Magazine Viaggi

grand hotel kazan’

Creato il 31 gennaio 2011 da Inbassoadestra

Per motivi tecnici e pigrici, il computerino piccolo con dentro tutte le foto di Astrachan e della Russia è rimasto spento per un sacco di tempo, tipo per mesi. Poi tutto si è sistemato e l’ho riacceso, mi ci sono persa ore a riguardare cose, tipo del ritorno a casa lungo, col treno fino a Mosca prima del volo per l’Italia, o la Francia, a seconda. Ci siamo fermate a Kazan’, la capitale del Tatarstan, la Repubblica dei tatari, la Russia musulmana non caucasica con gli occhi a mandorla più degli slavi e meno dei kazachi, usbechi etc…

Ma più che altro c’erano le foto del Grand Hotel Kazan’. Un gigante abbandonato a sé stesso da chissà quanto, parzialmente crollato, senza soffitti, le finestre sfondate, una delle cose più belle che abbia visto in Russia, e un po’ anche in generale.

Il dramma è la macchinetta fotografica inadeguata, la fotografa inadeguata, e che non lo saprò descrivere quanto era grande, e cadente, e spettrale. In attività doveva essere incredibile. Era una giornata col cielo bianco, coi teli verdi di un restauro inesistente che ondeggiavano.

grand hotel kazan’



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazine