavorativi e familiari.
Una visita al pronto soccorso, per un piccolo incidente, lo porta a conoscere una misterioso individuo che, forse travisando i suoi atteggiamenti, per fargli un favore, gli uccide un vecchio bullo compagno di scuola.  Da qui cresce un'escalation di violenza, mistero, sotterfugi che cambieranno per sempre la vita del povero Lester, che nel frattempo, riesce a far allontanare da lui qualsiasi sospetto della polizia. Beh, non proprio qualsiasi perché l'agente Molly Solverson sembra non avere intenzione di mollare la pista che sta seguendo.
Joel ed Ethan Coen hanno fatto bene a cedere ed a dare il via libera a Noah Hawley per reinterpretare uno dei loro film più famosi?
Direi di sì.
Quella a cui si assiste non è una serie televisiva, ma un vero e proprio film lungo dieci ore. La trama del film originale viene diluita, ma non annacquata, i personaggi approfonditi ed i dialoghi arricchiti. Il lavoro svolto per rendere solido ed efficace il nuovo mezzo con cui comunicare le vicende "realmente avvenute nel 2006" si è rivelato decisamente accurato. Sicuro l'impegno dello show runner è quello che ha permesso la trasformazione, ma anche il casting ha avuto la sua importanza decisiva.
Il primo passo azzeccato è stato quello di affidare il ruolo di Lorne Malvo a Billy Bob Thornton. Era tanto che non lo vedevo in azione e devo ammettere che mi è mancato. Interpreta in ruolo magistrale la parte assegnatagli. Indossa i panni del killer spietato con una sicura semplicità tale da spaventare. Sembra che l'attore stesso, nel suo tempo libero, possa essere un killer a pagamento.
Martin Freeman è l'uomo qualunque. Gli riesce bene, ma la sovra esposizione alla quale è stato soggetto in questi ultimi tre anni, ne mina l'originalità. Dopo dieci ore ne Lo Hobbit ed altrettante in Sherlock inizia ad essere un po' prevedibile e le sue espressioni confuse ed impacciate possono, troppo facilmente, farne confondere il ruolo in questa serie con quello in altri lavori.
Il resto del cast è stato scelto tra volti noti e meno noti del panorama cinetelevisivo americano. Oliver Platt è un ottimi greco arricchito e spaventato dalla fede, e Keegan-Michael Key e Jordan Peele sono un'ottima, stralunata, coppia di agenti dell'FBI.
Poco trascurabile l'azzeccata scelta delle location. Il freddo, la neve, le condizioni meteorologiche di Bemidji si sentono veramente. Si avvertono quando altre, distanti, realtà fanno capolino, tipo Las Vegas. Le case, gli ambienti, sono decisamente curati ed i trovarobe hanno realizzato citazioni geniali di altri lavori dei fratelli Coen. Da cercare nei vari episodi.
Fargo è, tutto sommato, una buona serie. Un buon mix di attori e trama che si regge, bilanciato, su entrambi. E' un peccato che vada a finire come finisce. Sia come sia, lo spettatore, probabilmente, tenderà ad immedesimarsi con i cattivi della storia e spererà con tutto il cuore che i buoni si facciano i fatti loro.
Da vedere.
Titolo originale Fargo
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2014
Formato serie TV
Genere commedia nera
Stagioni 1
Episodi 10
Durata 50 - 70 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Risoluzione 720p
Audio Dolby Digital 5.1
Crediti
Ideatore Noah Hawley
Interpreti e personaggi
Billy Bob Thornton: Lorne Malvo
Martin Freeman: Lester Nygaard
Allison Tolman: Molly Solverson
Colin Hanks: Gus Grimly
Doppiatori e personaggi
Fabrizio Pucci: Lorne Malvo
Fabrizio Vidale: Lester Nygaard
Monica Ward: Molly Solverson
Francesco Venditti: Gus Grimly
Musiche Jeff Russo
Produttore esecutivo Adam Bernstein, Joel ed Ethan Coen, Noah Hawley, Warren Littlefield, Geyer Kosinski
Casa di produzione FX Productions, The Littlefield Company, MGM Television
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 15 aprile 2014
Rete televisiva FX
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 16 dicembre 2014
Rete televisiva Sky Atlantic
Prima stagione]
Premi Emmy 2014 Premio alla miglior miniserie
Premio alla miglior regia per un film, miniserie o speciale drammatico a Colin Bucksey, per l'episodio Buridan's Ass
Premio al miglior casting per un film, miniserie o speciale drammatico a Rachel Tenner e Jackie Lind
Golden Globe 2015
Premio alla miglior miniserie o film per la televisione
Premio al miglior attore in una miniserie o film per la televisione a Billy Bob Thornton
Critics' Choice Television Awards 2014
Premio alla miglior miniserie
Premio al miglior attore in un film o miniserie a Billy Bob Thornton
Premio alla miglior attrice non protagonista in un film o miniserie a Allison Tolman

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :