Magazine

Guida utile all’acquisto delle Caldaie

Creato il 18 marzo 2014 da Moveup

Scritto da: Nina Catalano 18 marzo 2014 in Tecnologia Inserisci un commento 15 visite

Tipologie di Caldaie

Come scegliere la caldaia giusta?

Questa è una di quelle domande che mi attanaglia la mente, soprattutto in questo periodo che sto sistemando (finalmente) casa. Ecco perché, essendo una writer, mi sono ripromessa di scrivere una piccola guida all’acquisto delle caldaie, per dare un piccolo aiuto a chi, come me, si trova in una difficoltà tecnica non indifferente.

Credo di poter confermare che l’acquisto di una caldaia in prossimità della primavera, ancora meglio se in estate, è una valida soluzione per trovare, un tecnico assolutamente disponibile ( in inverno con la necessità derivata dal freddo, sono di sicuro più impegnati) pronto a illustrare al cliente, il mondo delle caldaie e del riscaldamento a 360°.

Inoltre, ma questo lo potevate capire senza il mi aiuto, i prezzi delle caldaie, sono molto più bassi in estate, che non inverno, sempre per lo stesso motivo sopra discusso. In inverno infatti troviamo il prezzo pieno, le logiche di mercato impongono che ad una necessità elevata, corrisponde un aumento di prezzo.

Tipologie di caldaie:

Ad oggi i combustibili comunemente utilizzati per il funzionamento delle caldaie sono:

  • GPL
  • METANO
  • PELLET

Dopo la scelta del combustibile, bisogna ancora effettuare una suddivisione che vi farà comprendere che tipo di caldaia è giusto acquistare. Infatti esiste una divisione sostanziale delle stesse, in base a dove volete posizionarle nella vostra abitazione, all’interno o all’esterno.

Le caldaie per uso domestico più diffuse sono le caldaie murali (come si evince dallo stesso nome, sono quelle che si affissano al muro). Sono molto compatte e ristrette anche di dimensioni ed è possibile montarle all’interno dell’appartamento come all’esterno, grazie alla realizzazione di un apposito armadietto contenitore.

Caldaie

CALDAIE PER INTERNI O PER ESTERNI:

Esistono ancora due tipologie di caldaie, quella a camera aperta e quelle a camera stagna.

Le prima a camera aperta, necessitano di una areazione naturale  e pertanto gli esperti consigliano di montarle all’esterno. Tuttavia si possono montare anche all’interno, assicurandosi che ci sia la possibilità di fare una buco nella parete esterna per il tiraggio dell’aria.

La seconda a camera stagna: in questo tipo di caldaia, la combustione avviene in una camera chiusa e quindi non necessità di prese d’aria comunicanti con l’esterno.

Fatta questa veloce panoramica sulle tipologie di caldaie acquistabili, adesso parliamo un po’ di prezzi della caldaie. Si, perché come sappiamo un po’ tutti, i costi spesso sono vertiginosi e nonostante la “bassa stagione” se c’è la possibilità di poter ancora risparmiare, siamo doppiamente contenti.

In merito al risparmio, ho imparato a documentarmi bene e soprattutto per l’acquisto della Caldaia, mi sono imposta di leggere attentamente il sito del Governo (www.governo.it) dove è possibile restare aggiornati sulle agevolazioni.

Non per ultimo, vi tornerà sicuramente utile, la legge Finanziaria del 2007 che ha previsto una detrazione fiscale pari al 55% per tutti coloro che lottano per la riduzione dei consumi energetici legati al riscaldamento.

Spero che con questa piccola guida all’acquisto delle Caldaie,  avete fatto anche voi un po’ di chiarezza in merito alla questione del Riscaldamento.


Commenta l'articolo acquistare caldaia caldaie Caldaie economiche guida acquisto caldaia prezzi caldaia

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :