Magazine Cinema

Festival di Roma 2014: ecco i primi cinque titoli internazionali

Creato il 16 settembre 2014 da Filmedvd

Il direttore artistico del Festival Internazionale del Film di Roma, Marco Müller, ha annunciato i primi cinque film di lingua inglese in programma nella nona edizione del Festival, che si terrà dal 16 al 25 ottobre presso l’Auditorium Parco della Musica. La linea di programma “Cinema d’oggi” ospiterà Time out of mind di Oren Moverman, con Richard Gere e Jena Malone, mentre “Gala” accoglierà Trash di Stephen Daldry, con Rooney Mara e Martin Sheen, Love, Rosie (#ScrivimiAncora) di Christian Ditter, con Lily Collins e Sam Claflin , e Black and white di Mike Binder, con Kevin Costner, Gillian Jacobs, Jennifer Ehle e Octavia Spencer, presentato in collaborazione con la sezione autonoma e parallela “Alice nella città”.

Stonehearst Asylum di Brad Anderson, con Kate Beckinsale, Jim Sturgess, Ben Kingsley, Michael Caine, Brendan Gleeson e David Thewlis, farà parte della selezione di “Mondo Genere”. Tratto da un racconto di Edgar Allan Poe, Il sistema del dr. Catrame e del prof. Piuma, Stonehearst Asylum è un thriller ambientato in un manicomio che nasconde un inquietante segreto. Time out of mind segna il ritorno dietro la macchina da presa di Oren Moverman, Orso d’Argento alla miglior sceneggiatura (con Alessandro Camon) per l’opera prima Oltre le regole – The Messenger e regista di Rampart, basato su un soggetto dello scrittore di culto James Ellroy, co-autore della sceneggiatura. Trash è il nuovo lavoro del pluripremiato cineasta inglese Stephen Daldry, autore di alcuni dei film più amati dell’ultimo decennio: un thriller drammatico ambientato in una metropoli brasiliana, tratto dall’omonimo romanzo di Andy Mulligan sceneggiato da Richard Curtis.

Love, Rosie (#ScrivimiAncora), adattamento cinematografico del best-seller Scrivimi ancora della scrittrice Cecelia Ahern, è diretto dal regista e sceneggiatore tedesco Christian Ditter. Il film racconta la storia di due ragazzi, Rosie e Alex, amici per la pelle fin da bambini, costretti a separarsi: il loro rapporto proseguirà grazie a e-mail, lettere, SMS, cartoline, fra riavvicinamenti e distacchi, sempre in bilico fra amicizia e amore. Black and white è il nuovo film del regista, attore, sceneggiatore Mike Binder ed esplora le tensioni provocate dalle differenze razziali puntando l’obiettivo sulla dolorosa storia familiare dell’avvocato Elliot Anderson che, con la moglie, ha cresciuto la nipote di colore Eloise. Rimasto vedovo, dovrà lottare con Rowena, nonna della bambina, per ottenere la custodia legale.

 

DSC_6132.NEF


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

A proposito dell'autore


Filmedvd 4865 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo

I suoi ultimi articoli

Vedi tutti

Magazines