Magazine Attualità

Hallelujah!.. E alla fine il bando uscì….

Creato il 29 luglio 2012 da Filelleni

Come preannunciato dall’avviso del 20 luglio pubblicato sul sito del Ministero dell’Istruzione e dell’Università, il bando relativo all’abilitazione nazionale per i professori universitari di I e II fascia  è stato pubblicato due giorni fa sulla Gazzetta Ufficiale e sul sito del MIUR. Finalmente… verrebbe da dire … Immediati, sui blog, pareri, accese discussioni, perplessità. In attesa di analisi più approfondite esaminiamone insieme alcuni punti.

La prima osservazione, facile facile è che, per lunghezza, si tratta di un bando da guinness dei primati …

Hallelujah!.. E alla fine il bando uscì….
Pubblicato il 20 luglio, resta aperto per ben quattro, dico, quattro mesi dando tempo ed agio di presentare domanda entro le ore 17 del 20 novembre 2012. Diverse le considerazioni immediate concernenti, da un lato i candidati, dall’altro i Commissari.

Poiché saranno considerate valide le pubblicazioni uscite a stampa entro il 20 novembre, è da credere che l’estate possa risultare calda per le case editrici e per i ricercatori ed i professori dell’ultima ora… Si registreranno impennate scrittorie: libri, volumi, atti con ISBN, articoli nuovi di zecca e freschi di stampa editi fino alla fatidica scadenza.

Per i Commissari sarà una vera e propria maratona … anzi, che prendano esempio da Usain Bolt e provino a seguirne le orme (o meglio a mangiarne la polvere) … La Legge Gelmini stabilisce infatti che, fatta salva  la prevista proroga di 60 giorni, i concorsi debbano chiudersi entro cinque mesi dalla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale. In altri termini: entro il 20 dicembre o, con la proroga, entro il 20 febbraio.

Provate ad immaginare, soprattutto per le materie più prolifiche bibliograficamente e più ricche di domande, la quantità  di contributi che i commissari (che giudicheranno sia per la I che per la II fascia) dovranno leggere e valutare alla velocità della luce … Il bando, sì, prevede un numero massimo di pubblicazioni -nello specifico per la nostra area  (la 10) 18 per la I fascia e 12 per la II-….Ma supponiamo che le domande siano un centinaio (o forse anche più) e consideriamo le

Hallelujah!.. E alla fine il bando uscì….
vacanze di Natale … Fate i vostri bravi calcoli e deducetene ritmi e velocità di lettura che i Commissari devono tenere … Anche perché, come evidente, noi candidati vorremmo che le Commissioni leggessero prima di formulare giudizi…

E perché mai un bando così lungo? Perché ancora sono numerosi i passaggi da compiere come pure i dubbi da sciogliere. Come già avevamo sottolineato resta  in alto mare la questione delle mediane. Il Regolamento recante i parametri per la valutazione dei candidati (DM 7 giugno 2012, n.76) del 7 giugno stabiliva infatti che, entro 60 giorni, l’ANVUR pubblicasse tali valori (art.6, c.6). Quindi, a breve, entro il 7 agosto, questi numeri, finora “fantasmi” tanto discussi, dovrebbero materializzarsi per tutti i settori concorsuali. Fino al 28 agosto i Professori che intendono fare parte delle Commissioni hanno tempo per presentare le domande. Seguono poi i tempi tecnici per la formazione delle liste degli aspiranti commissari ed il relativo sorteggio: circa 60 giorni a partire dal 28 agosto..cioè a dire fine ottobre. Solo allora, una ventina di giorni prima della chiusura del bando, probabilmente conosceremo la composizione delle Commissioni.

Bisognerà vedere se, nel frattempo, qualche Professore che, proprio a causa della mediana, si sarà vista preclusa la possibilità di far parte  delle commissioni non avrà deciso di fare ricorso … Resterà poi da capire quale risultato sortirà il ricorso al TAR presentato da Valerio Onida e dai Costituzionalisti. Se verrà data loro ragione i tempi potrebbero allungarsi, e non di poco …

Ed ancora la mediana … sempre lei … torna ad aleggiare inquietante anche quando si tratta dei candidati.

Hallelujah!.. E alla fine il bando uscì….
Perché  se il DM n. 76 dà alle Commissioni la possibilità di discostarsene, il bando (art.4, c. 1) lo conferma. E’ quindi prevedibile che anche candidati che starebbero sotto presentino domanda sperando che le determinazioni della Commissione risultino a loro favorevoli  consentendo deroghe o rivisitazioni della stessa.

A giugno si era avanzata nuovamente l’ipotesi di un ritorno al reclutamento locale. Diverse le ragioni che avevano fatto riaffacciare tale eventualità. Tra queste, non ultima, la paura manifestata dai Rettori che il concorso potesse produrre una valanga di abilitati che avrebbero potuto esercitare pressioni per farsi assumere mettendo in difficoltà i bilanci già striminziti dei singoli Atenei. Il DL (n. 95) del 6 luglio, il cd. decreto sulla speding review ha provveduto subito a “mettere ‘na pezza a colori” all’ipotesi in questione: il turn over al 20% nazionale (art. 14 c. 3 ,4) blocca di fatto, per i prossimi tre anni, ogni possibile e ragionevole possibilità di chiamata. Se il piano straordinario per le chiamate degli associati si vedrà definitivamente confermato saranno soprattutto i futuri ordinari a dovere attendere anni prima di prendere servizio, a rischio di vedere scadere l’abilitazione (dalla durata quadriennale).

Vogliamo consolarci? E’ stato calcolato che la dematerializzazione della procedure con  l’invio delle domande e dei contributi esclusivamente in formato elettronico, apporterà un risparmio di

Hallelujah!.. E alla fine il bando uscì….
spesa mediamente in circa 100 euro a candidato: assumendo, come probabile, che  i candidati saranno almeno 30.000 il risparmio si aggirerà complessivamente sui 3 milioni di euro … C’è di che stare allegri, ma forse, per dirla con Ungaretti, è un’“allegria di naufragi”.

Elle



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Quiz e nozioni e concorsoni

    Quiz nozioni concorsoni

    Non so se l'ho già scritto qui sul blog, ma quest'anno oltre a svolgere la mia attività di maestra mi occupo anche di coordinamento delle attività di sostegno. Leggere il seguito

    Da  Maestrarosalba
    CULTURA, FAMIGLIA, SCUOLA, SOCIETÀ
  • E = mc2

    35 mm: 10 cm=x: 2 mtno aspèe=mc2spala, spala, che te inquadreno,ciao a tutti, sto a libberà Roma, spala spala, allora se cadono 35 mm di pioggia che poi se... Leggere il seguito

    Da  Punzy
    SOCIETÀ
  • E… niente

    niente

    Colpa tua se non so che dire. Hai preso tutte le mie scatole-parola ben impilate, quelle semplici e le più particolari, collezionate in anni di buone letture e... Leggere il seguito

    Da  Sabrinacampolongo
    CULTURA, DIARIO PERSONALE, LIBRI
  • ...e poi.....

    ...e poi.....

    Gustave Leonard de Jonghe, Changeable weather ....e poi ci sono quei piccoli frammenti di buonsenso, recuperati dallo specchio rotto della fiaba, conficcatisi... Leggere il seguito

    Da  Odio_via_col_vento
    ARTE, CULTURA
  • It’s raining cows, hallelujah!

    It’s raining cows, hallelujah!

    Cosa piove dal cielo?(Argentina, Spagna 2011)Regia: Sebastián BorenszteinCast: Ricardo Darín, Huang Sheng Huang, Muriel Santa Ana, Enric Rodriguez, Ivan... Leggere il seguito

    Da  Cannibal Kid
    CULTURA
  • E’ diseducativo

    diseducativo

    Io ritratta nell’affascinante (!!!) atto di leggere il giornale con su l’articolo dedicato al mio Gatto. Miei cari, qualche giorno fa vi parlavo della storia... Leggere il seguito

    Da  Rory
    CULTURA, MUSICA
  • E' l'ora del te'...e di scones e muffins

    l'ora te'...e scones muffins

    “Voglio che tu beva il mio tè. Sentirai, il profumo ti arriverà all’anima.” Parlava di un tè prezioso, giuntole da Calcutta … Un profumo acuto si spandeva... Leggere il seguito

    Da  Francy
    CULTURA, LIBRI, ROMANZI