Magazine Media e Comunicazione

Fortitude arriva su Sky Atlantic e in streaming Sky Go, Sky Online e Sky.it

Creato il 30 gennaio 2015 da Digitalsat

Fortitude arriva su Sky Atlantic e in streaming Sky Go, Sky Online e Sky.itUndici avvincenti episodi per FORTITUDE, la megaproduzione Sky Atlantic (budget pari a 25 milioni di sterline) al via dal 29 gennaio in contemporanea in 5 paesi, Inghilterra, Italia (il debutto oggi su Sky On Demand, e, dal 30 gennaio alle 21.10, su Sky Atlantic HD,  in streaming su skyatlantic.it e su Sky Online), Germania, Irlanda e Austria, arrivando contemporaneamente a un pubblico complessivo di oltre 20 milioni di abbonati. 
La serie debutterà anche in America sul canale a pagamento Pivot ed è già stata venduta in 13 paesi. Creata da Simon Donald (che ha firmato per Channel 4 il pluripremiato drama Low Winter Sun) e prodotta per Sky Atlantic da Fifty Fathoms e Tiger Aspect Production, vanta un cast di primissimo livello che include la star internazionale Stanley Tucci. La mega produzione internazionale vanta di 26 personaggi principali e oltre 250 persone  tra cast e staff, oltre 23 settimane di riprese tra l'Islanda e Londra e oltre 10 mila metri quadri di set interni e attori provenienti da 8 paesi diversi. Circondata dalla bellezza selvaggia di un paesaggio ghiacciato, Fortitude, una città del circolo polare artico, è considerata uno dei posti più sicuri al mondo. Nessun crimine infatti è mai stato commesso. Finché un omicidio arriva a sconvolgere la vita tranquilla della affiatatissima comunità di Fortitude, diffondendo la paura e turbando la pace e il futuro dei suoi abitanti. Sono due ragazzini a fare questa sensazionale quanto spaventosa scoperta. Al capo della polizia, lo sceriffo Dan Anderssen (Richard Dormer, Game of Thrones), il compito di investigare sul crimine, affiancato da Eugene Morton (Stanley Tucci, The Hunger Games), un detective giunto a Fortitude da poco tempo ma molto determinato e dai modi piuttosto bruschi. I due poliziotti, impegnati a ricostruire l'accaduto, iniziano a dubitare l'uno dell'altro in un crescente clima di sospetto. L'assassinio, inoltre, rappresenta una vera e propria catastrofe per il Sindaco  della città Hildur Odegard (Sofie Gråbøl, The Killing), che aveva in mente di trasformare Fortitude da un luogo di minatori, ormai in declino, in una meta per il turismo di lusso. Per il fotografo naturalista Henry Tyson (Michael Gambon, Harry Potter), al quale un male incurabile lascia ancora poche settimane di vita, l'omicidio diventa invece lo stimolo per portare alla luce l'oscuro segreto che avvolge Fortitude. Quando poi il freddo inverno artico lascia il posto alle lunghissime notti estive, l'apparentemente idilliaca comunità inizia a combattere per dare un senso all'orrore che ha colpito al cuore quel microcosmo.
Nella vivida immaginazione del creatore Simon Donald, Fortitude era in un primo momento l'idea per un film, ma successivamente la produzione si è orientata per farne un prodotto televisivo, in parte perché questo avrebbe consentito di dare alla storia un respiro tale da permettere di esplorare ed approfondire al meglio i personaggi e il racconto, e anche per fare seguito alla volontà di Sky di competere in termini di qualità e ambizione con la tv via cavo Americana nella realizzazione di produzioni originali. Così la produzione visita le location, luoghi ghiacciati intorno al Polo Nord, per capire meglio anche come la gente vive in quei luoghi, perché  sceglie di vivere in quei luoghi, affrontando giorno dopo giorno una vita costantemente aggredita da un freddo feroce, tra interminabili notti e la minaccia di crudeli orsi polari. La vita al circolo polare artico non è insomma roba per pavidi, si tratta di città di frontiera in cui le regole di vita non sono comuni a nessun'altra parte del mondo. Ma sono anche luoghi in cui vige al tempo stesso un raro senso di appartenenza alla comunità e un esuberante amore per la vita.
Chi decide di vivere in questi posti lo fa per ragioni differenti: sei sul ciglio del mondo, immerso in una tranquillità straordinariamente genuina; è qui che la ricerca scientifica sul nostro pianeta trova il suo picco e diventa davvero entusiasmante; è qui che la bellezza del paesaggio diventa quasi insostenibile; è qui, inoltre, il posto migliore in cui nascondersi...
Lo script di Fortitude ha da subito attirato l'attenzione di un cast eccellente che ha deciso di aderire al progetto, attori di prima scelta per ciascuno dei ruoli: Sofie Gråbøl, Michael Gambon, Stanley Tucci, Christopher Eccleston, Richard Dormer, Luke Treadaway, Johnny Harris, Nicholas Pinnock, Jessica Raine, Darren Boyd, Verónica Echegui. Tuttavia il lavoro produttivo si è rivelato molto complesso, non è stato semplice trovare dei luoghi che potessero replicare lo scenario artico e alla fine è stata scelta una città sulle coste est dell'Islanda, dove il senso di isolamento assoluto è perfetto. All'inizio delle riprese e per 6 settimane è mancata la neve, non c'era la suggestiva coltre bianca per terra, ed è stato necessario portare artificialmente la neve in Islanda da Londra!  Lo staff di produzione ha dovuto affrontare un lavoro durissimo anche per questo e lo ha fatto in maniera instancabile ed impeccabile. Gli interni invece sono stati girati a Londra su un set di 45mila metri quadri, costruito da Gemma Jackson, production designer straordinaria che ha lavorato sul set della megaproduzione Game of Thrones.
Realizzare una storia lunga 11 episodi  con ben 26 personaggi principali è stata una grande sfida.  La stanza degli sceneggiatori, la celebre writer's room, e tutti gli uffici e i corridoi della produzione erano letteralmente tappezzati di fogli e mappe che seguivano l'evolvere della storia e le interazioni tra i personaggi, e gli sceneggiatori erano liberi di lasciare correre la loro immaginazione e la loro creatività. E' così che la storia di Fortitude ha assunto un profilo unico, arrivando al pubblico da direzioni che nessuno può prevedere, generando suggestioni che restano a lungo con lo spettatore. Indubbiamente un progetto che ha lasciato il segno anche negli attori che ne hanno fatto parte, tale è stato l'impegno di ciascuno.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog