Magazine Bellezza

I castelli del Piemonte e della Val d'Aosta...seconda parte

Da Lory663

I castelli del Piemonte e della Val d'Aosta...seconda parte

Torre del Lebbroso


Altro gioiello dell'abbondante collezione di tradizioni e leggende valdostane è la Torre del Lebbroso, sempre ad Aosta,-innalzata dai signori di Friours,- che richiama le pagine commoventi di Xavier De Maistre sul lebbroso Guasco e sua sorella Angelica. Importante è anche la Porta Pretoria di Aosta, dell'epoca della fondazione della città, costituita di una doppia cortina aperta da tre fornici (archi), con un vasto cortile d'armi interposto.

I castelli del Piemonte e della Val d'Aosta...seconda parte

Castello di St. Pierre


A St Pierre sorge un colossale castello con torri dell'XI e del XII secolo che fa corpo con un torrione di roccia isolata. In Ivrea la "bella"-la romana "Eporedia"- si trova l'antico castello alto e rosso dalle quattro magnifiche torri cilindriche angolari, di cui ne sono rimaste intere soltanto tre, costruito nel 1358 dal Conte Verde (Amedeo VI di Savoia.

I castelli del Piemonte e della Val d'Aosta...seconda parte

Castello di Ivrea, dalle quattro torri

E Verrès, allo sbocco della Valle di Challant, è interessante per due antichi manieri: il castello di Issogne, fastosa dimora signorile costruita intorno al 1480, nel periodo di transizine dal gotico al Rinascimento, con mumerosi ambienti restaurati e un magnifico cortile con fontana; e il castello di Verrès che, sopra uno spuntone di roccia, a guardia dello sbocco della valle, rappresenta un tipico esempio di abitazione-fortezza medievale, eretta da Ibleto di Challant (1360-90).
.....il tour continua....pag 1 / pag 2 / pag 3 / pag 4 / pag 5 /
Articoli correlati: 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :