Magazine Cucina

Fiocchi d'avena con funghi e maggiorana, buoni come il riso?

Da Matteoghigino

FIOCCHI D'AVENA CON FUNGHI E MAGGIORANA, BUONI COME IL RISO? Un antipasto o anche piatto unico, i fiocchi d'avena riusciranno a prendere il posto del riso? Fiocchi d'avena con funghi porcini e maggiorana gratinati su cipolle bianche. Ingredienti per 4 persone: 320 gr di fiocchi d'avena 180 gr di funghi porcini a fettine 80 gr di pecorino stagionato 2 cucchiai di maggiorana tritata 2 foglie di basilico 1 spicchio d'aglio in camicia 1 cucchiaio di prezzemolo tritato 1 scalogno 1 cipolla bianca grossa 1 bustina di zafferano Q.b: olio extra vergine Q.b: sale e pepe Procedimento: Tostare i fiocchi d'avena con lo stesso procedimento del riso, insieme ad un cucchiaio di olio extra vergine e allo scolagno tritato. Aggiungere lo zafferano sciolto in un bicchiere d'acqua, la maggiorana, salare e pepare quanto basta. Tagliare i funghi a fettine per lasciarli in una ciotola con uno spicchio d'aglio in camicia, 2 cucchiai di olio, 2 foglie di basilico e un cucchiaio di prezzemolo tritato. Tagliare a metà la cipolla bianca e sfogliarla in tante piccole ciotole, per farle sucessivamente bollire in un tegame con abbondante acqua leggermente salata. La cipolla cosi risulterà piu digeribile e riuscite meglio a lavorarla. Aggiungere anche un filo d'olio extra vergine (facoltativo) Bollire per circa 8 minuti. Aggiungere i funghi all'avena insieme ai profumi. Aggiungere ancora dell'acqua e controllare la cottura dell'avena (deve avere una consistenza simile a quella del riso,attenzione quindi a non superare il tempo di cottura) Salare. Mantecare l'avena con il pecorino stagionato. Trasferire l'avena in una ciotola capiente e girare continuamente in modo da stemperare. Aggiungere l'avena alle cipolle aiutandosi con un cucchiaio, per disporle dopo in una teglia leggermente oleata e salata. Riempire tutte le cipolle e cuocere per circa 6 minuti a 200° e concludendo la cottura con 2 minuti di grill (facoltativo)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :