Magazine Cucina

gelatina di mele - WHB #286

Da Brii

giovedì mi ha un po' confuso le idee, giorno di festa e sembrava davvero domenica. così il giorno dopo ero convinta che fosse lunedì e stavo partendo per Tempesta, invece che Cassone. all'ultimo mi sono accorta e sono scesa alla fermata giusta. :-D
in più sono senza Macchino che ho portato in assistenza, e andare in prestito del Mac delle altre non è il massimo.
ho sempre qualche figlia che mi alita sul collo :-DD
fanno facce tipo
gokki & sofi
oppure
gokki & sofisgrunt!! :-DDDDD
i giorni corrono veloci, e mentre stavo navigando verso San Vigilio ieri
(si beh, la spiaggia dopo il Corno non c'è più!! per arrivare a San Vigilio dalla spiaggiai, bisogna appunto navigare, cioè passare in acqua fino alle caviglie, ma se passa qualche battello, barca o motoscafo, ti bagni anche fino ai cappelli :-D )
no beach no morehigh water - Rocca in the back
mi sono resa conto che questo week end è l'ultimo, l'ultimissimo week end di scuola.
per noi ultimo per davvero. Sofi ha la maturità quest'anno e così con lei abbiamo finito un lunghissimo periodo di scuola dell'obbligo.
Erik (figlio n° 1) ha iniziato la prima elementare nel 1991, quindi sono 20anni che giro per scuole! bastaaaaaaa! :-DDDD
ok ok, adesso dico così ma sono sicura che la settimana prossima quando andrò a prendere l'ultima pagella, mi metterò a piangere come una vitella!!
Brii piangiona!!
insomma, ecco che ho perso il filo di nuovo. vi stavo raccontando che sì, potete fare la passeggiata lungo la spiaggia per arrivare a San Vigilio, se non vi dà fastidio bagnarvi i piedi.
arrivare a San Vigilio dalla spiaggia è bellissimo, ed è un peccato che il comune di Garda non tenga più pulito ed ordinato.
san vigilio from the beacharriving to san vigilio
in alternativa si potrebbe passare da sopra, passando dal Villaggio San Marco (si sbuca sotto i Castei), ma non è segnato e così non lo trova nessuno.
Gardesana occ. Rocca in the back
lunedì-martedì-mercoledì, ho un gruppo grande (ca 30) e martedì hanno nel programma la Rocca e San Vigilio, vedremo se avranno voglia di sguazzare nel lago oppure no. :-)
vi dirò che mi hanno dato un programma che è tutto un programma, non si capisce mica tanto cosa devono fare, dove devono andare.. ma domani mi presento prima così facciamo due chiacchere e decidiamo cosa fare, io faccio le proposte e loro accettano o rifiutano. prima o dopo si arriva sempre ad un accordo. :-DD
invece questa gelatina l'ho finita(ho iniziato la sera prima) una mattina che dovevo andare in bici, ma ho bruciato la batteria della macchina e così sono dovuta rimanere a casa.
ecco, giustamente potete fare l'osservazione perché non sono partita da casa in bici. eh no, non c'è la fò.
troppo stanca, troppo pigra! :-DDD
così, via la braga da bici e infiliamoci il grembiule da cucina!
Gelatina di mele
apple jelly with star anise
la ricetta l'ho trovato su Rezepte fuer die Frau 03/2011
vi serve:
1kg di mele aspre
4 chiodi di garofano
5 pezzi di stecche di cannella
buccia di un limone
3 cucchiai di succo di limone
500gr di zucchero 2:1 oppure
500gr di zucchero e una bustina di pectina 2:1 oppure
350gr di zucchero e una bustina di pectina 3:1*
una stecca di vaniglia
5 anici stellati
2 cl Calvados (facoltativo)**
apple jelly with star anise
la sera prima:
lavate le mele e tagliate in pezzi grossi (con buccia e semi) mettete tutto in un pirofila insieme alle bucce di limone, i chiodi di garofano e 2 stecche di cannella. versate sopra 500ml di acqua, chiudete con un pezzo di carta stagnola e infornate in forno preriscaldato a 260° statico/240° ventilato per 15min. lasciate riposare in forno durante la notte
il giorno dopo trasferite tutto in un pezzo di stoffa o un grosso colino, lasciate colare schiacciando ben bene il composto.
vi deve venire 750ml di liquido.
aggiungete i semini della stecca di vaniglia al liquido insieme allo zucchero (e la pectina) mescolate e portate a bollore.
quando bolle, abbassate la fiamma*** e aggiungete un anice stellato.
fate la prova piattino, e quando la gelatina è pronta invasate, aggiungete un pezzo di cannella e un anice stellato in ogni vaso, chiudete e capovolgete****
apple jelly with star anise
buonissima con il pollo, ma mi è piaciuta tanto anche con i sfilacci di cavallo. provatela semplicemente con lo yogurt..mmmm
Brigida_ate:
*
io ho messo solo 250gr di zucchero con la bustina di pectina 3:1, infatti la mia gelatina è più morbida.
se volete usare solo lo zucchero, mettete
pari quantità di zucchero di il liquido.**
nella ricetta originale hanno messo anche il Calvados prima di invasare, io non l'ho fatto perché mi avrebbe coperto il retrogusto dell'anice che mi piace tanto.
***
cuocio sempre le marmellate e confetture a fiamma bassa, ci metto di più ma non devo schiumare, così non butto nulla.
****
quando fate la prova piattino, togliete la pentola dal fuoco, se no continua cuocere. la gelatina è liquida quando la invasate, è normale. poi raffreddandosi si gelifica, ci vuole anche tutta la notte.


apple jelly with star anise
gelatina di mele - WHB #286questa è la mia ricetta per il WHB di questa settimana ospitato da mia amica Martadel blogMangiare è un po' come viaggiare
ringrazio come sempreKalyn di Kalyn's Kitchen per questa bellissima iniziativaedHaalo, Cook (almost) anything at least onceper avermi dato l'opportunità di fare la versione Italiana.Vi ricordo anche che tutte le nostre raccolte verranno pubblicate sulblog di Haalo.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines