Magazine Rugby

Gabole e convocazioni in attesa del Six Nations

Creato il 19 gennaio 2011 da Rightrugby
Gabole e convocazioni in attesa del Six NationsMarc Lievremont ha appeso alla bacheca i nomi dei convocati per la Francia di questo Six Nations 2011 ormai alle porte e che al momento fa parlare di sé soprattutto per gli assenti. I galletti sono i detentori del titolo con tanto di Grand Slam, ma giungono all'appuntamento con un'enorme pressione addosso, dopo il novembre di Test Match culminato negativamente nella scoppola (59-16) presa dall'Australia. I media ci hanno dato dentro, perché come ha ricordato il coach del Biarritz in trasferta a Viadana, Jean-Michel Gonzalez, i giornalisti di oggi non ammettono repliche, mentre con quelli di una volta si discuteva sui diversi punti di vista davanti ad un bicchiere di birra o comunque a quattrocchi. 
Tornando alle convocazioni, proprio il pilone del club basco Sylvain Marconnet viene "richiamato" dal tecnico transalpino, mentre non c'è posto nella lista per Mathieu Bastareaud, Dimitri Szarzewski, Julien Malzieu, Louis Picamoles e Florian Fritz
Forwards: Thomas Domingo, Sylvain Marconnet, Guilhem Guirado, William Servat, Luc Ducalcon, Nicolas Mas, Lionel Nallet, Jerome Thion, Pascal Pape, Julien Pierre, Julien Bonnaire, Thierry Dusautoir (captain), Alexandre Lapandry, Fulgence Ouedraogo, Sebastien Chabal, Imanol HarinordoquyBacks: Morgan Parra, Dimitri Yachvili, Francois Trinh-Duc, David Skrela, Damien Traille, Yannick Jauzion, Maxime Mermoz, David Marty, Aurelien Rougerie, Vincent Clerc, Maxime Medard, Alexis Palisson, Clement Poitrenaud, Yoann Huget
Si parla d'altro invece Oltremanica, precisamente in terra celtica. Perché anzitutto Tom Shanklin è andato ad aggiungersi alla lista degli indisponibili per il Galles di Warren Gatland: il giocatore dei Cardiff Blues ne avrà per tre mesi, con annessa operazione al ginocchio. Tra l'altro, si vocifera che la società abbia intenzione di metterlo sul mercato a fine stagione per dover far quadrare i conti. I nuovi guai fisici sono ritornati a galla durante la partita di Heineken Cup contro gli Aironi. David Young, Director of Rugby dei Blues, ha dichiarato che potrebbe tornare a fine marzo o tutt'al più agli inizi di aprile.In Irlanda, invece, il tema del giorno è il contratto di Jonathan Sexton che ha manifestato frustrazione per lo stallo con la federazione. L'apertura del Leinster e della nazionale quando Ronan O'Gara non è in campo, guadagna 100.000 euro all'anno, ma il contratto con la franchigia provinciale con sede a Dublino scade alla fine della stagione. Ci sarebbero già dei club alla porta, anche se il 25enne ha fatto sapere di voler rimanere in Irlanda, ma si è anche sfogato: "La maggior parte del tempo la passo giocando con il Leinster, ma non devo negoziare con loro. E così siamo io e la IRFU a decidere se potrò giocare ancora nel Leinster. Questa è la cosa frustrante. Io gioco per il Leinster e solo quando sono selezionato per l'Irlanda". Frustrazione che aumenta visto che altri pezzi pregiati del rugby di quelle parti come Andrew Trimble e il pilone Cian Healey hanno appena raggiunto un nuovo accordo con la federazione. 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines