Magazine Cultura

Formarsi alla musica: nasce il cantiere miotto

Creato il 17 dicembre 2015 da Alfaprom @lorenzasomogyi

Folkest non si ferma mai, prosegue nelle sua fitta serie d’iniziative nel periodo invernale e primaverile e apre le porte alla formazione. L’Associazione Culturale Folkgiornale, di concerto con la Fondazione Crup e il Comune di Spilimbergo, organizza Cantiere Miotto Musica: un’articolata proposta formativa dedicata al mondo della musica e dei musicisti. Scadenza delle iscrizioni 31 dicembre 2015.

“In tutti gli ambiti professionali è richiesta la formazione. La musica non fa eccezione. Alla musica, inoltre, è chiesto più che alle altre discipline l’incontro e il confronto” – ha precisato Andrea Del Favero, direttore artistico di Folkest e ideatore dell’iniziativa. Cantiere Miotto Musica, quindi, è un percorso formativo abbinato a un premio musicale, destinato a supportare lo sviluppo professionale delle migliori nuove proposte del Friuli Venezia Giulia e pensato come luogo d’incontro fra artisti ed esperti.

Due le fasi per accedere ai corsi: la prima, come si diceva, è la presentazione di regolare domanda entro la fine dell’anno. L’iniziativa è riservata a singoli artisti o a gruppi musicali (anche non formalmente costituiti) la formazione dei quali comprenda almeno un soggetto residente nella regione Friuli Venezia Giulia.

Alla domanda seguiranno, entro gennaio 2016, le audizioni che permetteranno di operare una scelta delle migliori proposte “Dobbiamo ovviamente valorizzare e premiare i progetti che hanno già spiccate caratteristiche della professionalità” ha precisato ancora una volta Del Favero.

A conclusione di questa prima fase tutti i gruppi partecipanti saranno invitati a esibirsi proprio nel restaurato Teatro Miotto.

Seguiranno, a primavera, una serie di workshop che vedranno protagonisti esperti del settore e che andranno a indagare: la costruzione della canzone, l’arrangiamento musicale, i principi della creazione di uno stage-plan e l’arte del microfonare, lo spettacolo e il rapporto con il pubblico. E ancora: l’uso moderno degli strumenti della musica popolare; alcune nozioni fondamentali di tutti gli aspetti burocratici del fare musica: dall’ex-enpals ai diritti connessi. Un workshop sarà anche dedicato alla promozione e all’ufficio stampa.

Cantiere, quindi, come luogo di costruzione del nuovo e metafora concreta di uno spazio in cui il processo di trasmissione delle conoscenze diventi reale e tangibile. Non a caso la scelta del nome del Cinema Teatro Miotto di Spilimbergo, che da anche il titolo all’iniziativa, un luogo della memoria della cultura spilimberghese, che verrà restaurato tra breve.

Cantiere Miotto Musica, vale la pena precisarlo, intende valorizzare la produzione e la diffusione di tutta quella musica che, al di là dell’essere tecnicamente folk, etno, jazz, pop, elettronica o cantautorale, sappia dare voce a una o più radici culturali di qualsiasi parte del mondo.

Il bando può essere interamente scaricato dal sito www.folkest.com, mentre ulteriori domande possono essere rivolte a [email protected] o telefondo al numero 0427 51230 (dott. Irene Maiolin).


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines