Magazine Società

Fuga nella notte

Creato il 17 maggio 2010 da Astonvilla
FUGA NELLA NOTTE
11/07/2007
L'anno,mi pare fosse il 2003,era il primo anno in cui se non eri sposato nel cuarto a Tunas non potevi portare nessuna fanciulla.
Anni di barbarie....
Mi facevo registrare in una casa de renta,dove gia' viveva un altro yuma per un paio di dollari al giorno e vivevo a casa del mio amico Ramon
Descansa en paz mi querido Hermano....
Avevo un cuarto che era meglio di quello della maggior parte delle case de renta tunere,la sua famiglia dal New Jersey mandava fior di dollari ogni mese e la casa era davvero bella con un patio grande e tanta gente in giro ogni giorno.
Il piano di sopra era occupato da Gonzalo,l'allora responsabile della cafeteria della funeraria,anche lui col suo bravo cuarto de renta da affittare illegal.
Ovviamente tutti sapevano che in quella casa c'erano yumas,i bicitaxi portavano continuamente gente per chiedere se c'era posto e le guajire dal campo ogni giorno passavano da Ramon a vendere di tutto....c'erano gli yumas e di conseguenza...il grano.
Ramon pagava,ovviamente,fior di quattrini di pizzo a gente della policia per tener negocio ma il rischio era comunque quotidiano.
Aveva aperto un buco dietro un mobile alto in cucina coprendolo col mobile stesso....una via di fuga in caso di irruzioni notturne.
Mi aveva dato oltre alle chiavi di casa anche le chiavi di una stanzetta li' vicino....un cazzo di posto fetido,nel qual caso ci fosse da fuggire nottetempo.
Sembra paradossale ma chi frequentava Tunas in quegli anni sa di cosa parlo,si trombava ovunque....in stanzini stretti e sporchi,in auto,nei cessi,in case in culo ai lupi,buttati contro un muro,in letto con abuele dormienti...o no...a pochi metri....un delirio...
Frequentavo fra le altre in quel periodo,(guai se Ramon mi vedeva rientrare una sera solo....era per lui moralmente ineccepibile che buttassi via una nottata cosi'...e aveva pure ragione,spesso arrivavano in casa sue amiche che poi diventavano seduta stante pure MIE amiche...) una maiala di Manati'.
Situazione grottesca....mi trombavo pure la sorella che era la novia ufficiale di Gonzalo e viveva con lui al piano di sopra....anche qua' al disagio si sommava la paura di lei dell'eventuale rientro del novio...comunque la "mia" era una flaquita con poco seno ma un culo che dimostrava in maniera lampante l'esistenza di Dio.
Ora,sapete che ho un debole per le tettone,sull'argomento vi ho fatto una testa cosi,ma devo riconoscere che alcune fra le piu' belle zifolate della mia vita hanno avuto come protagoniste indiavolate ed efebiche flaquite.
Non so....sara' che le acchiappi meglio....sara' che la tettona un po' ingombra,ma ho fatto con autentici assi da stiro delle battaglie epiche en la cama.
Comunque stavo sudando con questa maiala di Manati' che mi stava spremendo come un lemon....quando Ramon...che sicuramente stava origliando...mi bussa dicendomi che aveva ricevuto una visita di un poliziotto in borghese del suo libro paga che gli preannunciava l'arrivo dei suoi colleghi per un controllo...saranno state le 3 del mattino....
Nudo,sudato e con la pinga di bolina mi rivesto rapido e con me la flaca e mentre Ramon fa sparire la mia roba,dal buco nel muro finiamo nel patio di un altra casa dove il dueno,evidentemente sodale di Ramon,ci fa passare da un cortiletto e ci troviamo in strada.....
Siamo andati nel cuarto fetido,dove in mezzo alla basura abbiamo continuato quello che avevamo interrotto......
Come se non fosse successo niente.
Che bei tempi gente,che bei tempi....
MILCO

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Salviamoci dalla notte rosa

    PICCOLO VADEMECUM TASCABILE per salvare la pelle durante la NOTTE ROSA DELLA RIVIERA ADRIATICA annunciata per il prossimo fine-settimana a) imparare... Leggere il seguito

    Da  Annarosabalducci
    SOCIETÀ
  • § Di notte §

    Mi è capitato un discreto numero di volte di sentirmi ringraziare perchè in qualche modo ero stata presente nella vita di qualcuno, soprattutto in un momento... Leggere il seguito

    Da  Faith
    SOCIETÀ
  • Notte bassa

    Notte bassa

    Sono le due di notte. Non è freddo questo settembre.Le mani tra le ginocchia sorprendono il mio sonno.Mi svegliano intorpidite tra le ossa magre. Leggere il seguito

    Da  Gians
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La notte della civiltà

    notte della civiltà

    Umiliante. Non trovo altre parole per definire questa foto emblematica. Rende perfettamente l'idea del difficilissimo momento che stiamo passando. E' la notte... Leggere il seguito

    Da  Riprendiamociroma
    ECOLOGIA E AMBIENTE, SOCIETÀ
  • Dulbecco e i “Cervelli in Fuga”

    Ripresa autunnale col turbo, per “Giovani Talenti”: nella trentacinquesima puntata del programma riaccendiamo i riflettori sul mondo della ricerca italiana... Leggere il seguito

    Da  Fugadeitalenti
    LAVORO, PRECARIATO, PRIMO IMPIEGO, RICERCA, SCUOLA, SOCIETÀ, UNIVERSITÀ
  • La via di fuga

    «(Mi spiego: è inutile pensare a una forma di ironia quando dico che Madame Edwarda è DIO. Ma che DIO sia una prostituta di casa chiusa e una pazza, questo non... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Mohammed Arkoun, un faro nella notte della cultura araba

    Mohammed Arkoun, faro nella notte della cultura araba

    In occasione della morte di Mohammed Arkoun, uno dei più lucidi ed intelligenti studiosi dell'islam, difensore di umanesimo e modernismo (che lo farebbero... Leggere il seguito

    Da  Hyblon
    POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ

Magazine