Magazine Cultura

Gli stereotipi

Creato il 17 agosto 2010 da Lamiatestafralenuvole

Non so voi ma da lettrice c’è una “tecnica” che mi irrita: la definizione della personalità dei personaggi tramite aggettivi piuttosto che azioni.

Anche peggio se il personaggio in questione fin da subito è classificabile in una categoria, è uno stereotipo, una macchietta.

Quasi sempre a narrare la storia è lei e quindi lo stereotipo è lui.

Se inizio a leggere un libro e dopo 10 pagine circa trovo: “alto, silenzioso e tenebroso” (urghh)   “affascinante” “misterioso” “schivo” “timida” “sicuro di sè” “sarcastico” “sfrontato”… ho reso l’idea? Inizio a fare smorfie, non mi godo la storia.

E’ un metodo che con  me non funziona (e viene spesso usato per esempio nel Bacio dell’angelo caduto di Becca Fitzpatrick oppure nel genere romance), è un sistema frettoloso,  da lettrice non riesco ad affezionarmi.

Adoro quei personaggi con cui riesco davvero ad entrare in sintonia, non quelli con cui penso di poter entrare in sintonia o quelli con cui voglio entrare in sintonia, forse non ha senso ma per me c’è una bella differenza.

Il mio eroe letterario ideale ha non uno ma mille difetti, si impone nella storia tramite dialoghi (meno aggettivi ci sono e meglio è), azioni, spesso ci vuole tempo ed è per questo che mi piacciono le serie, perchè c’è tutto il tempo …

Una delle mie serie ya preferite in assoluto è Secret Society Girl series di Diana Peterfreund (purtroppo non è mai stata tradotta in italiano), ad un certo punto nel 4° libro c’è questa frase:

“Sometimes you met someone that changed the pattern, who wormed their way past the cracks in your heart, caulked them up, sealed themselves in, and stayed there. Sometimes they did it by insisting you meet them at every step”

queste poche righe sintetizzano perfettamente quello che volevo dire.

Quali sono i personaggi maschili (sulla carta eh)  migliori in cui vi siete imbattute?

Qualche esempio dei miei preferiti: Po in Graceling di Kristin Cashore (fantasy), Nick in Nick and Norah. Tutto accadde in una notte di Rachel Cohn e David Levithan (ya, narrativa contemporanea), Paul in L’estate di noi due di Ann Brashares

Em



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Sento gli avversi numi

    Sento avversi numi

    Splattergramma chiude, e lo fa con una lucidissima disamina di quello che viene definito – esageratamente – un fallimento.Era troppo bella l'esistenza di un... Leggere il seguito

    Da  Mcnab75
    BLOG, CULTURA
  • Gli occhi di Sciascia

    Leggere Sciascia per leggere l'Italia. Rileggere (è la mia terza volta) L'affaire Moro¹ per capire uno dei punti cruciali della storia della nostra repubblica.... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, LIBRI, SAGGISTICA, SOCIETÀ
  • Gli ultimi acquisti librosi

    ultimi acquisti librosi

    Cari lettori, essendo rimasta senza fondi dopo aver speso tutte in mostre del libro e ordini in libreria... credevo di rimanere a bocca asciutta ancora per un p... Leggere il seguito

    Da  Alessandraz
    CULTURA, LIBRI, ROMANZI
  • Arianna, Dionisio e gli altri

    "Arianna ha baciato Dionisio e ha creduto che finalmente la sua irrequietezza si sarebbe dissolta. Ma s’ingannava. Nessuno avrebbe potuto salvarla; né Icaro,... Leggere il seguito

    Da  Manuela
    ARTE, CULTURA, LIFESTYLE
  • Gli amici del bar Margherita

    amici Margherita

    ITA - 2009 di Pupi Avati con Diego Abatantuono, Laura Chiatti, Luigi Lo Cascio, Fabio De Luigi Mediocre istantanea sulla Bologna del dopoguerra, vista tramite l... Leggere il seguito

    Da  Ivanbenassi
    CINEMA, CULTURA
  • LaAV, leggere per gli altri

    LaAV, leggere altri

    Il circoli LaAV, per la diffusione della Lettura ad Alta Voce, nascono nel marzo del 2004 ad opera dell’Associazione Nausika – Scuola di Narrazioni “Arturo... Leggere il seguito

    Da  Scrid
    CULTURA, EVENTI, LIBRI
  • Gli Insegnamenti di Pitagora

    Insegnamenti Pitagora

    di E. KrishnamacharyaEsaminiamo alcuni aspetti della visione di Pitagora e del suo peculiare modo di esprimere la verità. Oggi, entriamo negli insegnamenti che... Leggere il seguito

    Da  Viator
    CULTURA, SPIRITUALITÀ

Magazine