Magazine Giardinaggio

Frutteto sul terrazzo.. che passione

Da Www.ortosulterrazzo.it @ortosulterrazzo
Pero in fiore in Pot da 100 litri

Pero in fiore in Pot da 100 litri

Melagrane, pesche, pere, kiwi, vite da tavola, mirtilli, lamponi.. sul terrazzo? perché no! Accanto agli ortaggi, i nostri balconi possono essere il luogo ideale per la coltivazione di piccoli alberi da frutto e con risultati insperati. Il frutteto sul terrazzo o addirittura su piccoli balconi può dare grandi soddisfazioni e offrirci nei diversi periodi dell’anno succulenti frutti di stagione 100% bio. La frutticoltura urbana non presenta particolari difficoltà, a condizione che si seguano alcuni semplici ma fondamentali accorgimenti.
In primo luogo dobbiamo scegliere le piante adatte, ossia gli alberi da frutto che più facilmente si adattano a vivere in un contenitore. A tal proposito suggeriamo alcune varietà di alberi da frutto nani di cui è possibile trovare in commercio diverse varietà tra cui il pesco, il pesco noce, il melo, il ciliegio, l’albicocco, il pero e anche il mandorlo. Nella scelta privilegiamo inoltre piante resistenti. Se possibile piantiamo ad esempio varietà di albero da frutto “antiche”, ossia piante autoctone e tradizionalmente diffuse nella nostra area di residenza. Saranno in grado meglio di altre di sopportare le sollecitazioni climatiche e la piantumazione fuori suolo.  Esistono ottime varietà di mele, susine e albicocche antiche che pur non apprezzate dal mercato in termini di qualità estetiche, in quanto a gusto non hanno nulla da invidiare da quelle che acquistiamo al supermercato. Anche i piccoli frutti (mora, ribes, uva spina, fragole) sono molto adattabili all’ambiente urbano e sono in grado di produrre frutta in grande quantità.
Il secondo elemento da considerare riguarda la scelta dei contenitori. Essi devono essere possibilmente di grandi dimensioni per consentire alla pianta di svilupparsi in un ambiente il più possibile simile a quello naturale. Tale scelta ci eviterà inoltre di dover rinvasare le piante troppo di frequente. Suggeriamo quindi contenitori da 50 litri o meglio ancora da 100 litri con una buona capacità di drenaggio. Il terreno dovrà essere sempre ricco di sostanza organica e dovrà essere acido nel caso dei piccoli frutti.
I vasi dovranno quindi essere collocati in posizione soleggiata, ad eccezione per i piccoli frutti che andranno disposti in posizione parzialmente ombreggiata. Ciò oltre che favorire lo stato di salute delle piante e la loro crescita, permetterà una completa maturazione dei frutti. Evitiamo inoltre di collocare gli alberelli in luogo battuto dal vento. Ciò potrebbe compromettere la salute delle foglie e limiterebbe le api nella loro preziosa attività di impollinazione.

Buon raccolto a tutti!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • trattamenti nel frutteto

    trattamenti frutteto

    Trattamenti in primavera Per poter vantare la presenza di un frutteto che sia rigoglioso e che non abbia a che fare con dei parassiti è necessario, ovviamente,... Leggere il seguito

    Da  Giardinaggio
    GIARDINAGGIO
  • stadi di sviluppo del frutteto

    stadi sviluppo frutteto

    Stadi di sviluppo dei fruttiferiGli stadi di sviluppo del frutteto si caratterizzano per suddividersi in tre parti, che vengono chiamate anche stadi periodici:... Leggere il seguito

    Da  Giardinaggio
    GIARDINAGGIO
  • Progettare un giardino.

    Progettare giardino.

    Buongiorno Fanciulle,come state? Io bene, i lavori proseguono e siamo finalmente arrivati a progettare anche il nostro giardino. Leggere il seguito

    Da  Carla Fiore
    FAI DA TE, HOBBY
  • macerato di artemisia

    macerato artemisia

    Bisognerebbe sempre riservare un posto in giardino alla pianta di Artemisia absinthium, conosciuta come assenzio, è una perenne dalle foglie profumate grigio... Leggere il seguito

    Da  Aboutgarden
    GIARDINAGGIO, HOBBY, LIFESTYLE

Dossier Paperblog