Magazine Società

Giovanardi e l’identita’ biologica certa

Creato il 09 novembre 2010 da Speradisole

L’IDENTITA’ BIOLOGICA CERTA DI GIOVANARDI

Il senatore Giovanardi ha aperto la Conferenza nazionale della famiglia, in sostituzione di Berlusconi, lasciato a casa in considerazione delle cadute di credibilità morali ed etiche particolarmente evidenti di questi tempi.

Giovanardi, sottosegretario alla presidenza del consiglio, con delega alla famiglia, si è rivelato il solito genio. Quel genio che ha detto che concedendo l’adozione ai gay, si scatenerebbe la compravendita dei bambini.

Evidentemente il problema della credibilità, non riguarda solo Berlusconi.

Il genio Giovanardi ha impostato tutto il suo discorso sulla origine “biologica certa” della famiglia. In buona sostanza ha parlato di razzismo vero. Affermando che debba esserci una identità certa, paterna e materna, non si accorge neppure di stare percorrendo l’ideologia nazista della razza pura. Ed i figli adottati? Che rischio corrono visto che non hanno l’identità biologica dei genitori? Sono famiglie cattive, non valide?

Per Giovanardi “la rottura della diga costituita dalla legge 40 aprirebbe la porta ad inquietanti scenari, tornando ad un vero e proprio Far West della provetta dove fin dal primo momento il concetto costituzionale di famiglia andrebbe irrimediabilmente perduto”. Ed aggiunge “La legge 40 viene contestata da chi, in nome del desiderio di genitorialità, ritiene lecito e possibile ricorrere all’acquisto dei fattori della riproduzione o rivolgersi a terze persone che si prestano o a  dare l’utero in affitto o a donatori che possano dar vita all’embrione. Scienza e biotecnologie  possono togliere ai figli il diritto di nascere all’interno di una comunità d’amore con identità certa paterna e materna”.

Negare e non riconoscere scienza e biotecnologia in campo medico significa negare i progressi che sono stati fatti in medicina in questi ultimi anni, progressi enormi contro le più terribili malattie.

E’ di oggi la scoperta di alcuni scienziati di poter trasformare cellule della pelle (cellule adulte) in cellule del sangue, senza necessità di passare per cellule staminali.

La Conferenza sul sito era presentata così: “una grande occasione di incontro tra le amministrazioni, le imprese, le organizzazioni dei lavoratori e tutte le realtà interessate alle tematiche familiari”.

Si sono alternati politici, magistrati, amministratori, professori universitari, alti dirigenti, ma è una mancata la vera protagonista: non la famiglia, ma almeno  una famiglia, che potesse dire, dall’interno,  le esigenze, le difficoltà, le aspirazione, cosa serve per fare una famiglia, in questo paese.

In questa conferenza sulla famiglia, il PDL, partito di maggioranza si è dimostrato il più retrogrado partito europeo. Un partito rimasto a duemila anni fa, non in grado di riconoscere, progressi culturali e scientifci, cambiamenti di civiltà, cambiamenti della vita.

 



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine