Magazine Bambini

“Giochiamo” con l’acqua… per bimbi dai 6 mesi ai 3 anni!

Da Shea @ass_shea

Finalmente!!

Sabato 7 Aprile alle 16.00, prende il via il corso di “acquaticità neonatale“. 

“Giochiamo” con l’acqua… per bimbi dai 6 mesi ai 3 anni!

In collaborazione con il Centro Sportivo “Poseidon” , Santa Maria Capua Vetere , e con il supporto della nostra Ostetrica , Sabato 07 Aprile ci sarà la prima lezione gratuita del corso di acquaticità neonatale.

Il corso sarà rivolto a tutti i bimbi di età dai 6 mesi ai 3 anni, accompagnati dalla mamma o dal papà.

Per maggiori informazioni e costi, contattare la segreteria: Email shea.ass(AT)gmail.com  o telefonare al 3388005646.

*AT=@

“Giochiamo” con l’acqua… per bimbi dai 6 mesi ai 3 anni!

Premessa:

Il nuoto neonatale è l’attività che si svolge in acqua rivolta ai neonati dai 6 mesi.Nella maggior parte dei casi i bambini vengono messi in acqua dopo pochi mesi dal parto per prolungare la familiarità del bambino con quello che fino a poco tempo fa era l’ habitat naturale e per lavorare sul suo sviluppo psico-motorio.

Nel nuoto neonatale i bambini sono accompagnati in acqua dai genitori perché fino ad una certa età non è in grado di rimanere in acqua da solo. 

Durante la sessione di nuoto neonatale spesso i genitori sono invitati ad intraprendere dei giochi con i loro bambini.

Le ragioni dell’importanza del nuoto neonatale

Il nuoto neonatale è di estrema importanza per evitare che a 3 anni in la paura dell’acqua possa crescere con l’aumentare del tempo in cui il bambino viene tenuto lontano da essa.

Attraverso il nuoto neonatale:

- il bambino ottiene uno stimolo alle sue emozioni e alle sue percezioni
- il bambino scopre nuovi schemi di postura
- il bambino acquisisce un maggior controllo della respirazione
- rafforza il legame tra i genitori e il bambino 
- fa sì che si crei tra il bambino e l’acqua una relazione tale per cui questa poi diventi una sorgente di stimoli per il suo sviluppo psico-fisico
- aumenta la fiducia in se stessi e la capacità di apprendimento.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :