Magazine Società

Fiducia in De Gennaro

Creato il 18 giugno 2010 da Loriscosta


Va bene, si capisce che Maroni e Alfano tentino di difendere d’ufficio De Gennaro. Non resta che aspettare la Cassazione per capire come andrà a finire questa vicenda, che si trascina dal 2001. Se finirà, perchè, come bene sappiamo, neanche la Cassazione ha mai l’ultima parola (e se qualcuno alza gli occhi al cielo d’Europa? e se poi qualcuno vuole una revisione perchè scopre qualcosa che non era noto e quindi vuole rifare il processo? e se poi…).

Nel frattempo ci possiamo limitare a 2 considerazioni forti:

1) lo Stato è diviso: da una parte di giudici che individuano e puniscono i colpevoli di reati odiosi (perchè compiuti in nome e per conto dello Stato) e di assoluta gravità (non ci sono scappatoie, sapevano di delinquere); dall’altra i politici che si sentono, manco a dirlo, al di sopra della legge e quindi non accettano le leggi stesse ma esprimono solidarietà più o meno opportune, senza considerare che stiamo parlando di un atto ufficiale dello Stato (una sentenza!) di condanna e quindi di un atto che impegna al rispetto di un potere costituito in seno alla Repubblica;

2) il rispetto della legge passa appunto anche dal rispetto delle sentenze dei giudici. Piaccia o non piaccia al duo di Governo, screditare la magistratura non rende più sicuri, non rende l’idea che lo Stato è garante della giustizia e della legalità. Semmai dobbiamo, con sconcerto, domandarci a quale Stato credere: quello dei giudici o quello della politica? Insomma se rispetto la legge e servo lo Stato non rispetto le sentenze e mi adeguo?


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Mozione di fiducia

    Così almeno impegneremo Brancher a fare qualcosa, con tanto di bolla Parlamentare e di dichiarazione solenne alla nazione. Questo sito si occupa di notizie dal... Leggere il seguito

    Da  Loriscosta
    SOCIETÀ
  • La doppia fiducia

    Dai che ce la facciamo: approvare il DDL Alfano sulle intercettazioni entro agosto è tecnicamente possibile, come dimostrare l'estraneità a Cosa nostra di... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    CALCIO, POLITICA, SOCIETÀ
  • Prendetevela con De Mita

    Degli italiani eletti al Parlamento europeo è Magdi Cristiano Allam l’ultimo nella classifica delle presenze a Strasburgo (votewatch.eu, 24.6.2010 – via... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Di fiducia in fiducia

    Ogni volta continuo a ripetermi che no, non chiederanno ancora la fiducia e ogni volta vengo smentito. Prendiamo l’ultima poco più di un paio d’ore fa, quella... Leggere il seguito

    Da  Paz83
    SOCIETÀ
  • De ntature

    ntature

    La meta delle mie prossime ferie, come molti di voi ormai sapranno, è fissata da tempo: Balcani Occidentali. Ovviamente by car, ovviamente con la tenda al... Leggere il seguito

    Da  Mapo
    SOCIETÀ, VIAGGI
  • Quel “de la calle”

    Quel calle”

    Quel de la calle, ovvero quelli della strada! Il mendicare è di per se qualcosa che fa sempre male vedere, ma quando questi sono anziani fa ancora più male, e... Leggere il seguito

    Da  Sabins
    SOCIETÀ
  • Rues de Genève

    Strade di Ginevra, primo pomeriggio estivo. Si cammina a casaccio cercando di ritrovare l'auto parcheggiata. D'improvviso, in delle vie assolutamente non... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    SOCIETÀ

Magazine